I poteri dello Yomi Yomi – Memorie di One Piece (48)

di Caesar VII 19

Nell’ultimo capitolo Oda ci ha regalato importanti chiarimenti sulla vera natura dei Frutto di Brook (anche sulla vera natura di Hody Jones, ma di questo ne riparleremo), chiarimenti che attendevo da tempo. Vediamo di fare un po’ il punto della situazione.

Ciò che sapevamo

Lo Yomi Yomi (Yomigaeru = resurrezione) è un frutto di tipologia Paramisha che ha permesso all’anima di Brook, dopo essere giunta nei freddi meandri dell’oltretomba, di ripercorrere la strada terrena verso il suo corpo originale. L’effetto e i poteri, per quanto ne sapevamo,  si fermavano qui: ora che il compito è stato svolto (Brook non può resuscitare una seconda volta) l’unica conseguenza dell’aver mangiato questo frutto è che Brook non possa più nuotare. È un caso che il corpo di Brook sia uno scheletro, infatti ci mise più di un anno per ritrovarlo a bordo della sua vecchia nave, dispersa nel triangolo Florian. Comunque le cose non sarebbero cambiate: Brook avrebbe comunque rianimato un cadavere, che non è soggetto a ferite, ai morsi della fame e che non può essere ucciso  facilmente. Tuttavia, grazie all’arguta domanda che Rufy fece fin da subito a Brook, sappiamo che lo scheletro fa ancora la cacca e non lesina di mangiare a palate, pur non avendo stomaco ne organi … Ma come fa allora?

Ciò che sappiamo ora

Queste domande sono state parzialmente risposte nello scorso capitolo e confermano l’interpretazione che molti ne hanno dato: Brook non avrebbe bisogno di mangiare e bere latte per rafforzare ossa …  

È la sua anima a fornirgli tutta l’energia di cui ha bisogno: tutto il resto è un pallido riflesso della sua precedente vita, che i poteri del frutto gli permettono ancora di fare, creandogli per esempio occhi, stomaco, apparato escretore, che in realtà non ci sono. È l’anima di Brook, come lui stesso ha capito in questi due anni, che gli permette di rialzarsi dopo ogni colpo, di riparare le sue ossa in un numero quasi illimitato di volte. Una nuova capacità che Brook ha acquisito è quella di poter separare ancora corpo e anima, creando una sua proiezione astrale molto simile a quella che riesce a fare Perona. I possibili sviluppi di questa tecnica sono molti: oltre al fatto che Brook potrebbe attraversare ogni superficie in quanto fantasma, potrebbe anche impossessarsi di altri cadaveri e manovrarli? Staremo a vedere …

Yomi Yomi Vs Agalmatolite

Entriamo in un argomento spinoso: cosa succederebbe se Brook venisse a contatto con della Agalmatolite Marina? Prima di tutto non morirebbe poiché la sua anima è già stata resuscita ed ora questo effetto è concluso e pertanto non annullabile. Ma cosa succederebbe se ciò avvenisse mentre Brook è spezzato? È l’eterna domanda che ci si pone anche per i poteri di un altro personaggio: Buggy il clown. Non esiste per ora una situazione o una frase che possa a mettere a tacere con sicurezza questo dubbio (Oda poi può rigirarsi la frittata un po’ come gli va più comodo) ma comunque l’ipotesi più probabile è che i poteri di Brook (e Buggy) verranno messi in una sorta di Stand-by in cui lui manterranno comunque il controllo (senza poterle muovere) delle loro arti del corpo separate.

 

 

 

 

Vantaggi e punti deboli del Frutto Yomi Yomi.

Sicuramente il vantaggio più importante ed evidente è quello di essere praticamente immortali, chiariamo però ben cosa si intende per immortale. Brook potrà morire solo in un modo: di vecchiaia. Brook, infatti, non è eterno e l’unica morte concepibile per lui è quella naturale. Il fatto però che sia un cadavere tutt’ossa lo avvantaggia: è immune a malattie e al degradamento dei muscoli e della carne e questo gli allunga la vita (ora ha già 90 anni!). Ciò rende il potere di Brook ancora più interessante di quello dei rogia: quest’ultimi, infatti, si possono sempre sconfiggere colpendo il loro vero corpo, mentre per Brook, anche facendolo, non si otterrebbe nulla. Non sono tutte rose e fiori però: probabilmente, come ogni Frutto comparso finora, anche lo Yomi Yomi avrà i suoi punti deboli. Non è detto che la quantità di volte in cui Brook si possa ricostituire sia illimitata o comunque, dopo tutta una serie di fratture, probabilmente la velocità si riassemblamento si riduce. Inoltre Brook ha dimostrato più volte di non vaer perso tutte quelle sensazioni di dolore e fatica: è probabile che, seppur non avendo nessuna conseguenza  per il suo fisico, le varie ferite che riceve gli provochino ancora qualcosa …

Sta di fatto comunque che Brook, unendo le caratteristiche del suo frutto alla sua abilità musicale, sia diventato un avversario di tutto rispetto. Sottovalutarlo sarebbe un vero errore!

 

  • Logan_alle_Hawaii

    uhmm il fatto di poter morire di vecchiaia dove lo avresti letto?
    essendo ormai solo anima non invecchia
    secondo me ormai proprio immortale, fino a quando non decide lui stesso di morire o non consuma “l’energia” della sua anima magari con un combattimento troppo pesante o un colpo troppo forte…

    • argiope

      O se affonda nell’acqua profonda… Ma in tal caso morirebbe??? :sick:

      • In One Piece non esiste la vita eterna, quindi l’unica morte possibile quella per vecchiaia, una volta finito un normale ciclo vitale ma pi lungo rispetto al normale.

        Sulla sua possibile morte per annegamento ci ragionavo mentre scrivevo questo articolo… Io credo che non morirebbe… Colerebbe a picco, non avrebbe pi forze per muoversi ma soppravviverebbe anche senza aria … Anche perch vissuto presumibilmente senza cibo e acqua per 50 anni… :unsure:

      • Zanzy

        io invece confido in una morte pi classica e poetica….Brook ancora vivo per 2 motivi:La ciurma e Lovoon (si chiamava cos la balena?) immaginate un finale di OP in cui Brook una volta incontrata Lovoon decide di finire la sua vita magari accompagnando il tutto con la sua ultima canzone….

      • Blackjoker

        In effetti non sarebbe male ma spero per Brook che dopo il culo che si fatto e dopo tutti gli anni che ha atteso per rivedere la sua amica non muoia appena la vede :biggrin: ! Spero che decida di passare almeno un po’ di tempo con Lovoon

      • ruffy

        innanzitutto grazie per questo articolo..dopo l’ultimo capitolo volevo proprio che venisse trattato questo argomento :smile:

        detto ci, caesar ti volevo chiedere, perch escludi a priori l’ipotesi di immortalit? dopo le spiegazioni dell’ultimo capitolo, io ho interpretato cos il potere del frutto di brook: semplicemente l’ha trasformato in pura energia spirituale, il “fantasmino” che abbiamo visto in un capitolo passato spaventare pappag :lol:

        il fatto che abbia utilizzato il suo scheletro come contenitore un fatto casuale, secondo me potrebbe scegliere qualsiasi cosa inanimata (tra l’altro qui ci sono enormi applicazioni di questo potere: ad esempio se avesse a disposizione lo scheletro di un t-rex potrebbe benissimo usarlo in certi combattimenti :lol: )

        per questo motivo, se questa mia ipotesi fosse giusta, come fa un’anima, pura energia spirituale, a morire di vecchiaia? inoltre se fosse vera questa cosa, ci sarebbero altri ragionamenti che ho fatto su questo frutto, ma per ora volevo chiederti questo :D

      • Logan_alle_Hawaii

        continuo a pensare che sia immortale, sorry non sei convincente :tongue:
        anzi con la tua affermazione che non morirebbe neanche sott’acqua me ne convinci ancora di piu :lol:

  • argiope

    Aggiungo solo una piccola chicca alla tua esauriente spiegazione, che mi trova perfettamente d’accordo su tutto il “fronte”. Hai notato come Oda ci avesse spoilerato in un certo senso i suoi nuovi poteri (guardare la vignetta allegata a questo articolo) infatti la mascella e la testa di Brook sono staccate dal resto dello scheletro e c’ anche il fuoco fatuo che aleggia attorno alla sua anima, solo che nessuno ci aveva fatto caso, sembrava una gag comica… :ninja:

    • Emanuele

      se non ci si aveva fatto caso probabilmente si letta quella pagina facendo mentalmente tutt’altro… credevo fosse ovvio onestamente…

  • Jazz137

    Io credo che brook non morirebbe se venisse a contatto con l’agalmatolite durante il tempo in qui la sua anima separata dal corpo, poich l’agalmatolite, come l’acqua non annula il potere del frutto ma ridurre solo il fruttatto in uno stato di stanchezza talmente forte da impedirgli di usarlo.
    Ci, per esempio, si era visto durante lo scontro contro Arlong nel quale lufy, nonostante fosse immerso a diversi metri di profondit il suo corpo rimaneva di gomma e quindi in grado di allungarsi.
    Quindi in conclusione, io penso che se buggy o brook vessiro a contatto con l’agalmatolite mentre stanno usando i loro poteri non morirebbero ma sarebbero imposibilitati a tornare al loro stato originario.

  • Blackjoker

    Mentre leggevo mi venuto in mente un pensiero, che metto bene a fuoco mentre scrivo perci potrebbe anche rivelarsi una cavolata assurda.
    Da quel che si capito, il potere fondamentale del frutto yomi yomi quello di vincolare l’anima al corpo una volta sopraggiunta la morte (portando anche altri considerevoli vantaggi sopra citati). Ma cosa succederebbe se, per esempio, se Brook dovesse battersi contro Barbanera, possessore del frutto dark dark (che ha tra le altre cose la capacit di sopprimere i poteri degli altri frutti del diavolo)? Venendo meno l’abilit dello yomi yomi, l’anima di Brook dovrebbe, secondo me, essere libera dal vincolo che la lega al corpo e quindi dovrebbe procedere il proprio cammino verso l’aldil, causando la morte definitiva di Brook.
    Oppure, potrebbe tornare al possessore una volta interrotto il contatto con Barbanera, lasciando temporaneamente il corpo in balia del nemico.
    Stesso discorso potrebbe valere, secondo me, con l’agalmatolite.
    E se, invece, il corpo di Brook andasse completamente distrutto, ad esempio, in uno scontro con un avversario con poteri devastanti come l’ammiraglio Akainu? Cosa succederebbe? Il corpo si ricomporrebbe “magicamente” o andrebbe distrutto, lasciando l’anima libera dal proprio vincolo?
    Se le mie ipotesi dovessero essere confermate, almeno in parte, il frutto yomi yomi si rivelerebbe un frutto alquanto ambivalente, capace di donare grandissimi poteri ma anche capace di comportare rischi enormi (in determinate circostanze).

    • Logan_alle_Hawaii

      alcuni tipi di danni penso si rigenerino, tipo ossa rotte, se disintegri pero il corpo direi che avrebbe un anima senza corpo…tu dici un aspetto negativo dello yomiyomi ma direi che qualcosa che anche un non fruttato deve far attenzione a non farsi disintegrare :lol:

      • Blackjoker

        Beh quello s, sono d’accordo :biggrin: Intendevo dire che se il distacco dell’anima fosse realmente un’eventualit, nel caso venissero soppressi i poteri dello yomi yomi, allora Brook rischierebbe veramente la vita, non rimarrebbe solo impotente come un qualsiasi altro fruttato. Questo perch dal momento che l’anima si stacca nuovamente dal corpo di Brook logico pensare che riprenda il suo cammino verso l’aldil. Ma se Brook rimanesse senza poteri per un periodo sufficientemente lungo, allora la sua anima potrebbe arrivare a destinazione e trovarsi impossibilitata a tornare indietro nel corpo di Brook.
        Questo il vero problema del frutto (ripeto, sono solo ipotesi mie).

  • Mila

    Non sono molto convinta di questo articolo, :ermm: credo che si siano tirare un p troppe conclusioni affrettare per i pochi elemente che in realt sono venuti fuori dal manga :wassat:
    Per esempio che sia immune alle malattie: ci sono tante di quelle patologie (anche mortali) che colpiscono le ossa che potrei scriverci un libro (anzi l’hanno gi fatto in molti :tongue: )
    Anche il paragone con i Rogia mi sembra molto azzardato, innanzitutto sono due tipologie di potere completamente diverse e cmq non conosciamo niente dei possibili effetti di un attacco “farcito” di Haki sul corpo e sull’anima di Brook: potrebbe anche essere che, cos come l’haki colpisce i corpi intangibi dei rogia allo stesso modo possa colpire l’anima di Brook, per esempio, con chiss quali conseguenze.
    Per l’algamatolite (o come cavolo si chiama, non lo imparer mai, uno scioglilingua!!! :pinch: ) la penso esattamente come Jazz137

  • Cyrik

    E l’infondere l’anima nella spada poco?
    Per me ci infilza pure un Rogia con quella.

    • IlSenSei

      Shaman Kiiiiiiiiiiiiiiiing! xD

  • Cherubino

    Brook + pupazzo = Kon

  • IlSenSei

    Brook contro Don Flamingo, chi vince? :D

  • vigeo

    Queste considerazioni non mi convincono….
    Brook ha mangiato il frutto, quindi il suo corpo legato alla sua anima ha metabolizzato i poteri.
    Dubito possa legarsi ad altri corpi e comandarli (come un’ombra di Moria) semplicemente pu uscire e rientrare dal suo corpo. intangibile e quindi non pu effettuare nessuna azione fisica.ma gi straordinario raggiungere posti inaccessibili e poter comunicare!

    Il potere in se quello di resuscitare e di avere una sorta di corpo immortale.Potere unico e rarissimo ma non escludibile dalle possibilit per questo. :wink:
    Se Brooke fose morto di vecchiaia sarebbe resuscitato comunque, ma con un corpo vecchio.
    Invece ha avuto la fortuna di morire prima :tongue: ma la sfortuna di smarrire il corpo, una volta ricongiuntosi il potere straordinario del frutto permette al corpo ormai scheletrico di avere lo stesso reazioni fisiche e vitali normali. Se per assurdo qualcuno avesse incenerito l’apparente cadavere, per una cerimonia funebre ad esempio, sarebbe morto e l’anima richiamata in cielo. Ma Oda lo ha lasciato su una nave bello tranquillo per anni e anni. :whistle:

    Se si fosse ricongiunto subito avrebbe nutrito il corpo e sarebbe rimasto giovane.Invece uno scheletro, lui alimenta il suo corpo e lo tiene vivo,mangia beve caga tutto grazie alla sua anima e al frutto!Ma attenzione, non ha riacquistato gli organi, ergo dubito abbia qualsiasi capacit rigenerativa.Difatti lo yomi yomi non un rogia.

    Penso che in ogni momento se il corpo venisse distrutto totalmente o magari se l’anima in qualche modo venisse uccisa, Brooke morirebbe, ma in condizioni normali pu rimanere in vita con l’aspetto del suo corpo.
    Mi viene da supporre che se non si nutrisse o non dormisse rimarrebbe in vita cmq ma il corpo ne risentirebbe.Non dimostrabile perch ormai scheletro e difatti beve tanto latte per le ossa :wink:
    Ormai il nutrimento secondario ma il latte pu aiutarlo a preservare l’ultima parte del suo corpo che gli permette di rimanere in vita.(le ossa)

    Aggiungo che Brook perde le forze in acqua, non pu nuotare e quindi a contatto con l’agalmatolite marina si comporterebbe come tutti.

    Per il discorso dei capelli, b Oda alla fine fa cosa vuole e il parruccone gli serve per Loovon.

    Smentitemi pure ora :wink: