Dylan Dog: I personaggi – Morgana

di shishimaru Commenta

Dopo aver presentato Xabaras rivelando (a mo’ di scoperta dell’acqua calda) che altri non era che anti-eroe e padre del nostro Indagatore, vi mostro chi è Morgana.

Morgana ha fatto la sua prima comparsa nel  venticinquesimo, omonimo, numero di Dylan Dog come una dei tanti zombie che cercarono di attaccare Dyd nel numero 1. Stando al venticinquesimo, Xabaras stesso avrebbe cercato di sfruttare l’ “inconsapevole” cotta dei due per portare l’indagatore direttamente da lui, per compiere il solito misfatto. Presi da un senso comune di innamoramento, Morgana si ritrova a essere amata direi più di altre donne con cui Dylan Dog passa le sue belle notti. Come ben sappiamo, nel tempo Dylan ha incontrato decine e decine di donne di cui si innamorava, spesso sue clienti, per una qualche insoddisfazione profonda o ansia che lo portava/porta ad agire in tale maniera. E, sempre come ben sappiamo, il padre di Dylan tentò di creare il siero dell’immortalità finendo per creare disastri non da poco. Dopo essersi sdoppiato, la parte malvagia, Xabaras appunto, cercò di liberarsi di sua moglie che era diventata anch’essa immortale narcotizzandola e rinchiudendola, mentre il figlio avrebbe passato la sua vita in un orfanotrofio. Il piccolo riceve durante la sua prima notte la visita del demone marino mandandolo avanti di ben tre secoli. Possiamo anche dire che tutto il resto della storia comincia quasi da quì: Morgana si scoprirà essere proprio la madre di Dylan Dog, vittima anche lei delle manie di Xabaras che verrà catapultato anche lui tre secoli in avanti per la forza del desiderio di voler riavere indietro suo figlio. Cercherà poi di ritrovare il figlio che è affidato, per puro caso (?)  a un altro omonimo, trascorrendo così i restanti sedici anni in relativa tranquillità. Dopo gli eventi di “Xabaras!” e “In Nome Del Padre“, può rimanere poco chiaro se dare per vero l’ultimo atto della storia, in futuro imprecisato, narrato già nel 100mo numero: trascorsi i ben 666 anni di esilio, Dylan Sr. dovrebbe tornare sulla Terra riunendosi a Xabaras mentre, a Londra, Dylan dovrebbe invece finire il suo modello di galeone e fargli ricordare tutte le vicende passate. Nei sotterranei della città, sul galeone, potrà vedere finalmente i suoi veri genitori, quindi lasciare il suo appartamento e vivere una vita nuova priva del mistero dei suoi genitori e dei pericoli di Xabaras.

La deviazione dal personaggio era più o meno voluta. Avevo ripromesso di rendere un po’ più chiara la storia cominciata nello scorso  articolo, ma avevo bisogno di presentarvi la madre di Dylan Dog, ennesima parte importantissima della trama generale. Il personaggio appare come ho già detto nel numero 25, un albo che si interpreta non proprio come bere un bicchier d’acqua, poi viene ricordata da Dylan stesso negli altri numeri e quindi nel numero 100 dove viene finalmente chiarificato meglio qualcosa. Ci si rende un po’ conto che il personaggio principale sembra praticamente soffrire del complesso di Edipo, ma almeno tutto è più chiaro alla fine. Sempre aspettando altri dettagli dal trecentesimo numero, ovvio!