Haruhi Suzumiya: Fanbook e nuova pubblicazione in Cina

di jpk Commenta

Il big dell’editoria giapponese Kadokawa, insieme ad una casa editrice cinese, ha finalmente pubblicato la serie Suzumiya Haruhi no Yuutsu (La Malinconia di Haruhi Suzumiya) anche in Cina.
Il governo cinese mira alla conservazione della propria industria editoriale attuando una politica protezionistica che limita la pubblicazione delle opere provenienti da altri paesi. Per ovviare al problema, Kadokawa ha collaborato con un editore locale, che ha assunto un artista del luogo per adattare la light novel di Nagaru Tanigawa in fumetto. Come risultato, ora è possibile acquistare l’opera nelle librerie della città di Guangzhou, situata al sud della Cina. Saori Yoshida, editore capo della prima divisione editoriale di Kadokawa, spiega che questo nuovo accorgimeto permette ai lavori provenienti dal Giappone di sbarcare su questo nuovo mercato, scoraggiando così la pirateria.

Haruhi Suzumiya

Tornando in Giappone invece, la Kadokawa Shoten pubblicherà dal 15 giugno la prima guida ufficiale per le light novel di Haruhi Suzumiya. Il titolo del libro sarà: “Suzumiya Haruhi no Kansoku” (Le Osservazioni di Haruhi Suzumiya) ed i contenuti saranno strettamente legati ai personaggi della decima novella, Suzumiya Haruhi no Kyogaku (La Sorpresa di Haruhi Suzumiya), uscita il 25 maggio.

Haruhi Suzumiya è la protagonista di una serie di light novel pubblicate dal 2003 e create da Nagaru Tanigawa con le illustrazioni di Noizi Ito. Kadokawa Shoten ha serializzato quattro adattamenti manga di cui tre sono ancora in corso di pubblicazione, mentre lo studio Kyoto Animation ne ha curato la trasposizione animata in due stagioni, per un totale di 28 episodi. Nel 2010 la stessa Kyoto Animotion ha prodotto anche un film d’animazione basato sulla quarto volume delle light novel ed intitolato Suzumiya Haruhi no Shoshitsu (La Sparizione di Haruhi Suzumiya).

Haruhi Suzumiya

Haruhi Suzumiya è sempre stata considerata un personaggio piuttosto strano dai suoi compagni. Durante la sua presentazione alla classe ad esempio, mette subito in chiaro che non vuole avere a che fare con “semplici umani” ma solo con alieni, viaggiatori del tempo o esper. Tutti le stanno alla larga, ma Kyon, un suo compagno, incuriosito dal suo atteggiamento decide di rivolgerle la parola. Questo gesto (di cui in futuro se ne pentirà) segna la fine dei suoi giorni normali.

[Fonte | ANN]
[Fonte | Wikipedia]