I superlight novel, la novità dal Giappone

di My Funny Valentine 4

superlight novel: un`immagine promozionale

Cosa saranno mai questi fantomatici superlight novel che stanno prendendo piede in Giappone? Eheh, ve lo dirò dopo lo stacco, se no che gusto c’è?

Innanzitutto, facciamo un breve excursus sul mondo delle light novel, che come credo saprete più o meno tutti altro non sono che dei romanzi illustrati, spesso e volentieri interminabili (abbiamo parlato qua su KJ anche di serie di venti, trenta romanzi) e  molto spesso e molto volentieri terreno fertile per gli sceneggiatori di anime che da un manga non riescono più a trarre idee convincenti, e si gettano sul mondo del light novel per non proporre al pubblico i semplici adattamenti anime di un manga qualsiasi.

Ebbene, pare proprio invece che ultimamente gli “scienziati” del campo di light novel, anime e manga abbiano sintetizzato la formula perfetta: perchè scegliere tra un light novel e un manga, quando si possono avere entrambi, due al prezzo di uno, poi eventualmente convertibili in anime? La novità viene dalla casa editrice PHP institute, che ha iniziato la pubblicazione dei suoi superlight (o in alternativa, illustration heavy, opposto a text heavy) novel. Si tratta in pratica di un light novel che contiene pochissimo testo e molte, molte illustrazioni, ovviamente senza “cadere” nel manga puro e semplice: il formato è ancora quello di un testo di narrativa con le illustrazioni a fianco, solo che quetse saranno molto di più e molto più “importanti” nello spazio occupato rispetto al testo.

Allora, parliamo un pò di questo nuovo formato. Devo dire che non credo abbia nessuna pretesa di essere rivoluzionario, ma è anche vero che come progetto non è niente male, anzi secondo me ha delle ampie potenzialità. Certo non invoglierà i pigri cronici alla lettura, anzi farà proprio il contrario, ma sono convinta che in un paese come il giappone dove questo problema quasi non esiste (sapete che il sol levante è primo al mondo per la percentuale di lettori) un formato come questoo può davvero essere innovativo. E in Italia? Secondo me verrebbe scambiato per un formato per bambini, in fondo raccontare attraverso le immagini più che le parole qua è visto come “semplificare” il racconto… voi che ne pensate? Io sarei curiosa di leggere uno di questi superlight novel, vedremo. Intanto vi informo che i titoli che usciranno per primi, il 9 marzo, sono i seguenti: Oshiete! Mermaid, Shiken ni Deru Dragon Taiji, and Hakouji Neruno to Daten Ressha Jikan. Buona lettura, e stay tuned on Komixjam!

[fonte: japanator ]

  • Filippo

    Interessante. Davvero interessante! Per se uscissero in italia chiss quanto costerebbero.
    Probabilmente ben di pi di un manga puro e semplice….

  • marilla00

    Per un simile genere di pubblicazioni in effetti il prezzo potrebbe aggirarsi sui 6-7 euro a copia minimo e quindi nettamente superiore ad un normale volumetto manga la cui qualit tipografica in Italia, non dimentichiamolo, veramente bassissima (in poche parole per quello che ci danno lo paghiamo gi caro) Tuttavia vorrei far notare che qui da noi esistono gi pubblicazioni editoriali abbastanza simili come genere a quelle descitte nell’articolo, molto spazio alle illustrazioni (colorate, accattivanti e ben curate) e meno al testo, non si tratta solo di libri per l’infanzia ma principalmente di testi destinati ad un pubblico di et pi elevata, diciamo fra i 10 e i 13- 14 anni, sia per un pubblico femminile che maschile anche se forse prevale l’altra met del cielo. Certo non abbiamo soggetti made in Japan ma dalla descrizione che ho letto mi sembrano molto simili.

  • Rigen88

    mi dispiace usare questo come esempio ma ci calza a pennello
    questo marzo (precisamente il 16) uscir il light novel di twilight in america, beh sinceramente credo che grazie a questo esperimento vedremo finalemente una rivalutazione di questa tipologia di romanzo anche qui in italia, infatti prevista una traduzione in 16 lingue (compreso l’italiano) nella stessa stagione (ovvero massimo per fine primavera lo avremo anche noi). Questo evento potrebbe aumentare il “target” per i novel. se volete delle informazioni + dettagliate vi posso postare immagini ed altro ma attendo il consenso dello staff

    Speriamo vada bene visto che ho gia avuto a che fare con qalche graphic novel e sinceramente non mi dispiaciuto per niente

    • ma certo, posta quello che vuoi :D finch non ancora protetto da copyright qua in italia, si intede eh XD