Italia e Giappone uniti anche nello sport

di tappoxxl Commenta

Come ormai è evidente, tra Giappone e Italia, corre un filo sottile che ci unisce. Siamo due popoli agli antipodi eppure condividiamo spesso iniziative comuni. Oggi vi presenterò due manifestazioni sportive che in questi giorni si stanno svolgendo e si svolgeranno in Italia e che coinvolgono il Giappone.

Iniziamo con una notizia calcistica. Nell’ambito del programma di sostegno e solidarietà alla popolazione giapponese colpita dal tremendo terremoto e dallo spaventoso tsunami dell’11 marzo scorso, le società sportive di Roma e Fiorentina, hanno organizzato alcune partite amichevoli con la selezione Under 14 del Vegalta Sendai(squadra di cui avevamo già parlato qui). Organizzata dal Comune di Firenze, da Acf Fiorentina, dal Comitato Solidarietà Giappone, dall’Associazione Giapponese in Toscana, dall’Associazione Cuochi Fiorentini, dall’Associazione Wakai-Reconciliation, dalla Fondazione Romualdo Del Bianco-Life Beyond Tourism e dall’Ambasciata del Giappone in Italia, la manifestazione ha portato in Italia questi giovani ragazzi, residenti nelle zone più colpite del Giappone. I giovani giocatori giapponesi hanno visitato Palazzo Vecchio a Firenze ed hanno incontrato il Vicesindaco e Assessore allo Sport Dario Nardella. Hanno affrontato la prima amichevole con gli allievi della Fiorentina e, nella giornata di ieri, hanno dovuto confrontarsi con i Giovanissimi della selezione Viola. Uno dei giocatori giapponesi, Keisuke Hongo, ha dichiarato: “A causa del terremoto, gli edifici della mia scuola media non sono più agibili, però, nel cortile della scuola, stanno costruendo un prefabbricato e mi sembra che ogni giorno in più si faccia un passo verso il completamento. Vorrei che attraverso questa trasferta in Italia ci impegnassimo a trasmettere che anche noi stiamo andando avanti e sperimentare in prima persona il calcio italiano sarà un’occasione unica. Senza mai dimenticare il sentimento di gratitudine nei confronti di tutti coloro che hanno contribuito a creare questa occasione di scambio”.

Passiamo alla seconda notizia sportiva. Per chi fosse interessato alle arti marziali, in particolar modo al Judo, ad Ostia, poco fuori Roma, presso il Palafijlkam, sabato 1 e domenica 2 ottobre, si svolgerà una gara internazionale di Judo femminile, valevole come qualificazione alle prossime Olimpiadi di Londra 2012. La manifestazione, organizzata dalla Federazione Italiana Judo, Lotta, Karate, Arti Marziali, prevede una due giorni ricca di incontri. Si affronteranno oltre 300 partecipanti provenienti da 40 nazioni diverse. Oltre agli incontri ufficiali ci sarà la possibilità di assistere ad alcune esibizioni di bambini e per chi volesse, c’è la possibilità di affrontare 5 campionesse olimpiche italiane in brevi combattimenti dimostrativi. La manifestazione è stata organizzata grazie al patrocinio della Fondazione Italia Giappone.

Di seguito troverete il programma completo:

sabato 1 ottobre
ore 10 eliminatorie e ripescaggi
a seguire cerimonia d’apertura e finali
domenica 2 ottobre
ore 10 eliminatorie e ripescaggi
a seguire finali.
Per maggiori informazioni consultare il sito.

 

[fonte – Nippolandia]