La filosofia di Steve Jobs diventa un fumetto

di Chris07 10

Hola!
Oggi voglio parlarvi un uomo che io personalmente ammiro molto, sia per il contributo che ha dato alla scienza, sia proprio per una personale filosofia di vita e di lavoro che lo contraddistingue e che ha portato la sua azienda a essere al Top per quel che riguarda informatica e nuove tecnologia.
Per i pochissimi che ancora non avessero capito di chi sto parlando….rileggetevi il titolo dell’articolo!
Scherzi a parte oggi voglio parlarvi proprio di Steve Jobs e di una particolare iniziativa a suo riguardo che mi sta interessando molto.
Per i pochi che non sapessero chi sia Steve Jobs (mi auguro che il soggiorno sulla luna negli ultimi anni sia stato piacevole) vi darò alcune veloci info su chi sia costui.
Steve Jobs è un imprenditore informatico tra i più importanti della storia,oltre a essere uno dei capi fondatori di Apple e di aver il merito di aver rivoluzionato il mondo dell’informatica negli ultimi 40 anni (Mac,Ipod,Iphone & affini sono creazioni sue) ,è anche fondatore dello studio Pixar e, dopo l’aquisizione di quest’ultimo da parte della Walt Disney Company, è diventato anche uno dei membri più importanti del consiglio d’amministrazione della stessa compagnia.
Oltre che per il suo grande apporto dato al mondo dell’intrattenimento e dell’informatica Steve Jobs è  quindi indubbiamente famoso anche per essere una delle menti più brillanti del nostro secolo e per aver cambiato in molti casi la nostra maniera di vivere il mondo attraverso le sue idee.
Dopo quindi avervi brevemente raccontato chi sia Steve Jobs e perchè a mio parere è un essere umano degno della mia (e spero anche della vostra) stima, passiamo ora al perchè ci troviamo su queste pagine a parlare di lui.
The Zen of Steve Jobs è il nome del fumetto che verrà presto rilasciato da Forbes tramite EBook e che racconterà la filosofia di vita che ha accompagnato Steve durante tutti questi anni di successi.
Sviluppato dall’azienda specializzata in Visual Storytelling Jess3, la storia  racconta l’incontro di Mr. Jobs con il prete buddhista Kobun Chino Otogawa, avvenuta dopo il suo iniziale allontanamento dalla Apple, la stessa azienda di cui poi tornerà proprietario.

 

 

 

Il racconto vuole spiegare come la filosofia Zen con cui si è approcciato Steve Jobs in quegli anni, e che tutt’ora ispira la sua vita, fu il primo passo per riprendere il cammino che aveva interrotto e per non cadere in disgrazia dopo il licenziamento.
Lo stesso Jobs racconta di come la sua nuova apertura verso il mondo Zen gli abbia dato la possibilità di rivedere il suo licenziamento sotto una nuova prospettiva,e cioè non come un fallimento personale ma come un opportunità di ripartenza e rinascita sia professionale che spirituale.
La Graphic Novel dovrebbe essere rilasciata a breve in lingua inglese tramite Ebook e sarà senza dubbio una bella occasione per conoscere più da vicino una delle menti più rivoluzionarie dei nostri tempi.

 

Hasta Luego! 


 

  • shishimaru

    Mi chiedo se oltre alla parte buona della sua filosofia tireranno fuori anche quella del software totalmente chiuso e che non da benefici al mondo e all’informazione, quella degli standard proprietari, quella della gente in oriente che continua a suicidarsi per lavorare per loro, quella in cui decenni fa non si doveva neanche dormire per lavorare e basta. Tutto sommato, mi piace la sua parte migliore.

    • Pagliaccio

      non si diventa ricchi con il software libero.
      almeno cosi pensano la stragrande maggioranza degli imprenditori

    • Chris07

      Ogni azienda ha i suoi lati negativi e soprattutto le multinazionali hanno mooolti lati negativi…la graphic novel semplicemente vuole far vedere gli aspetti positivi che una filosofia come quella Zen ha avuto su un uomo di successo…

  • Biolca

    Un po’ esagerata come presentazione. Diciamo pure che senza un certo Steve Wozniak non avrebbe fatto molto. :lol:

    • Chris07

      A mio parere la fortuna della Apple stata l’unione di due menti cos brillanti e sicuramente tutti i meriti sono da dividere al 50% tra Steve Jobs e The Woz!
      Bisogna per specificare che quello che la Apple ora per frutto soprattutto del lavoro di Jobs visto che Wozniak non fa pi parte della compagnia dal 1985

  • Jacopo

    “Oltre che per il suo grande apporto dato al mondo dellintrattenimento e dellinformatica Steve Jobs quindi indubbiamente famoso anche per essere una delle menti pi brillanti del nostro secolo e per aver cambiato in molti casi la nostra maniera di vivere il mondo attraverso le sue idee.”

    Oddio manco fosse Gandhi.
    Non me ne intendo granch di tecnologia, ma l’articolo una iperbole enorme costruita attorno ad un imprenditore.
    Non che ha abolito l’apartheid.
    Il marketing davvero uno strumento terribile

    • Chris07

      A livello tecnologico indubbio che la Apple ha dato un apporto incredibile al mondo, non ha certo sconfitto il cancro o cose simili, ma a livello INFORMATICO sicuramente una mente brillante che ha rivoluzionato gli standard per quel che riguarda il suo campo.
      Non stiamo parlando di un santo o di un benefattore per l’umanit, lungi da me dire questo, ma a livello di tecnologie di massa sicuramente ha cambiato il mondo, la Pixar nel mondo del cinema,Ipod,Iphone ecc
      Non si vuole glorificare nessuno, si vuole solo dare il giusto merito a una mente brillante che ha raggiungo traguardi prestigiosi nel suo campo

      • Jacopo

        Ed infatti ho citato il pezzo in cui sei davvero eccessivo.

  • Hurahara

    Mac,Ipod,Iphone la Apple non ha inventato nulla anzi a volte come tecnologia indietro rispetto ad altri, ha solo fatto un gran lavoro di marketing basta dare un’occhiata alle specifiche dell’ Iphone e confrontarle con quelle degli altri smartphone vedi ad ad esempio Htc con android, forse per il mac il punto forte un sistema operativo fatto specificatamente per la macchina e che ne utilizza oculatamente le risorse a differenza del windows

  • Se vi pu interessare, ecco la vita di steve jobs in un infografica tradotta in italiano: http://www.soget.net/tsp/infografica-steve-jobs.html