Infinite Comics: la Marvel sbarca sul digitale

di 9igi 11

L’industria dei fumetti è un business, e come tale è alla continua ricerca di idee innovative. La nuova frontiera è il digitale, smartphone e tablet stanno invadendo il pianeta ed era dunque inevitabile che prima o poi anche il mondo dei fumetti vi si sarebbe affacciato.

Finora non sono mai state sfruttate a pieno le potenzialità che le piattaforme digitali hanno da offrire, mettere on-line le scansioni di tavole originali e rivenderle non è certo stata un’operazione che ha lasciato il segno nella storia del fumetto.

Ma a breve le cose cambieranno.

Tutto è cominciato con un’enigmatica immagine postata su Twitter da Joe Quesada, Chief Creative Officer della Marvel: un infinito bianco su sfondo rosso. Era evidente che ci fosse qualcosa di grosso in cantiere, ma per avere una conferma ufficiale è stato necessario attendere l’undici marzo, quando, dopo una riunione generale ad Austin, nel Texas, è stato annunciato il lancio di una nuova, innovativa, linea Marvel: Infinite Comics.

Usciranno sotto questa etichetta storie inedite, correlate agli avvenimenti principali del MU e quindi in continuity, ma in un formato mai visto prima: non saranno solo pagine scannerizzate nè filmati d’animazione.

La prima storia di questa nuova linea, che funge anche da “numero zero” del maxievento Avengers vs. X-Men, è stata distribuita a partire dal 4 aprile al prezzo di 0,99 $. Dedicata al nuovo Nova, è scritta da Mark Waid e disegnata da Stuart Immonen.

Se siete ansiosi di sperimentare le innovazioni che la linea Infinite ha da offrire, e non avete paura di qualche piccolo spoiler, ecco a voi Avengers vs X-Men: Infinite #1:

Devo ammettere che i risultati, nonostante non sia altro che una prima prova, sono davvero sorprendenti, gli autori si trovano liberi da tutti i vincoli che impone una tavola tradizionale e danno sfogo alla propria creatività: inquadrature in prima persona che si spostano insieme al personaggio mostrandoci la realtà istante per istante e la possibilità di gestire la storia in maniera più coinvolgente sono le novità che mi hanno colpito di più.

Gli autori ammettono di essersi trovati spaesati di fronte a una novità del genere. Waid ha dichiarato che la gestazione della storia è stata unica: i due autori hanno collaborato intensamente e continuamente, discutendo di tutti i dettagli, però poi Immonen ha disegnato le tavole basandosi solo su un abbozzo della trama. Waid temeva infatti che una trama troppo ricca di dettagli avrebbe ridotto le potenzialità innovative del progetto.

Anche Quesada ha rilasciato le sue impressioni:

Il lettore controlla ancora il ritmo della storia, ma ora lo scrittore ha maggior controllo su come si evolve l’azione e nuovi modi per gestire la storia, in una maniera ancora più diretta. Non dobbiamo più fare i conti con le dimensioni fisiche della pagina, lo schermo è capace di molto di più. Si può livellare la storia in modi che sono impossibili su un fumetto cartaceo.

La linea Infinite Comics è parte del progetto Marvel ReEvolution,  nato per raggiungere una maggiore iterazione fra fumetti e nuove tecnologie.

Attualmente oltre che la linea Infinite Comics nel progetto Marvel ReEvolution rientra anche un’applicazione di realtà aumentata: Marvel AR.

 

[Fonte | Marvel]

[Fonte | Comix Factory]

[Fonte | IGN]

  • Fabius Bile

    Anche se sembra tutto molto bello, io non voglio rinunciare alla mia collezione cartacea, spero che li stamperanno anche su carta.

  • fantasiediale

    …interessante!

    si ha una sensazione di coinvolgimenti pi ampia…

    ma sopratutto mi hanno colpito i cambi da primo a secondo piano!!! Bello bello bello!

  • Fabius Bile

    Apro una parentesi che poco o nulla centra con la news, a quando un’anteprima su Scarlet Spider?

  • 9igi

    Mmh, direi a breve, al momento sto finendo di scrivere un’altra notizia, terminata questa credo che passer a Scarlet Spider, interessa molto anche a me!

    • Fabius Bile

      Guarda, non ho saputo resistere e mi sono letto i 4 albi che sono usciti in lingua originale, l’idea era buona, la realizzazione mi ha lasciato tiepido.

      • 9igi

        Non ti nascondo che me l’aspettavo, il team creativo non proprio dei miei preferiti, per d la possibilit di ritornare a seguire un personaggio che molto interessante(soprattutto con la nuova identit segreta), ora dobbiamo attendere fiduciosi i prossimi sviluppi, magari con nuovi autori

      • Fabius Bile

        Concordo, infatti per quello sono contento, e in pi, sono contento perch quasi certamente metteranno le sue storie su Spiderman Universe insieme a Venom, e non dovranno pi rempire l’albo con serie tipo Cloack & Dagger.

        E’ dalla dipartita di Ben Reilly che sento la mancanza di un 2 ragno, anche se avrei preferito che restasse a New York per far incrociare pi spesso le storie con Peter.

      • 9igi

        Beh, si in effetti vedere Spiderman Universe tutto ragnesco piacerebbe anche a me, senza contare che Kaine secondo me sar un ottimo antieroe.
        Per il fatto di New York direi che era prevedibile, credo sia stato il problema che hanno avuto nella prima saga del clone: due Peter, anche a New York, sono decisamente troppi!

      • Fabius Bile

        Bah, alla fine se ci pensi, a New York agiscono il 90% degli eroi Marvel, e per anni hanno fatto fatica ad incontrarsi.

        Dico solo che mi piacerebbe ogni tanto qualche cross over tra i 2.

  • 9igi

    beh, quello sicuramente, la strategia della marvel rilanciare una serie che va male mettendola pi vicina a spiderma, vedi che appena le vendite vacillano un po’ hanno gi il crossover prontoXD

    • Fabius Bile

      XD