Consigli cinematografici!

Questo argomento contiene 627 risposte, ha 81 partecipanti, ed è stato aggiornato da  winston smith 3 anni, 7 mesi fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 601 a 615 (di 628 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #988289

    Ichigo2
    Partecipante

    dopo aver visto Prometheus.

    [SPOILER]Penso che la morte di Charlize Theron sia la morte più idiota della storia del cinema[/SPOILER]
    come del resto tutto il film in generale.
    Se vi è piaciuto Alien, ma anche se non vi è piaciuto, sconsiglio vivamente la visione del suddetto film.
    È tutto da buttare….

    ———- Post added at 21:49 ———- Previous post was at 21:47 ———-

    che poi cavolo!Se è un prequel della serie di Alien, come è possibile che hanno una tecnologia nettamente superiore alle navi del futuro?

    #988291

    angiuluzz92
    Partecipante

    dopo aver visto Prometheus.

    [SPOILER]Penso che la morte di Charlize Theron sia la morte più idiota della storia del cinema[/SPOILER]
    come del resto tutto il film in generale.
    Se vi è piaciuto Alien, ma anche se non vi è piaciuto, sconsiglio vivamente la visione del suddetto film.
    È tutto da buttare….

    ———- Post added at 21:49 ———- Previous post was at 21:47 ———-

    che poi cavolo!Se è un prequel della serie di Alien, come è possibile che hanno una tecnologia nettamente superiore alle navi del futuro?

    Non ho visto nè Alien nè Prometheus.

    #988292

    Gilles Villeneuve
    Partecipante

    Non ho visto nè Alien nè Prometheus.

    al di là dei lunghi discorsi sulla saga di alien, il primo va visto assolutamente perché è un cult al pari di blade runner e 2001

    anzi, mi avete fatto venire voglia di vedere il quarto, La clonazione 😀

    #988293

    Ichigo2
    Partecipante

    al di là dei lunghi discorsi sulla saga di alien, il primo va visto assolutamente perché è un cult al pari di blade runner e 2001

    anzi, mi avete fatto venire voglia di vedere il quarto, La clonazione 😀

    è il peggiore dei 4….

    #988445

    Gilles Villeneuve
    Partecipante

    è il peggiore dei 4….

    infatti avevi ragione…
    non proprio malaccio, però è il peggiore

    End of watch: lo consiglio sicuramente, diverso dai soliti buddy movie aspri fra violenza, giustizia e criminalità, è girato come se fosse uno di quei reality americani in cui il cameraman è sempre insieme ai poliziotti nelle loro azioni. Abbastanza asciutto come stile. Costato solo 7 milioni!

    L’enfant: questo sì che è molto asciutto, semplice ed efficace, drammatico che consiglio, uno dei tanti film francesi che da parecchio stanno facendo ottime cose. So che i 2 registi sono molto bravi e voglio recuperare anche gli altri loro film

    Sleuth: consiglio per chi vuole un film molto parlato, con dialoghi accattivanti e 2 ottimi attori protagonisti (gli unici). Forse si dovrebbe fare una doppietta con l’originale del ’72

    Quando il drago mangiò il sole
    : documentario sulla questione tibetana, l’invasione della Cina e tutto quel che ne consegue insomma. Bello e interessante, ma l’ho trovato un po’ troppo lungo e ripetitivo. Poteva durare 10 minuti in meno e sarebbe stato perfetto.

    Quiz show: i film di Redford sono sempre interessanti e questo è tratto da una storia vera. Diciamo che è una commedia “seria” con Fiennes e Turturro sempre ottimi

    Amarcord: filmone di Fellini, quindi c’è poco da dire. Può risultare moscio e con molta meno qualità di quanto dica la sua fama, ma col tempo si capisce che è un affresco della provincia italiana di quei tempi e un gran percorso di crescita e maturazione di Titta che da ragazzo diventa adulto

    The raid – Redenzione: ottimo e adrenalinico e ottimamente coreografato film d’azione, tutto indonesiano se non fosse per il regista gallese. E’ stata una bella sorpresa del 2011 e lo straconsiglio, ma se devo trovare un difetto è che col tempo cala e diventa un po’ ripetitivo. Action puro e crudo, molto violento.

    Corvo rosso non avrai il mio scalpo: il titolo non c’entra un cazzo, molto fuorviante perché non è il solito western. Il regista è Pollack, quindi… per un’ora e mezza scorre tutto tranquillo e non sembra un film degno di nota, poi la tragedia e il prosieguo fino al famoso finale. Si riflette sulla violenza, la vendetta, la tolleranza e l’armonia fra popoli diversissimi. Robert Redford è un grande, anche quando deve fare il ruvido uomo barbuto di montagna

    Fast Food Nation: di Linklater, quindi è da vedere. E’ un’aspra critica al sistema dei fast food, al commercio spietato, al capitalismo, agli interessi di pochi a scapito della povera gente sfruttata e maltrattata e soprattutto a danno della salute di chi consuma. Può essere moscio, buon film, nulla di straordinario ma da vedere. Segue 2 binari: uno è la produzione di carne da mangiare e l’altra è il traffico di carne umana fra Messico e USA. Non vedete il quasi-finale se avete da poco mangiato: vomitate!

    The big one: uno dei primi lavori di Michael Moore, non uno dei migliori ma è da vedere

    La mia Africa: capolavoro pluripremiato di Pollack, 2 ore e 40 che volano via fra musiche, panorami e attori ottimi

    Ruby Sparks: ottima commedia con solo l’ultima mezz’ora drammatica o quasi. Originale e fatta molto bene

    Bobby: gran bel film corale con un cast molto ampio e grandioso. Mi è piaciuto per come le storie sono abbastanza eterogenee

    Home: documentario che visivamente consiglio, ma per l’ansia sconsiglio! E’ un continuo dire: abbiamo già fatto guai e se va bene da qualche parte ci serve solo un miracolo per rimediare

    Encounters at the End of the World: documentario da brividi di Herzog in Polo Sud, da vedere!

    Polytechnique: molto simile a Elephant di Van Sant, in bianco e nero e solo sottotitolato. Sconvolgente e bellissimo

    Bullitt: thriller cult fine anni 60, per gli amanti del genere

    La migliore offerta: molto bello, consigliatissimo, soprattutto per come il finale sconvolge tutto

    Hitchcock: molto buono, per chi vuole passare 2 ore con un bel cast e una bella storia

    #993716

    The Good The Bad The Weird (nella versione italiana ), vale a dire il miglior omaggio al cinema di Sergio Leone che abbia mai visto. Fa mangiare la polvere anche al Django Unchained dell’ammiratore Tarantino e la spettacolare sequenza dell’inseguimento plurimo verso la fine del film è una scena girata magnificamente (anche se qualche cavallo, e probabilmente anche qualche uomo, si sarà fatto molto male per realizzarla, considerando che i coreani non usano CGI praticamente mai).

    #993962

    Gilles Villeneuve
    Partecipante

    La migliore offerta: ottimo film come dicono
    Polytechnique: dal regista canadese di Prisoners, in pratica se amate The elephant amerete pure questo, tutto in bianco e nero. A me ha sconvolto, ovviamente tratto da una storia vera. Trovabile solo sub ita.
    Encounters at the End of the World: documentario metafisico in pieno stile Herzog, impressionante.
    Beginners: dallo stesso regista di Thumbsucker, Mike Mills che faceva anche video-clip, ottimo mix commedia-dramma raro da trovare. Il secondo è un ottima rappresentazione critica e amara sulla famiglia americana nella società moderna
    BROOKLYN’S FINEST : sequel ideologico di Training Day, dallo stesso regista, però ancor più tragico. Una storia corale con i vari protagonisti che s’intrecciano-scontrano fra loro. Da vedere
    Submarine: solo sub ita, una delle migliori commedie nere che abbia visto
    Hannibal 2001: Scott è diverso da Demme, forse è minore ma direi soprattutto diverso, più poetico e musiche bellissime.
    La frode: proprio bel film con R.Gere, davvero merita per la critica secca al capitalismo e alla finanza spregiudicata
    Il sospetto: ottimo film danese con Mikkelsen sempre bravissimo. Quando nasce il sospetto, non se ne va più!
    L’odio: ottimo film crudo francese, straconsigliato
    Enter the Void: più che film è una gran bella esperienza psichedelica, originale, solo per chi ama film stranissimi. Il regista si fa prendere la mano nell’essere troppo trasgressivo: una ventina di minuti di porno poteva tagliarli, sono inutili ai fini della trama.
    Into the darkness: mi aspettavo di più per come ne avevo sentito, cioè qualcosa di più profond-ino, ottimo blockbuster comunque
    I pirati della Silicon Valley: semplice, efficacissimo e gustoso telefilm, va più che bene
    Ipnotista: abbastanza bello, ma mi aspettavo di più
    Educazione siberiana: abbastanza buono, tranne per la scena action iniziale fatta proprio brutta. La sensazione è che si poteva ricavare qualcosa di migliore e più consistente, diciamo che è un’occasione mancata per un grande film. Tutto sommato però non c’è molto da lamentarsi
    La vita di Pi: ottimo, poco da dire
    Il lato positivo: davvero ottimo, ci vuole arte per creare il giusto mix di commedia (anche nera)-comicità-dramma e questo è da incorniciare
    Dopo il matrimonio la Bier è ottima regista, buon drammatico e sempre grande Mikkkelsen, ma in è stato molto migliore
    Match Point: buono, ma insipido, per come se ne parla è abbastanza sopravvalutato
    Ben Hur: capolavoro leggendario, lungo sì, ma Heston era un grande e certe scene sono storia del cinema (quella delle quadrighe diretta da Leone…)
    The Man from Nowhere: abbastanza buono action-drammatico coreano
    Hunger games 1: discreto. Hunger Games 2: buono perché i casini si fanno interessanti e Sutherland-Hoffman è uno spettacolo che vale mezzo film. Comunque nulla di straordinario.
    Rushmore: uno dei migliori commedie di Wes Anderson, sfiziosissimo
    L’uomo che volle farsi re: davvero ottimo vecchio film con Connery-Caine su quanto l’uomo sviluppato occidentale sia bastardo nello sfruttare l’uomo barbaro ingenuo
    Animal Kingdom: crime-movie australiano abbastanza buono, ma mi è parso lento
    Deep blue – profondo blu: ottimo documentario della BBC sugli oceani e la fauna marina
    Il figlio: altro gran film dei Dardenne, drammatico e potente, tutto fatto di sguardi. Andrebbe visto in tutte le scuole insieme a
    per insegnare ai ragazzi la comprensione, la fratellanza e ad amare

    #993994

    Jiraiya92
    Membro

    Vi stra consiglio un film tutt’ora nelle sale: The Wolf of Wall Street

    C’è poco da dire. Va visto e ammirato.
    Grandissimo Scorsese e maestoso DiCaprio (che ingiustamente non verrà premiato anche quest’anno per l’Oscar).

    #994183

    °Link°
    Partecipante

    Ma che Wolf of Wall Street! Andate a vedere Dallas Buyers Club! 😮
    Interpretazioni da Oscar di McConaughey e Leto… film un po’ impegnativo, ma mai pesante e ancora meno banale.

    The Wolf of Wall Street non è male (visto settimana scorsa), ma è un filmetto che non ti lascia niente. :/

    #994185

    Ichigo2
    Partecipante

    Piuttosto guardatevi Quei bravi ragazzi.

    #995213

    Gilles Villeneuve
    Partecipante

    Monuments men: abbastanza bello e ottimamente costruito nel suo confezionamento. Mi spiego, Clooney (che l’ha scritto) cerca sempre di renderlo il più fruibile possibile: nè troppo pesante solo perché si parla di Seconda guerra mondiale, nè troppo leggero perché non mostra battaglie e sangue e principalmente si parla di dipinti. Quindi dosa quasi a intervalli regolari le scene divertenti (spesso con Bill Murray che fa ridere solo a vederlo in faccia) per alleggerire.
    Inoltre usa molti ingredienti (o cliché, se si vuole intendere in senso negativo) conosciuti: accennata storia sentimentale, la scena con una canzone cantata strappalacrime durante il natale per richiamare gli occhi lucidi, scena in volo di aereo d’epoca col panorama mozzafiato sotto (un must, mi ha ricordato molto 😀 ), la frase-simbolo già ipercitata da molti (), , musiche tipiche da film bellico, [SPOILER]memoria dell’amico scomparso da onorare a tutti i costi[/SPOILER]
    Dujardin è stato il mio preferito, sarà per il faccione simpatico.
    Regia semplice ed efficace, la solita di Clooney (almeno per quel che ne capisco)
    Dal trailer non mi aspettavo qualcosa di più tosto o crudo, ma l’avrei preferito visti i precedenti coraggiosi di Clooney (a parte Leatherheads)

    Stand by me: abbastanza bello sul mondo degli adolescenti (e indirettamente sulla società americana, visto che di riflesso di parla dei casi familiari di ognuno di loro). Cult da vedere, ma mi sa che ero l’unico a non averlo ancora visto.

    Molto lontano incredibilmente vicino: non ho letto il libro e giudico solo il film: molto bello e molto triste

    La donna che canta: altro filmone di Villeneuve (quello di Prisoners), stupendo in tutti i sensi, ma

    Margin Call
    : ottimo cast per un altro film sul capitalismo spinto degli ultimi anni, da vedere sicuramente. Irons e Spacey grandiosi

    The informant: di Soderbergh, bel film su una storia vera, altro film sul capitalismo e le magagne dell’industria. Commedia nera, abbastanza

    50 e 50: più dramma che commedia, ma fatto parecchio bene e di certo non banale

    Profondo blu
    : (deep blue), famoso documentario sul mondo marino, da vedere!

    #995231

    Ichigo2
    Partecipante

    tutti gli Ocean’s sono film pessimi

    #995235

    Gilles Villeneuve
    Partecipante

    tutti gli Ocean’s sono film pessimi

    eeeeeeeeeeeh che esagerazione, semmai il problema è che sembrano tutti troppo simili, proprio confezionati uguale per sembrare carucci. Ne vedi uno, sai pure gli altri. Solo il terzo è minore e forse il secondo è meglio del primo.
    E per quanto si elogiano, anche per Lock&Stock, The snatch e Rock’n’rolla vale lo stesso discorso, se non di più.

    Vedi Contagion di Soderbergh, secondo me ti piacerà :asd:

    #995241

    Ichigo2
    Partecipante

    allora vi posto un film veramente horror!!
    [SPOILER][youtube http://www.youtube.com/watch?v=qsYEl-EexCA/%5D%5B/SPOILER%5D
    [SPOILER]:asd:[/SPOILER]

    #995359

    Màxpayne…
    Membro

    Parlando di Heist movies, Oceans eleven a me e piaciuto parecchio, poi gli altri 2 sono le fotocopie del primo.

    I vari snatch, lock &stock etc e vero che sono uguali tra loro, pero gli ho apprezzati comunque, a me piace quando un regista riesce con successo a creare un cerchio con tutti gli eventi che si intrecciano durante il film.

    Un altro paio di Heist films che adoro sono:

    Inside Man: Un film racconta di una rapina e dei vari sviluppi di essa, un film da vedere assolutamente.

    Smokin’ Aces: Non e esattamente un Heist, in quanto l’obiettivo non e rapinare un casino o un banca, ma uccidere una persona che e super protetto in una stanza di un albergo. Come sviluppo da l’idea di essere un film alla Lock&stock e Snatch, anche se in SMokin’Aces non c’e un vero e proprio gruppo protagonista. E un film da vedere!

    9 Regine: Un film argentino, e parecchio intrigante, e probabilmente ha un feeling piu ‘reale’ rispetto ai vari Oceans 11, se appassionati di heist, questo e da vedere.

    The Usual Suspects: Questo film non ha bisogno di presentazioni, se non l’avete visto vi siete persi una gemma del cinema.

Stai vedendo 15 articoli - dal 601 a 615 (di 628 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.