Kodansha: un concorso letterario dedicato alle light novel

di Silvia Letizia Commenta

La casa editrice Kodansha, il cui nome ufficiale è Kabushiki-gaisha Kōdansha, è il principale editore giapponese non solo per quanto riguarda i manga, ma anche la letteratura. La Kodansha pubblica numerose riviste di manga, tra le quali ricordiamo Nakayoshi, Afternoon, Weekly Shonen Magazine e Monthly Shonen Magazine e riviste dedicate alla letteratura come Gunzō, Gendai, Shūkan Gendai e il dizionario giapponese Nihongo Daijiten.

La Kodansha ha bandito quest’anno il primo Kodansha Light Novel Bunko New Author Prize, cioè il primo concorso della Kodansha dedicato a nuovi autori di light novel, romanzi di lunghezza relativamente breve, illustrati e destinati a un pubblico giovane.

Il vincitore del primo premio vedrà la propria opera trasformata in un anime di quindici minuti a opera dello Anime International Company Inc. già responsabile della serie di El Hazard: The Magnificent World o dell’adattamento animato di Oh, mia dea!

Il sito Nico Nico Douga, popolare sito web giapponese di video sharing ospiterà on-line il corto d’animazione.

In aggiunta, al vincitore del Gran Prize saranno dati in premio 3 milioni di yen, pari a circa 24.000€, mentre al secondo e al terzo classificato andranno rispettivamente 1 milione di yen (8.000€) e 300.000 yen (2.400€).

La Kodansha ha inoltre confermato che la scadenza per presentare le proprie opere al concorso è stata posticipata al 31 Maggio in conseguenza a quanto avvenuto nell’ultimo mese dopo il terremoto e lo tsunami che hanno sconvolto il Giappone orientale l’11 Marzo.

I concorrenti potranno inviare il proprio romanzo, scritto in giapponese e appartenente a qualunque genere, purché non sia già stato concorrente in altre competizioni letterarie. La giuria che eleggerà il vincitore è composta dal mangaka Kousuke Fujishima, autore di Oh, mia dea!, lo scrittore di light novel Yomi Hirasaka, autore di Boku wa tomodachi ga sukunai, e il regista Shin Oonuma che ha diretto l’adattamento animato della light novel Baka to test to shōkanjū.

La linea editoriale della Kodansha, la Kodansha Box, la rivista elettronica AiR, e l’etichetta discografica Starchild della King Records attraverso un proprio programma editoriale di nome BOX-AiR stanno cominciando a considerare l’idea di adattare in anime gli scritti che pubblicano mensilmente. Al contrario, gli organizzatori del primo Kodansha Light Novel Bunko New Author Prize hanno voluto sottolineare che soltanto il vincitore del Gran Prize vedrà la propria opera trasposta in animazione.

[Fonte | ANN]
[Fonte | Wikipedia]