Il caldo autunno dei fumetti…. 2!

di Ciampax 8

Eccoci di nuovo qui, a parlare di quello che le nostre amate/odiate case editrici hanno deciso di offrirci per questo caldo autunno pieno di novità e sorprese. Se nella scorsa puntata abbiamo parlato delle due Major che più Major non si può (anche se, ultimamente, la cosa non è più così vera), oggi andiamo a vedere (dando solo una panoramica altrimenti questo articolo dovrebbe prendere il posto di tutti quelli in home-page) ciò che ci riservano le case editrici “minori”, che poi tanto minori non sono.

Iniziamo con quella che preferisco (sì, sì, storcete il naso): J-Pop e il suo pacchetto di novità. Per prima cosa lasciatemi spendere due parole sull’immagine che apre l’articolo e che risulta anche essere la copertina di un manga a mio parere molto atteso in Italia (dopo gli ampi consensi della serie animata trasmessa da MTV). Nabari, per chi non ne avesse mai sentito parlare, narra le vicende di Miharu Rokujou, ragazzino apatico e annoiato che scopre di portare dentro di sé il potere dello Shinranbansho. Una storia di “Ninja” e combattimenti con la spada, immersa in un mondo fantasy ricco di riferimenti alla mitologia classica giapponese.

Defense Devil narra di un futuro “Re” dei demoni che, a causa dei complotti orditi dall’invidioso fratello, si troverà esiliato nel nostro Mondo, alla ricerca della “Materia Nera” presente nel cuore degli uomini e diverrà, così, un “avvocato del Diavolo” (o forse, un vero e proprio “Diavolo di Avvocato”!).
Nota ormai in tutto il Mondo per essere la ragazza più “annoiata” del Pianeta, J-pop ci porta a conoscere la giovane Haruhi, nel suo manga che sicuramente esce fuori dagli schemi: La Malinconia di Haruhi Suzumiha narra le vicende di questa “malinconica” studentessa, appassionata solo da alieni, mostri e altre cose che terrorizzano i più, e la segue nelle sue giornate scolastiche passate in compagnia dei membri della “Brigata SOS”, mentre sempre più incredibili e inspiegabili eventi capitano attorno a lei.
Ecco poi il manga che ha dato spunto per la realizzazione della vicenda animata dai toni “Shakespiriani” trasmessa non molto tempo fa da Rai4: Romeo X Giulietta rivisita la nota tragedia del Bardo, immergendola in un mondo ricco di tinte fantasy ed horror, tra intrighi, minacce ed omicidi, e ruota attorno ai due “innamorati” per eccellenza. Di tutt’altro genere invece il manga Until death do us apart (anche se, dato il titolo “finché Morte non ci separi”, sempre di una sorta di storia d’amore si tratta): seguiamo le vicende del giovane spadaccino cieco Mamoru (liberamente ispirato a Zatoichi??) in una terra borderline e futuristica, e del giuramento fatto di proteggere una giovane ragazza dotata di incredibili poteri dall’associazione EX-SOLID… finché morte non li separi, appunto!

Ma J-Pop non si ferma qui: seguendo ormai da tempo il filone coreano o pseudo tale, la casa editrice ci propone due titoli dal sicuro impatto visivo. Lo one-shot Space Chef Caisar (dello stesso autore di Sun Ken Rock, Boichi) incentrato sulle vicende del cuoco Caisar nei suoi viaggi sulla nave delle sexy cacciatrici di mostri della Manado, alla scoperta di nuove frontiere culinarie, comiche e ricche del fan-service più sfenato; e la serie Dolls, storia, realizzata da un duo tutto femminile, ambientata in un non lontano futuro dove la polizia ha assunto il controllo del mondo e applica metodi poco ortodossi per il rispetto della legge, generando così la reazione del gruppo terroristico Doll Hunters, che metterà in luce i paradossi che possono sorgere quando si vuol far rispettare l’ordine pubblico con ogni mezzo.

Infine, anche J-Pop torna al passato (come la Planet e la Star) offrendoci una riedizione (fedele a quella originale) dell’opera più discussa e controversa delle Clamp: X (in alcuni casi sottotitolato -1999) rappresenta la summa dell’opera creativa del gruppo tutto al femminile più famoso nel mondo del fumetto, mettendo in scena l’eterna battaglia tra bene e male, rappresentati dalle fazioni dei Draghi del Cielo e della Terra (non vi chiedete quale dei due gruppi sia quello dei buoni, perché non è così semplice dirlo!) apparsi ultimamente anche sull’opera, da poco conclusa, Tsubasa Resorvoir Chronicles, in una cornice che sembra mostrare qualcosa che, per il momento, il manga X ancora non ha rivelato. Che la J-Pop sappia qualcosa più di noi riguardo una prossima conclusione 8e sarebbe anche ora!) di questa incredibile storia a fumetti? Chi comprerà, vedrà!

Dopo un anno di lavoro, la GP Publishing rilancia alla grande il suo parco testate, proponendo nuovi titoli davvero succulenti.
Si inizia con i Vampiri, al servizio della Chiesa Cattolica (!!!) di Vassalord: il vampiro-cyborg Charley, a metà tra mostro e macchina, accompagnato in strane e pericolose avventure dalla sua spalla (e suo unico mezzo di sostentamento) Johnny, ci portano in un luogo di tenebra, fitto di mistero e angoscia. Riusciranno i nostri due eroi (???) a venire a capo dell’intricata trama che li vede protagonisti?
Di argomento sicuramente più giocoso (e proprio come un gioco di ruolo è costruito) arriva (o meglio, ritorna) Mar di Nobuyuki Anzai, storia di un ragazzino dalla grande fantasia che si ritrova catapultato in un mondo da GDR dove solo l’abilità nell’uso dei Manufatti Arms può salvarti la vita dai mille pericoli presenti.
Un altro ritorno importantissimo è quello della “Combattente vestita alla marinara” (sigh!) e delle sue amiche/compagne di lotta: ecco a voi le Guerriere Sailor di Sailor Moon, riproposte in una nuova veste grafica e in volumi di grande formato (oltre 200 pagine) in versione standard o DeLuxe con sovraccoperta.

Altri due titoli importanti si preannunciano essere Hammer Session e Cage of Eden. Mentre il primo ricalca tematiche alla GTO del teppista di strada (ma in questo caso si tratta di uno dei più pericolosi criminali del Giappone!) che si ritrova, suo malgrado, costretto a diventare insegnate per salvarsi la pelle dal carcere, il secondo è già stato ribattezzato come il LOST dei manga. Cage of Eden, come il serial di grande successo di J.J.Abrahams, narra le vicende di un gruppo di studenti che precipitano su un’isola “apparentemente” deserta, piena di misteri e di pericoli. I pochi sopravvissuti dovranno fare i conti, però, soprattutto con l’animo umano e con il loro stesso terrore, seguendo un filone narrativo simile al Signore delle Mosche di W.Golding: riusciranno a sopravvivere in una terra dove non esiste nessuna forma di legge e civiltà, o finiranno con l’uccidersi tra loro?

Bene, a questo punto dovrei parlarvi di altre case editrici, quali la Flashbook, la Freebook o la d!Book, ma, come sempre mi succede, ho già raggiunto il limite massimo consentitomi nello scrivere. Vi do allora appuntamento a presto con una terza parte di questo articolo, sperando di farvi cosa gradita. A presto gente!

P.S.: molti di voi noteranno che ho (volutamente) saltato alcune opere che le due casi editrici summenzionate hanno in programma di pubblicare. Ho preferito, in questo contesto, parlare solo delle novità più eclatanti e tralasciare altre opere (magari perché miniserie di pochi numeri o perché di minor rilievo a mio parere). Ma come sempre, vi invito a commentare e a segnalare ulteriori opere che non sono state citate in questo articolo.

  • lazzapeppers

    defense devil (grazie pure alla promozione) st vendendo un botto O_O

  • Defense Devil fa davvero cagare, evitate di comprarlo.

    • ciampax

      Quanto sei esagerato!!!!!!!!!!!!!

  • marilla00

    La j pop sempre la migliore.

  • Zero

    A me Defense Devil piace e quindi lo prender, e anche Cage of Eden potrebbe interessarmi. Evito di comprare Haruhi perch ho avuto troppe delusioni dai manga tratti dagli anime e quindi passo.

  • Ale

    ma l’anime di nabari tratta tutta la storia del manga oppure solo una vicenda?

    • shikaku

      beh basta pensare che il manga finito il mese scorso, l’anime invece del 2008.
      Comunque io ho preso il primo volume e si notano gi differenze con l’anime (una su tutti nell’anime miharu non ha fare un piffero, nel manga impare in fretta tecniche ninja)

  • Carletto

    Poca roba decente. Defense Devil carino ma ci sono moltissimi manga molto pi belli che potrebbero essere presi in considerazione dalle case editrici italiane. Mar l’avevo letto anni fa… Mi sa che aspetter To Love Ru e se la Planeta si decide a tornare dal limbo in cui si persa anche Rosario e gli utlimi 2, maledetti, volumi di Karin.