Lucca Comics & Games 2009: Komixjam report – Day One!

di Blurry 88

12549_1203562046502_1152138878_30606297_3623879_n Immaginate… Avete organizzato un viaggio con i vostri amici. Come al solito, c’è l’organizzatore di turno, quello che è sempre capace di fare da collante sociale, il risolutore di ogni problema, l’anima della festa, il pilastro del gruppo. E’ lui che si sta occupando di tutto, è lui il vostro punto di riferimento. Adesso immaginate di star preparando i bagagli, quando il vostro telefono squilla: leggete il suo nome sul display. E’ lui, cosa vorrà dirvi? Vorrà ricordarvi di portare il biglietto del comics? Gentile! Ma la sua voce è un po’ alterata: “Ho la febbre” dice, “Non potrò venire”. Così comincia il nostro Lucca Comics 2009, con la febbre a 38° del nostro Dena, col Blurry che tenta goffamente di prendere in mano la situazione. Così comincia. Ma la storia che vi racconterò è, manco a dirlo, una grande storia. Una storia di divertimento, cosplay, emozioni e colori folli, rumori assordanti, fiumi umani, residence sperduti nel nulla, grandi sorprese, gioie immense. Una storia di amici.

E’ chiaro: le premesse non erano le migliori. La domanda fondamentale che mi frullava in testa era: riusciremo senza Dena a compattare il gruppo e ad unire persone che si vedono oggi per la prima volta? Il mio umore non era certo dei migliori: dopo due inutili ore di microbiologia sarei dovuto andare alla stazione di Firenze a prendere Cipo e Akito e partire quindi alla volta di Lucca, dove Alex e la sua ragazza Leila ci aspettavano. Eppure, non appena Cipo e Akito si sistemano sui sedili della mia macchina e posso finalmente impostare come destinazione “mentale” il Lucca Comics, tutto comincia a cambiare. Nella mia testa comincia ad avvenire quello strano ed inspiegabile processo che avviene nell’imminenza di ogni Comics: si comincia ad escludere tutto il resto dalla propria mente, si inizia a fuggire verso una dimensione dove le noie della vita quotidiana sono sconosciute, dove ogni giornata è spesa senza pensieri, quasi senza ombre. Una dimensione dove esistete solamente tu ed i tuoi compagni. E che Cipo ed Akito siano ottimi compagni di viaggio lo capisco ben presto: il viaggio in macchina è sicuramente tra i più piacevoli che ricordi. Gli argomenti di discussione fluiscono spontaneamente e l’intesa  subito forte: si parla di università, di manga, di scanlation, di Giappone, di conflitti tra Firenze e Pisa, di sostanze stupefacenti e del nostro Dena malato. Così ho l’occasione di conoscere per la prima volta Akito, che fino a quel giorno altro non era che un nome nella mia rubrica degli indirizzi email, un nome su facebook (anche se questo non lo ricordavo, come avremo modo di constatare un paio di giorni dopo!) ed il nome di uno staffer di Komixjam. E ho anche occasione di ritrovare Cipo, che già era stato dei nostri durante Lucca Comics 2008. Insomma, quando dai finestrini della macchina iniziano a delinearsi il profilo della campagna lucchese e un sole splendente riempie di luce un meraviglioso cielo azzurro profondo, all’interno della vettura l’atmosfera è già amichevole e familiare… Ma soprattutto, non sto più pensando a niente. Un solo pensiero resiste: vivere al massimo i tre giorni che mi aspettano, consapevole che le gambe e la schiena dolenti saranno un prezzo che pagherò volentieri per avere in cambio l’esperienza umana di un nuovo Lucca Comics.

Fa sempre un certo effetto entrare a Lucca in macchina e fare il giro delle mura in cerca di un parcheggio. Inevitabilmente, si passa accanto al settore Lucca Games e si ha un primo colpo d’occhio di quello che sta accadendo lungo le mura. E’ allora che pensi: “Eccoci, ci siamo!”. Quest’anno il colpo d’occhio è stato particolarmente impressionante ed eccitante: in effetti ben presto ci siamo resi conto che il Lucca Games era stato ulteriormente ampliato. Quest’anno, questo settore in continua crescita e dall’importanza sempre maggiore, era veramente gigantesco, e ce ne siamo resi conto Domenica pomeriggio, quando l’abbiamo visitato tutti quanti per la prima volta. Personalmente, non sono un grande fan del Games, ma devo riconoscere che quest’anno gli spazi più generosi e un’organizzazione molto migliore del flusso “umano” hanno permesso una fruizione molto migliore dei suoi contenuti. Altra novità è stata la posizione del palco: spostato su un bastione contiguo a quello che lo ospitava tradizionalmente, notevolmente ampliato e un po’ delocalizzato rispetto al resto del Comics. Visto dalla macchina mentre arrivavamo si aveva già la netta percezione che quest’anno il suo allestimento fosse stato curato in maniera particolare.

In ogni caso, eccoci arrivati a Lucca, nel nostro primo giorno di fiera, Venerdì. Entriamo da Porta Elisa, la stessa dalla quale eravamo entrati l’anno precedente, e questo mi riporta alla mente i bei momenti trascorsi con Olrac, Erika, Fet e Maika… Tanto più che, orgogliosamente (e per mancanza di tempo!), ci siamo portati dietro lo stesso cartello di riconoscimento che avevamo utilizzato l’anno precedente, prontamente riassettato e tirato fuori dalla zona trofei di camera mia. L’emozione si fa più forte quando, man mano che avanziamo verso l’area dei padiglioni, vediamo aumentare la concentrazione di ragazzi e ragazze, uomini e donne, visibilmente accorsi per l’evento, nonché di cosplayers che già venerdì sfoggiavano le loro fatiche di sarti. C’è da dire, a questo proposito, che le condizioni metereologiche splendide hanno fatto sì che questo Comics sia stato particolarmente vivibile per i cosplayers, cosa che non si può dire dei Comics dominati invece da pioggia e freddo. Il giorno seguente, quando avrei indossato i sandali da shinobi per entrare nei panni di Tobi, sarei stato particolarmente felice di questo aspetto. Giunti ai primi padiglioni in piazza San Francesco, la realtà esterna al Comics non esiste più: la festa è cominciata, e noi ci tuffiamo nelle danze.  Mentre ci mettiamo in cerca di Alex e Leila, ci capita il primo grande imprevisto di questa edizione del Comics: l’incontro con i fan, cioè, con voi. Retroscena: l’anno scorso, pur venendo riconosciuti e fermati da un certo numero di persone, non eravamo riusciti a trovare questo grande contatto con i lettori di Komixjam, complice anche la nostra cattiva organizzazione.

CIMG3603Non ci saremmo mai aspettati, quindi, di avere difficoltà nel muovere i primi passi all’interno della fiera proprio a causa vostra… Ovvero, nel giro di pochi minuti siamo stati fermati da tantissimi di voi: una dimostrazione di affetto e stima che sinceramente non ci aspettavamo e che ci ha colti un po’ di sorpresa… Ci guardavamo, io, Cipo ed Akito, chiedendoci: “Ma siamo davvero così famosi???”. Evidentemente non immaginavamo neppure che il giorno dopo sarebbe stato anche meglio!

E’ quindi il momento di incontrare Alex e Leila. Li troviamo finalmente dandoci appuntamento in piazza Napoleone, il centro nevralgico della vita del comics, e il luogo di incontri più gettonato, nonché teatro delle esibizioni in strada dei cosplayers di passaggio. L’incontro con Alex e Leila è bello ed intenso: dopo aver rotto le palle ad Alex per un paio d’anni propinandogli ogni venerdì sera la mia traduzione e frustandolo a sangue per farlo lavorare più in fretta, ecco che finalmente ci possiamo incontrare e possiamo guardarci in faccia, nonché cominciare quella che sarà una costante del nostro soggiorno lucchese: lo scambio dialettale sardo-toscano.

CIMG3627 Chiacchierando con Alex veniamo ad apprendere un retroscena che inizia ad apparirci alquanto sinistro e minaccioso: pare infatti che il nostro residence a San Giuliano Terme sia tanto bello e accogliente quanto sperduto nel nulla… La bella coppietta sarda ha appreso questa divertente notizia a proprie spese, nel senso fisico ed economico del termine: non solo hanno dovuto spendere ben 23 euro di taxi per raggiungere il luogo, ma pare anche che il giorno dopo si siano fatti a piedi 45 minuti di discesa per i monti… Per il momento, comunque, non ci rendiamo pienamente conto del pericolo che ci attenderà la sera stessa.
Infatti, è giunto il momento di tuffarci nel Comics, approfittando anche del fatto che il Venerdì ci offre una fiera affollata, sì, ma non ancora abbastanza da compromettere la viabilità all’interno degli stand. La nostra attenzione viene immediatamente catturata dal Japan Palace, una nuova struttura pensata appositamente per raccogliere tutti gli stand e le iniziative aventi a che fare col Sol Levante… Non ultimi gli stand gastronomici che, manco a dirlo, sono il motivo principale per cui il nostro interesse si sta facendo sempre più pressante. Il tempo di dare un’occhiata alla cartina, e il Blurry è pronto per guidare la sua ciurma verso l’anelata meta. Proprio a proposito della cartina, è proprio in questa occasione che si verifica un increscioso inconveniente… Guardate.

Dopo questo momento di umorismo a dir poco trash del quale mi scuso con tutti voi, siamo pronti per attraversare tutto il centro di Lucca per raggiungere il Real Collegio, la suggestiva cornice storica ed architettonica che ospita il Japan Palace.CIMG3613

CIMG3612Appena entrati facciamo subito conoscenza con una simpatica mangaka italiana che si offre di fare un ritratto ad Alex in versione manga. Che dire, il risultato non è stato esattamente, uhm, somigliante, ma tant’è! Forse ci hai pure guadagnato, Alex, anche se nella foto onestamente non sembri troppo convinto!

Ad ogni modo, il Japan Palace mi è sembrato un’iniziativa simpatica ed interessante – grazie soprattutto alle mostre espositive che ospitava – ma molto orientato a trarre il massimo in termini economici sfruttando il marchio made in Japan, soprattutto per quanto riguarda l’aspetto gastronomico. Immancabile infatti lo stand dell’organizzazione culturale giapponese Lailac, direttamente da Firenze. La loro offerta di cibarie è discreta e di buona qualità, ma i prezzi del sake e delle bottiglie di birra Asahi è davvero esorbitante.

100_9062Molto buoni invece gli onigiri al salmone e gli spiedini di pollo giapponesi, gli yakitori – come avremo modo di constatare il giorno seguente. Positiva invece la valutazione sulla qualità della merce in vendita negli stand. Drasticamente ridotta la quantità di contraffazioni cinesi e prezzi che, a onor del vero, segnano un generale miglioramento rispetto agli anni precedenti. In generale, comunque, le iniziative culturali sono state abbastanza interessanti anche se piuttosto “stereotipate”: il corso di calligrafia, di lingua, la vestizione con il tradizionale kimono. In ogni caso, devo dire, godibile.

CIMG3615Usciti dal Japan Palace ci rendiamo conto che è ormai tardi e che ci conviene iniziare ad imboccare la via del ritorno al Residence per poter fare il check in, senza contare che in serata anche Excel e Steffi sarebbero arrivate da Pisa e che quindi dovevamo iniziare ad organizzarci per il loro salvataggio! Prima di ripartire una breve sosta sulle mura di fronte ad un tramonto di rara bellezza. Preso dall’emozione e dalla poesia del momento, mi rendo conto che la magia del Lucca Comics mi è ormai entrata nel circolo sanguigno, e negli occhi dei miei compagni leggo lo stesso rapimento. E’ il momento di proclami, è il momento di fare conquiste, di pensare a Komixjam come a qualcosa di grande, qualcosa che supera le distanze geografiche e si concretizza. E’ allora che capisco che Lucca è ormai nostra.

lostaffdikomixjamUn’ultima foto densa di significati estetico-esistenziali di fronte al cielo che si fa crepuscolare sulle mura di Lucca, e siamo pronti a per partire alla volta di San Giuliano. Ma qui interviene un imprevisto: il mio senso dell’orientamento, tutt’altro che perfetto. Sbagliando clamorosamente, scambio porta Santa Maria con Porta Elisa costringendo tutto il gruppo a quasi 45 minuti di camminata intorno alle mura… Per carità, bella e poetica, ma sicuramente non un toccasana per i nostri corpi già sufficientemente devastati dal primo giorno di fiera! In ogni caso la camminata ci fornisce già una preziosa indicazione: l’amministrazione Lucchese ha deciso di multare sistematicamente di 78 euro qualsiasi vettura parcheggiata lungo il perimetro delle mura, una decisione assurda, tenuto conto che il parcheggio intorno alle mura è da sempre la salvezza dei visitatori del Lucca Comics. Man mano che ci avviciniamo alla macchina io e Akito siamo sempre più convinti che una bella multa ci attenda al varco… ma… MIRACOLO! La mia macchina è stata miracolosamente risparmiata dalla falce della municipale, e possiamo avviarci verso S. Giuliano con un peso in meno sulla coscienza, e 78 euro in più nel bancomat.

100_8902E’ adesso che inizia la nostra grande avventura, raggiungere San Giuliano, e dunque il residence. Ora, dovete sapere che io sono molto suscettibile quando sono alla guida. Mi irrito facilmente e ho bisogno di indicazioni chiare, precise e concise. Ben presto Alex e Leila devono arrendersi al buio della notte… Alex fallisce miseramente nei suoi vari tentativi di capire da quale strada stiamo arrivando a San Giuliano e di richiamare alla memoria la strada fatta in taxi (Alex, a fare le scan sei imbattibile, ma come navigatore… pffff!).

navigakitoSto per entrare nel panico quando, incredibilmente e inaspettatamente, entra in funzione uno strumento che non immaginavo neppure di possedere in macchina: il NAVIGAKITO. Il Navigakito è l’unico ed originale navigatore satellitare by Matteo Paderno, semplice da usare, veloce, affidabile e sempre aggiornato. Una volta che lo usi non puoi farne più a meno, e lui non ti abbandona mai! Insomma, grazie alla calma pragmatica di Akito e a qualche tardiva reminescenza di Alex (ti vogliamo bene, lo sai!), arriviamo finalmente a San Giuliano, una ridente cittadina termale vicina a Pisa e a Lucca, e possiamo iniziare l’avvicinamento al residence. Quando Alex e Leila avevano parlato di una mistica salita tutta tornanti che ti porta sul cucuzzulo di una montagna, io pensavo che tutto sommato scherzassero e che si trattasse di un’esagerazione…

100_8903Non appena imbocchiamo definitivamente – e non senza problemi di localizzazione – la via che conduce al residence, ci rendiamo conto che la situazione è anche più drammatica: una strada tortuosa, che si immette in una fitta boscaglia e pennella tornanti strettissimi e ripidi sui fianchi di una collina. La mia mente inizia a vacillare, in macchina inizia a diffondersi lo scoramento. Molti sono i pensieri che ci assillano:

Blurry: “Oh cazzo, il prossimo tornante così e vuoi vedere che vado fuori strada!!!”

Cipo: “Oddio… Ma in che razza di posto doveva prenotare Dena…”

Alex e Leila: “Visto? Ve l’avevamo detto noi… e voi che non ci credevate!”

L’unico flemmatico e quasi divertito sembrava proprio il Navigakito, forse un po’ inibito dal suo mal d’auto. Tornante dopo tornante, la strada diventa più sconnessa, scompare la ringhiera, ma in compenso davanti ai nostri occhi appare la distesa della pianura Pisana, talmente vicina e nitida che, pare, si dovrebbe riuscire a scorgere la Torre di Pisa e, in lontanaza, il mare con le isole. Per adesso, nel buio della notte, possiamo solo immaginare queste bellezze e pensare che, porca suina, stiamo veramente finendo in culo al mondo!!! Il nostro pensiero va a Dena: riusciremo a rivederlo prima di morire…?

100_8905Quando scorgiamo il parcheggio del residence, ci sembra un miraggio. Siamo davvero arrivati? Pare di sì. E pare che sia proprio un bel posto, con una vista effettivamente mozzafiato. Ci guardiamo tra noi e un pensiero ci coglie: ce l’abbiamo fatta! Anzi… no…! Adesso qualcuno deve accompagnarmi giù in paese a prendere le ragazze, e dovremo rifare tutto da capo! Approfittando del fatto che abbiamo a disposizione dei veri e propri appartamenti, decidiamo che una sana pizza e qualche birra sia il modo migliore per nutrirci e celebrare a nostra prima vera impresa. Per metterci intorno a un tavolo, ridere, scherzare, e capire che in fondo non conta quanta strada in salita ci sia da fare, quanto il fatto che siamo insieme a farla, insieme in questa avventura.

Giusto il tempo di sistemare i bagagli e io, Akito e Cipo ci fiondiamo nuovamente giù per i tornanti, non più spaventati ma esaltati e contenti, per recuperare Steffi e Excel e procurarci il cibo.

Excel e Steffi ci appaiono subito come due ragazze entusiaste ed emozionatissime per il loro primo comics. Non prestano molta attenzione ai nostri racconti un po’ atterriti dalla strada che abbiamo dovuto fare per andarle a prendere. Sono ansiose di unirsi al gruppo e di dare inizio alla loro esperienza, in più sensi :) . Ci fiondiamo quindi in pizzeria, dopo un parcheggio rocambolesco del Blurry che riesce a infilare la C5 di suo padre in un fazzoletto di marciapiede. Una performance veramente degna del plauso di tutti i presenti. Entriamo nel classica minuscola pizzeria da paesino sperduto, c’è spazio a malapena per noi cinque in piedi. Facciamo le nostre ordinazioni a una pizzaiola dallo spiccato accento lucchese e restiamo in attesa… L’attesa è tutt’altro che noiosa perché ci permette di iniziare a fare conoscenza: ci scambiamo le nostre esperienze universitarie (ingegneria, lingue, medicina…), ci riallacciamo ai nostri discorsi sul forum e sul blog, si inizia a creare quell’intesa che fa da collante sociale a qualsiasi gruppo che si rispetti. Ottenuto il cibo, è tempo di tornare in hotel. Ormai i tornanti immersi nel bosco sono diventati nostri amici e possiamo goderci il paesaggio senza pensare a niente di angosciante.

La cena viene allestita nell’appartamento che divido con Akito e Cipo. Una bella tavolata alla quale si uniscono anche Leila e Alex, e durante la quale succede un po’ di tutto. Mentre fuori si muore dal freddo, dentro si avvicendano scenette, battute, commenti sulla pizza assai gommosa (ecchissene! Deve solo saziare!!!), sulla pucciosità di Cipo, si diffondono nell’aria sostanze che destano stupore in me e Cipo (chi vuole intendere intenda!), si impazzisce con grande allegria e ci si inizia a riposare in vista di quella che sarà la giornata seguente. Il Sabato del comics. L’unico grosso imprevisto della serata è una visita di Madara Uchiha che, pensando di trovarsi alla riunione dei cinque kage, inizia ad illustrare il proprio piano diabolico finanziato dalla comunità europea, peraltro senza essere particolarmente cagato, almeno finché qualcuno non gli fa notare che le converse verdi non sono esattamente un indumento adeguato al calibro del personaggio…

Dopo questa bella serata mi ritiro un po’ in camera mia, nel mio bel letto matrimoniale. Tanti pensieri affollano la mia mente: mi sembra impossibile che solo poche ore prima mi trovavo all’università a seguire una lezione di microbiologia e che adesso invece sia a Lucca e mi sembri passato un secolo. Sono sperduto su un colle nel nulla, separato dalla civiltà da una lunghissima strada tutta tornanti potenzialmente mortale. A tavola ho visto cose dell’altro mondo, come le patatine al gamberetto di Akito o la micidiale miscela per fare i palloncini (che akito aveva portato pensando fosse da mangiare!). Penso che il giorno seguente dovrò stare in cosplay, al freddo e al gelo. Penso con tristezza con Dena non è dei nostri e che la cosa deve bruciargli da morire. Mi viene in mente la lunga giornata, mi chiedo come possa il tempo contrarsi e dilatarsi in questo modo. Mi tornano in mente i colori di una città che vive sempre più in simbiosi con questo evento, le urla di allegria della gente, i cosplayers che scorrazzano ovunque, perché a Lucca in quei giorni tutto è normale, tutto è accettabile… Penso che la mattina seguente dovrò caricare in macchina 7 persone e che in qualche modo ci dovremo arrangiare, penso che dall’alto del nostro cucuzzolo, con la pizza sulla stomaco e l’emozione che mi riempie il cuore non sono in grado di pianificare la giornata seguente… Dove parcheggeremo? Come ci organizzeremo? Verranno i nostri lettori? Riusciremo a parlare con la gente? Tutto sommato, capisco anche che tutto questo non conta. La stanchezza, l’emozione, il tempo che si dilata, il cuore che si affeziona a persone prima di allora sconosciute. Tutto questo è Lucca Comics. Capisco che è cominciato. Che domani andrà come andrà e ci divertiremo. Siamo insieme e tutto sommato siamo felici.

Fine Primo Giorno… ??????

  • Bokas

    sarei voluto esserci anchio ma mi avete “licenziato 1 settimana prima” bah cmq grandi blurry e dena, gli unici sani in sta gabbia di matti :pinch:

    • Grazie caro Bokas…E IO?????

      Cmq il Lucca Comics tutto ci che si pu desiderare…

  • Phil

    Ciao,
    io vi ho cercati (per la verit per dieci minuti…) ma non vi ho trovati. Peccato…
    Avrei voluto ringraziarvi di persona per lo splendido lavoro che fate con gli articoli e, soprattutto con le scan.
    Pazienza, mi sa che dovete accontentarvi di queste due righe.
    Sar per la prossima.

    Filippo

  • Spif89

    grandissimi!..non vedo l’ora di leggere i prossimi giorni!grazie komixjam :wink: :smile: :biggrin: :wink:

  • ragazzi voglio pure l’articolo del sabato che ci sono anche io :wub:

    p.s. io a san giuliano ci ho alloggiato due anni di fila, e al buio arrivarci VERAMENTE drammatico.

  • miyoko

    sarei voluta venire ank’io… :cwy: :cwy:
    aspetto con ansia il prossimo articolo!! :happy:

  • Siete davvero molto divertenti, soprattutto quando Madara Uchiha, (era Blurry quello?), si mette a parlare il toscano e dice maremma maiala XD.
    C’ una cosa che voglio correggere del discorso di Madara, altro che Pisa M…., Firenze M…. XD. Ciao.

  • Blurry

    Ma ti! XD

  • ren tao

    grande raga……solo due cose: bell’articolo e grande invidia!!

  • Bello il fatto che a Madara i Kage non se lo Kagavano…

    Comunque cronaca bellissima in questo articolo… aspetto il Day Two.

  • Federintronato

    Davvero una bella esperianza ragazzi :wink:

  • certo il Lucca Comics splendido , ma stare con gli amici in una stanza a, come dire, cazzeggiare, la cosa + bella che esista, ci sarei voluto essere anchio :cool:

  • Velociraptor Uchiha

    Bello Blurry!!! Non c’ che dire, sai trasmettere emozioni quando scrivi.
    Davvero una bella esperienza anche solo leggere questo racconto :biggrin:

    • Shishimaru

      quoto!!!!!!!!!!!!!!

  • Shishimaru

    emozioni che si provano andando in gita :smile:
    che bellezza!

  • innominato

    gi, io sono andato solo di domenica, ma per pi motivi non ho potuto cercarvi, sar per un’altra volta, infine il lucca comics c’ ogni anno, e so che anche komixjam continuer ad esserci come sempre stato.
    approfitto dle messaggio per ringraziarvi anche dell’ottimo lavoro che fate con i manga e gli anime che mettete a disposizione di tutti, ma anche degli interessantissimi articoli che pubblicate, come quelli riguardanti appunto il Lucca Comics, che fanno tornare alla mente momenti veramente indimenticabile.
    quindi, grazie di tutto

  • innominato

    e scusate per gli errori di battitura xD

  • Umby93

    Quanto avrei voluto esserci __

  • YoAfro

    Ehi ragazzi dove li comprate i costumi da cosplay?

    • Un vero cosplay non si compra… si fa!^^

  • shinobi91

    Narrazione degna di uno scrittore….. da quando sono venuto a sapere dell’esistenza del Lucca Comics, ho sempre desiderato andarci, ma non ho avuto le possibilit. spero di esserci l’anno prossimo per poter incotranre tutti voi….
    ciao!!!!

  • IORI_17

    stupendo :w00t: :w00t: :w00t: come avrei voluto esserci :cwy:

  • YoAfro

    Scusate per il mio commento inesatto miei lord del fumetto^^. Comunque in queste esperienze sarebbe bello esserci sempre :biggrin:

  • Midak

    Io sono passato solo un attimo a salutare, ma siccome non vi conoscevo di persona non mi sono fatto riconoscere. :tongue:

  • reds

    stato bello esserci peccato ke ci sono stato solo 2 giorni!!!

  • Carletto

    Voi da sani siete come me dopo 7 birre…. come vi invidio :biggrin:

  • Ninox

    Bello!! mi sarebbe piaciuto esserci XD
    cmq ???=continua
    una traduzione in italiano non guastava anche se si capiva XD

    • Il motivo per il ???, il fatto che io abbia ordinato al Blurry versione Giappo, di scriverlo sul cartello. Penso sia un riferimento alla mia richiesta :smile:

      • Ninox

        ora si capisce :smile:

  • Atom

    Bellissimo articolo! Dev’essere stata un’esperienza fantastica, del tipo “ogni volta come la prima volta”…tante emozioni, e da quello che ho capito, tanti tanti casini! XD

    Aspetter con impazienza il prossimo articolo^^

  • lazzapeppers

    bellissimo articolo! che emozione! hai scritto pi di me nel forum…ed solo il primo giorno! non vedo l’ora che arrivi il sabato (perch c’ero pure io XD)!!! grande blurry!!!

    hai interpretato alla perfezione gli stato d’animo di tutti i partecipanti!

  • Il video della cartina a dir poco deprimente.
    Non voglio sapere chi l’ha inventato.

    • Federintronato

      Il classico borbottone :pouty:
      Vai a fumare la pipa o a commentare i lavori sotto casa piuttosto che criticare un articolo scritto e impostato con tanta pazienza e dedizione :angry:

      • lazzapeppers

        guarda che stai criticando un afiliato :biggrin::cool:….

  • Francesco

    anche per me qst stato il primo anno e devo dire che mi piaciuto un mucchio mi sa che ci andr anche l’anno prossimo mi sono molto divertito per solo per una cosa ci sono rimasto un po male mi ero prefissato di incontrare il mitico blurry vestito da madara e ci sono rimasto ancora + male quando uno del mio gruppo che si era staccato e se ne era andato per i fatti suoi mi ha detto di averti visto ma di nn aver fatto in tempo a scattarti una foto visto che ha ritenuto il tuo cosplay uno dei migliori di tt lucca per quanto riguarda madara complimenti!!!!!!!!! detto ci a Lucca ho premiato uno dei miei sogni nel cassetto e cio quello di comprarmi la versione bankai di zangetsu e me la sono portata dietro per tt il giorno :cool: per il resto voglio ringraziare tt lo staff di komixjam per il magnifico lavore che svolgono e per la qualit degli articoli ma soprattutto dei manga quindi mi concedo dicendo RAGA SIETE GRANDI CONTINUATE COSI :wink:

  • angiuluzz92

    Quanta invidia!!! Peccato stare cos lontano da Lucca, lontano da un mondo che vorrei scoprire…spero nei prossimi anni di riuscire a partecipare ad uno di questi “maledetti” Lucca Comics, anche nella speranza di conoscervi tutti!!! (Cmq, cipo e blurry, siete dei grandi!!! bella la scenetta della cartina… :lol:)

  • Teo, credo che i commenti parlino anche per me :happy:
    Hai fatto capire come tutto il gruppo si sentito stando a contatto con gli altri :smile:
    Ora mancano gli altri giorni. Ragazzi ne vederete delle belle

    PS: ma non hai messo il video del Raikage/Killer Bee? :lol:

  • Zanzy

    la ragazza vestita di verde sulla sinistra nel video di tobi davvero carina XD

    • E’ sposata. E poi Sirrus potrebbe ucciderti se ti beccasse :lol:

      • Perch… mica sposata con me?

      • Zanzy

        io non sono geloso!Tra l’altro sono bellissimo,ricchissimo e intelligentissimo u.U(seeeeeeeeeeeeee)

  • Andrew S.

    b ragazzi non c’ che dire gi dal primo giorno si vede che le premesse per una faticosa ma stupenda esperienza c’erano eccome!!! E’ una figata leggere che mia cugina (la ragazza di Alex) e il mio “fratellone” (Alex) facciano parte dei protagonisti di quest’avventura! PS: stupendo il video con la ripresa della frase di Armstrong una votla arrivato sulla Luna :biggrin:

  • Leilotta

    Ragazzi stata davvero una bellissima esperienza :biggrin: sopratutto per il fatto che al comics si convertono anche i non appassionati di fumetti ( tipo me ) che da quanto sono tornata ho iniziato naruto :tongue:
    grazie per quei magnifici tre giorni

  • DuncanMaster

    ma porca miseria… vi avrei voluto vedere… vi ho cercato per due giorni.. e ogni madara che vedevo stavo attento a controllare che avesse il cartello con scritto komixjam… ma niente.. e nello stesso momento in cui io ero altrove, un altro ragazzo, un mio amico con cui siamo saliti assieme.. vi ha visto e si fatto la foto con voi.. e non mi ha detto nulla :(
    che sfighissima :/ da allora guardo tutti i giorni questa pagina in primo luogo per vedere il vostro annuale report di lucca ..e solo dopo per le altre notizie XD

  • Kilu4

    Davvero complimenti giornata invidiabile su tutta la line :biggrin:

    • Kilu4

      * linea

  • Edgeworth

    Bellissimo articolo,ragazzi quanto mi sarebbe piaciuto esser l con voi (specie nella salita in macchina :w00t: )! non vedo l’ora di leggere il seguito :smile:

  • Blurry

    Mi lusinghi ;)

  • Mary

    Quello con la felpa grigia akito89??? :wub:

  • Sgarro

    Fighe le tipe di Komixjam!!

  • grano89

    Questa simpatica avventura sa tanto di “rotta per casa di dio” XD :biggrin:
    Un complimento speciale a Blurry che riesce a scrivere trasmettendo le emozioni e i pensieri in maniera molto suggestiva.
    Contentissimo di aver avuto la possibilit di incontrarvi Sabato! :biggrin:

  • Coma Ettilico

    Intanto con Ste cartine secondo me Degenerava Non Poco… :ninja:

  • NickDrake117

    io vi ho cercati ma non vi ho trovati :-( … vabb sar per la prossima volta!!
    se avete visto un Pain molto probabilmente ero io… (oserei dire PERFETTO XD eheh… ps accidenti al Rin’negan che lo fanno pagare 200 euro…..XD)

  • KakashiHatake

    Il prossimo anno spero di esserci anch’io!! (poco probabile… :( )
    Davvero bello il resoconto di Blurry,non vedo l’ora di leggere l’articolo sul secondo giorno!

  • [email protected]

    raga dite quello che volete, ma blurry c’ha carisma…
    e komixjam un manipolo di eroi…
    SIETE GRANDI

  • Bartolomeo

    leggete i commenti su youtube dei video…

    • Live

      puoi linkarceli?

  • Blurry

    Ho cancellato quei commenti, erano semplicemente stupidi e offensivi.

    • Bartolomeo

      beh,sono d’accordo e poi siete molto bravi a cancellare i commenti che non vi fanno comodo…eh gi,potreste provorvi tutti come premier!!
      :sick:

  • Blurry

    Ascolta, commenti come “menomale che ti sei messo una pizza in faccia per risparmiarci la visione della tua faccia” o roba del genere onestamente non mi sembrano scomodi, ma semplicemente incivili e offensivi. Capirei se avessero scritto “Le vostre scans fanno schifo”: sarebbe stata un’opinione e avrei dovuto rispettarla. Ma offese gratuite e personali rivolte a me e ai miei compagni, definiti una “manica di sfigati”, onestamente penso si possano tranquillamente cancellare senza temere di aver fatto censura.

    • ciampax

      Blurry, una nota: bartolomeo viene qui solo perch non ha una vita propria, e si diverte a rompere le scatole! Fai una cosa: lascialo parlare, un giorno si stancher (oppure trover una sfigata con cui trombare!) :D

      • Quando ti ci metti sei tremendo Ciampax….hahahahaha…. :biggrin:

  • Egregio

    Dal mio canto l’ironia derivata dalla fraintedimento della parola cartina fa pietas!
    D’altronde, considerando i tempi moderni, il simulacro della banalit…

    Sinceramente vostro,
    Egregio

    • Mi scusi Egregio Signor Virgilio,
      dove legge che obbligatorio ridere? L’umorismo del tutto soggettivo.
      A me fa ridere vedere tanta gente come lei che commenta inutilmente – perch di commento inutile si tratta! – E per usare una sua frase, caro dottore, “Daltronde, considerando i tempi moderni, il simulacro della banalit” tale che ogni persona senza una vita sociale, si presenta sui blog per dimostrare a un computer di essere un duro, e non un debole. E qui mi domando: ma vuole dimostrarlo al computer, o a s stesso?
      Per mettere i puntini sulle i, lei parla di “Pietas”. Ma sa cos’ la “Pietas”?
      Prima di utilizzare parole, che s, lo ammetto, fanno scena, si documenti :D

      “Il significato attuale della parola piet, cio misericordia, non corrisponde al significato del termine da cui essa deriva: la pietas degli antichi era infatti la devozione religiosa, il sentimento d’amore patriottico e di rispetto verso la famiglia e il valore intrinseco e gerarchico che essa rappresentava nel mondo ellenico. Enea veniva soprannominato il pio non perch fosse buono e misericordioso, ma perch era non solo particolarmente devoto agli di, come si vede dalla cieca fiducia che ripose nei loro presagi, ma anche perch incarnava perfettamente i valori di rispetto dell’unit familiare, come si vede nell’Eneide, durante la fuga da Troia, quando Enea si fa carico sia del figlio, che del padre Anchise”

      Fonte: Wikipedia

      Sinceramente mio,
      Alex S.

  • Blurry

    Carissimo Egregio, credo che non serva un’operazione di ermeneutica concettualmente troppo elevata per capire che la battuta circa la parola “cartina” sia stata immortalata in video proprio facendo leva sull’effetto grottesco di un umorismo consapevolmente squallido.

    Insomma, era e voleva essere trash. Non credo che in nessuno dei nostri video ci sia alcun membro di Komixjam che si prenda sul serio.

  • Emilie Brooke

    ma chi ha scritto questo articolo? sembra la cronaca di una vacanza di un bambino di quarta elementare… io scrivevo i temi in questo modo…

    • Brutta cosa l’invidia…

      • mastrolittorio

        posso fare un osservazione dall’alto della mia superiorit????

        (tutti insieme) SSSSSIIIIIIIIII !!!!!!!

        entro in campo per spezzare una lancia in testa a blurry che da poco entrato anche lui nel mio club di “noi che abbiamo sempre ragione!!”

        tra le tante categorie di persone, ne esistono due che voglio porre alla vostra attenzione…..sono diverse, ma a volte confondibili…

        intelletuali, e intellettualoidi….

        l’intellettuale (categoria di cui io sono degno membro) apprezza e ammira la comicit di un tale di nome bergonzoni….ma se si trova davanti ad un film di fantozzi o banfi, e si deve fare una risata….se la f….tanto, tempo per dimostrare cultura ce n’!!

        l’intellettualoide, colui che (assumendo l’aria da intellettuale) ammira bergonzoni e lo pone come esempio maximum di colui che f comicit in modo colto e intelligente (e aggiungo io, magari non capisce una mazza di quello che dice!) e….GIAMMAI a nominargli solo fantozzi o banfi, perch lui ABBORRA certe volgarit!!!!

        da intellettuale quale sono, dico, che la battuta sulla cartina non la ricorder come la battuta pi bella ed originale della storia….ma da qui al punto di sentirmi in dovere di intervenire a gamba tesa su chi l’ha fatta…..a me tutto questo fastidio non f!!! sar che per me(oltre che intellettuale anche grande umorista) sembrava palese l’intenzione di trasmettere cazzeggio!! e nulla pi!
        io quando vado in giro con i miei amici intellettuali, faccio di peggio!!!

        questi interventi indignati sinceramente li paragono a coloro i quali, non hanno mai nulla da dire, e cercano di superare i loro complessi di inferiorit facendo notare gli errori di ortografia agli altri utenti, come se fossimo su un sito di letteratura italiana….siamo su un sito di manga…di intellettuale…io basto e avanzo per tutti….poi se l’antipatia personale a dettare certi commenti….bisogna essere abbastanza uomini(e meno intellettuali) da ammetterlo….

        nota per chi so io: in questo commento non c’ ironia, un commento pro-staff (blurry in questo caso)(primo e ultimo caso….non succeder pi…giuro!!) anche perch, sono vittima anch’io dello stesso trattamento…

        cazzo ho scritto tanto, e senza parolacce…..
        wow che battutona che ho fatto!!!

    • Scrivevi i temi in questo modo? :blink:
      Ma eri un bambino prodigio! Non potevi dirlo prima?
      Cavolo! Perch se no ti davo l’indirizzo di una casa editrice, che avrebbe potuto pubblicare i tuoi “temi” al posto dei romanzi di molti autori italiani! A saperlo prima! Uff che peccato…
      A quest’ora avrei avuto Gomorra di Emilie Brooke, altro che Saviano; oppure avrei avuto, Il passato una terra straniera, sempre di Emilie Brooke e non di quell’incompetente di Gianrico Carofiglio.
      Mi dispiace che tu sia un talento sprecato :sad:
      Ma ora di che ti occupi? Lavori per qualche giornale importante? Perch uno cos bravo in quarta elementare dovrebbe essere il nuovo Albert Einstein!
      Comunque se vuoi fare carriera, dato che Saviano e Carofiglio nemmeno li vedi, prova a scrivere una mail a questi signori:
      http://www.mondadori.it/ame/it/link/contatti.html

      Blurry mi hai deluso. Io non li scrivevo in quarta elementare i temi cos, ma in prima media si!
      Mamma mia. Per non parlare dei sentimenti che non sai esprimere! Vergognati :lol:

      Naturalmente il tutto era sarcastico. Se un ragazzo scrive davvero cos in quarta elementare perch stato allevato da Seneca, come Nerone, o perch ha preso ripetizioni da Dante, Petrarca e Ariosto contemporaneamente :D
      Dai Emilie, ci sono tante cose belle nella vita: ragazze, cibo, uscire con gli amici; se poi ti diverti cos, sono felice per te :biggrin: Anzi siamo lieti di farti divertire. Per noi sempre un piacere rispondere alle tue citazioni profondamente costruttive xD

      • Emilie Brooke

        bella la tua classifica delle cose belle della vita… un ottimo elenco di bisogni primari da soddisfare… potevi scrivere anche “riparo” volendo…
        mentre tu cercherai di sopravvivere cercando di soddisfare le tue necessit primordiali noi discorriamo di scrittura… la scoprirai pi in l prima magari ti conviene cominciare a pensare all’agricoltura!

  • Blurry

    Io non rispondo nemmeno pi, questa gente mi fa solo sorridere.

    • … o piangere. A seconda del livello di cinismo personale. :wink:

    • lazzapeppers

      beh blurry voglio vedere cosa faresti tu al loro posto…mettiti nei loro panni…
      –> la mamma gli dice “mi raccomando quando torni a casa mostrami tutte le foto del luccacomics” risposta “certo mammina…fotografer ogni cosa vivente”…poi tornato a casa vede che in tutte le foto che ha scattato c’ dietro cipo col cartello “qui komixjam!”….

      …cio…pure io mi metterei a piangere…

  • Dai ragazzi, stata una bella replica, questi duelli sono affascinanti :)

    • Queste ditribe all’ultimo sangue hahahaha

  • E poi con Bartolomeo noi di One Piece abbiamo un rapporto speciale, di intimo affetto e cordiale simpatia. Io ogni settimana edito il capitolo affinch lui possa dire che faccia schifo, ma ci pensate! Quindi in definitiva, grazie per il lavoro che fai qui nel blog Bartolomeo, veramente, grazie di cuore ;D Continua cos.

  • Zanzy

    raga io vorrei vedere le foto e sapere un p del secondo giorno………_ a quando?

    • Ce l’hai presente un bradipo? Ecco Blurry proprio cos :biggrin:
      Spero non mi uccida _
      Comunque Teo in modalit scrittore xD
      A breve sar pronto. Pazientate gente, pazientate :happy:

  • Ragazzi vi ricordate di me? Sto pensando se a voi va bene, di postare il vostro articolone nel prossimo numero della nostra rivista!!!

  • NickDrake117

    Ma poi domenica 1 Novembre c’eravate in piazza Napoleone alle 14.00??? Io s ma nn ho visto nessuno!!! Puntavo di trovare un Tobi&Co. e per Co. intendo lo staff di KomixJam a cui avrei fatto i complimenti per i servizio che offrite in questo sito ( la prima volta che scrivo ma vengo qui tutti i giorni!!! da circa un anno ormai se non di + quindi XD…) vabb spero cmq di vedervi a LuccaComics2010!!!! Io sar sempre l… senza rinnegan.. ma Pain ci sar muahmua!!! XDXDXD :biggrin: :silly: :sideways: :ninja: :dizzy: :cheerful: :w00t: :wink: :blink:

    • Ahahaha peccato. Strano, noi eravamo sempre in Piazza Napoleone xD Praticamente siamo rimasti l, bloccati dai fan, per circa 3 ore :D Sar per l’anno prossimo ;)

  • No Emilie. Io sono Sardo. Mi do alla pastorizia e non all’agricoltura.
    Non vedo cosa dovrei riparare se mi faccio la mia ragazza, se mangio o se esco con i miei amici.
    Mica un reato. Pensa un p che io, stupido pastore, o agricoltore, mettila come vuoi, ho una vita divertente, basata sullo studio e sul “negotium” (ce l’ho con sto benedetto negotium oggi eh xD).
    Tu continua a scrivere, anzi VOI CONTINUATE A SCRIVERE (non capisco perch parli al plurale xD), poi alla fine arriverai a 80 anni e cos’avrai? Tante scritte che poi ti seguiranno nella tomba T_T
    Io invece avr delle persone che piangeranno o rideranno, a seconda dei casi. Ma sempre meglio della carta!
    Scrivi fratello, scrivi…io scopo, scopo, e scopo ancora. :happy:

    • Spif89

      alex mi stai facendo morire dalla risate :biggrin: in senso buono ovviamente!…
      dai raga che sono impaziente di leggere il 2 day del LuccaComics.
      l’anno prossimo ci sar anch’io..giuro che se nn mi danno le ferie mi licenzio :biggrin: :biggrin: :devil: :biggrin: :biggrin:

      • Pensa che mi sento talmente idiota da ridere da solo delle scemenze che scrivo :D
        Dai dai che arriva il 2 Giorno :D
        Ahahaha per non licenziarti! Se no poi ci sentiamo in colpa :D

  • Light_Knight

    wow vorrei esserci ank io :cwy:

  • Ziopera

    E’ fantastico che basti una blanda provocazione per infiammare queste discussioni per giorni…si vede che non c’avete niente da fare…

    risposte possibili: “ma tu e quelli come te non c’hanno niente da fare!”, oppure, “siete solo dei falliti..bla bla bla”

    mi scrivo le risposte da solo,tanto sono sempre le stesse…

    • Eh si…
      Mettetevi d’accordo per!
      Uno che sa scrivere l’Iliade in quarta elementare e l’altro che non sa leggere.
      Per me non sei fallito :D Solo non sai leggere :D Poi magari fai un lavoro che non richiede saper leggere, quindi pazienza :D
      Parlando sempre di lettura, se non ti va di leggere questi commenti, non leggerli :D
      Leggi l’articolo e commenta. Se sai di leggere solo discussioni di quel tipo, che le leggi a fare? :D
      Quindi mi viene da chiederti, ma non c’hai (questo c’ poi me lo spieghi xD) nulla da fare?