Il primo X-men

di bila85 4

È stato finalmente rivelato il significato celato dal teaser rilasciato da Marvel qualche tempo fa. The first X-men, questo quello che appariva su uno sfondo bianco e nero, ha dato il via a numerose speculazioni sul chi, sul come e sul quando. A dire il vero in molti hanno pensato che si trattasse di una nuova serie marvel dedicata alla “first class” degli x-men, e quindi ai primi passi del progetto del professor Xavier.

A fare luce sull’argomento ci ha pensato la Marvel stessa che, stranamente (di solito ama far bollire i lettori nel proprio brodo), ha confessato cosa si celasse dietro il teaser. The First X-Men, stando a quanto si può leggere in rete, non sarà altro che una miniserie in cinque volumi, scritta da Christos Gage e disegnata da Neal Adams (certo non uno qualsiasi).

Sono stati gli autori stessi a raccontare qualcosa in più sulla nuova miniserie, Adams ha parlato del fatto che quando si pensa agli  x-men si pensa al professor Xavier in sedia a rotelle e non certo giovanissimo, questo perché gli stessi Stan Lee e Jack Kirby hanno voluto così nel loro primo volume degli X-men; quindi siamo di fronte ad un inizio  in medias res, un inizio che si trova già avanti nella storia (una tecnica molto utilizzata in letteratura) ma come si è arrivati a tutto questo? Il lavoro di Gage e Adams è quello di inserirsi prima del volume iniziale degli x-men, quando ancora gli x-men non c’erano, cercando di colmare un vuoto che i lettori hanno sempre riempito con “speculazioni” varie.

Chi è stato allora il primo X-men? Non possiamo dirvelo con sicurezza, però possiamo dirvi che la storia girerà attorno ad un soldato, uno che di guerre ne ha combattute molte prima degli x-men e altrettante ne ha combattute da X-men, stiamo parlando di Logan. Prima di Charles Xavier, l’artigliato canadese ha messo su una squadra per combattere il sentimento “anti mutanti”, ma cosa è successo? Cosa lo ha portato a fare una scelta del genere?

Nel fumetto avremo la possibilità di vedere la squadra di Logan, che comprenderà tra gli altri lo stesso Sabretooth, e sarà possibile vedere il professor Xavier in vesti “diverse” dal solito.

Gage, entusiasta di lavorare con un mito come Adams, ha voluto sottolineare che questo fumetto non è una copia di X-men first class, e che l’unica analogia è il forte sentimento anti nazisti provato da un membro della squadra.

L’interesse del pubblico, i due autori, lo hanno catturato di sicuro, ora il difficile starà nel ripagare tale interesse con una miniserie da collezione.

[ Fonte | Ign Comics ]

  • regola

    non sono un esperto marvel, ma mi pare ricordare di una storia di wolverine ambientata ai tempi di al capone in cui parla proprio della creazione di una squadra (per farci cosa, poi, lo sanno tutti che il ghiottone uno spettacolare one-man show).

  • Non lo attendo

  • Elijah

    Ma che scatole, di Logan non se ne pu veramente pi

  • Fabius Bile

    Figuriamoci se non c’era Wolverine, basta pi sfruttato di un operaio cinese.