Ghost in the Shell: Quasi pronta la sceneggiatura

di My Funny Valentine 6

la copertina del primo numero del manga di Ghost in the Shell

Ebbene, ci siamo. La sceneggiatrice Laeta Kalogridis ha rivelato sul suo sito che è praticamente pronta a consegnare la sceneggiatura per il live action di Ghost in The Shell, che sarà prodotto (e diretto, credo) da sua altezza Steven Spielberg. A quanto pare, la consegna ufficiale avverrà tra poche settimane, ma la nostra si sente già abbastanza sicura da annunciare la cosa. Parlando del progetto, la sceneggiatrice ha comunque preferito non esporsi troppo, dato che ancora, pare, non c’è niente di certo. Tuttavia dalle sue parole trapela un “cauto ottimismo” come dice la fonte. Il succo del messaggio è nelle amletiche parole finali dell’annuncio: Cross your fingers, guys. Direi che non avrebbe potuto esprimersi meglio. Incrociamo le dita. A quanto pare pure il nome di steven spielberg non garantisce che il progetto vada in porto. Sarà mica a Kalogridis a portare sfiga, dato che è sempre lei a comparire quando si parla di Alita, altro progetto rimandato all’infinito (se non ricordate di cosa sto parlando, ecco qua l’articolo che ho scritto al riguardo)? Solo il tempo ce lo dirà.

Tra l’altro la Kalogridis è anche intervenuta ad un evento post screening riguardo a Shutter Island, film di Martin Scorsese da lei sceneggiato, e ha parlato sia di Ghost in the shell sia dell’altro progetto da lei guidato che vede un’eroina protagonista: Sto parlando ovviamente di Battle Angel Alita, e tra le altre cose è emerso quello che potrebbe essere un ostacolo alla riuscita sia di Alita, sia di Ghost in the Shell: si tratterebbe infatti di film con una donna protagonista, e pare proprio che questa cosa abbia un peso non indifferente quando si tratta di dover decidere se realizzare o meno i progetti.

A questo punto uno potrebbe obiettare che sia Alita che Ghost in the Shell sarebbero mille e mille volte meglio di tomb rider con Angelina Jolie, ma mi sovviene il dubbio che finchè si trattava solo di donne formose che agitano curve e pistole senza senso andasse tutto bene, quando si parla invece di inspessire la trama… la donna protagonista sfiguri. Voi non credete? Insomma, non vedo altri motivi validi… a meno che ovviamente questa della protagonista femminile non sia solo una scusa.

Dai, a parte tutto, chi vedreste bene nei (pochi) panni di Motoko kusanagi? e degli altri personaggi? Pensate davvero che sia la Kalogridis a portare jella o dite che bisogna sostenerla nei suoi sforzi per portare l’animazione giapponese a Hollywood? Fatemi sapere, e stay tuned on Komixjam!

[fonte: animenewsnetwork]

  • era ora :w00t:

  • zor(r)o

    penso ank’io ke un progetto ke vede una donna protagonista d ruoli impegnativi ha meno d possibilit d andare in porto… cmq questo nn vuol dire ke una buona attrice nn possa interpretare ottimamente l’agente kusanagi. ad esempio la bravissimo marion cotillard: bella e brava!
    :lol:

  • simone.

    Spero vivamente che il progetto fallisca miseramente…
    Ghost in the Shell un capolavoro che non deve essere rovinato da questi incompetenti !

  • Non so voi ma appena ho letto “chi vedreste bene nei (pochi) panni di Motoko kusanagi?”
    mi venuto in mente Aeon Flux, in quel momento la Charlize somigliava pi al maggiore che a chi di dovere, cosa mi dite al riguardo?

    P.s. non ho detto che lei sarebbe perfetta ho solo condiviso un pensiero flash :D

  • Mario

    quote
    “Cross your fingers, guys”

    certo, seprando che non facciano questo errore xD

    lasciatemi Koukaku Kidoutai in pace pls :P

  • Kimimaro911

    bho, che dire, o ne viene fuori un capolavoro o una cagata abominevole, spero solo che il nome di steven spilberg garantisca un alto badget