Dou Omoimasuka? Pt. 13 The wall was fallin’ down

di Echoes-Kun 42

Dou omoimasuka thewall copia
Salve a tutti! Oggi per Dou Omoimasuka? parleremo di un argomento serio (per una volta). Settimana scorsa tutti abbiamo sentito ai tg del ventesimo anniversario della Caduta del Muro di Berlino. Tutti quanti abbiamo studiato questo incredibile evento sui libri di storia almeno una volta. Finalmente nel 9 Novembre del 1989, dopo 28 anni, cade la barriera che ha diviso non solo la città di Berlino, ma l’Europa intera. Qualcuno di voi l’ha vissuto da piccolo, qualcun’altro non era ancora nato ma per tutti noi è stato un grandissimo evento.
Il 13 Agosto 1961 il Governo comunista di Berlino erige il famoso muro in mezzo alla città (circa 155 km) dividendola in due parti, Berlino Est e Berlino Ovest. Quel muro rappresentava un confine invalicabile, infatti chi veniva scoperto a scavalcare il muro veniva fucilato all’istante. Finalmente nel 23 Agosto del 1989 l’Ungheria decide di smantellare la “cortina di ferro” che portò all’inutilità del muro ein seguito al crollo.
Penso che KomixJam debba partecipare a questo grandioso evento con un piccolo articolo come questo. Voi vi chiederete: “Che c’entra KJ con la caduta del muro di Berlino?”..Bè, nella storia della musica c’è stato un gruppo che ha onorato questo evento con una canzone fantastica, e famosissima aggiungerei, sto parlando dei Pink Floyd con la canzone “The Wall“. Voi mi chiederete ancora: “E cosa c’entrano i Pink Floyd con KJ?“…Adesso ci arrivo. Il video di The Wall è stato fatto in parte a cartoni animati, ecco che c’entrano i Pink Floyd con KJ…Quindi adesso godetevi il video.

DOU OMOIMASUKA?

  • shadow#shikamaru

    Bellissima canzone,bellissimo video e complimenti per aver sfruttato la combinazione cartoni-video, per parlare di un argomento che merita di essere ricordato in qualunque spazio. :whistle:

  • Shinji

    Mi spiace Echoes-kun ma mi tocca correggerti, i Pink Floyd non hanno onorato la caduta del muro ma l’hanno anticipata di ben 10 anni; The Wall risale infatti al 1979 e tutto l’album gira intorno al concetto del muro dell’incomunicabilit fra le persone.

    Consiglio a tutti la visione del film di Alan Parker, bellissimo e, purtroppo tremendamente attuale; ci sono ancora troppi muri intorno a noi.

    • Really? sorry to everybody.. :tongue:

  • salva 93

    la canzone nn male ma non capico cosa voglia dire quella specie di coso che poi si trasforma in un martello :wassat:

    • mastrolittorio

      i pink floyd si drogavano….e penso la facciano ancora!!
      hai capoito adesso il significato di quella scena???

      scherzi a parte…io credo che quella canzone non abbia ne celebrato ne anticipato…..ha contribuito al crollo, infatti i pink floyd, non erano “sconosciutissimi” e come funziona per la musica in generale, riesce ad arrivare anche dove non possono arrivare gli uomini….quindi anche aldil del muro….e credo che abbia contribuito a influenzare e unire le masse sia di est che di ovest!!
      con il risultato che tutti noi conosciamo!!

      segnalo anche un altra canzone:
      “heroes” di david bowie, scritta nel 1977….in un album scritto, pensato, e registrato, interamente a berlino (era tra l’altro parte di una trilogia) con musicisti berlinesi…
      nota su david bowie…come musicista in generale a me non piace….ma il suo genio(parola di cui si abusa troppo nella musica….io non ne abuso mai, ma david se la merita tutta!) artistico e musicale indiscutibile!
      in questa canzone , non solo non celebrava, ma influezava, e addirttura inneggiava e incitava i berlinesi al gesto eroico! da entrambi le parti….a parte la bellezza della canzone(una delle poche che mi piacciono di bowie) il suo “messaggio” molto meno sottile, velato, e psichedelico della canzone dei pink floyd, essendo pi diretto, secondo me stato anche pi decisivo!!!…..

      • mastrolittorio

        adesso scateno un p di flame!! (spero di no!…ma quando si toccano certi argomenti, di solito capita!)(ma d’altra parte echoes-kun, non credo non abbia messo in conto anche questo aspetto della discussione!)

        da critico musicale mi trasformo in critico storico-politico!
        (io c’ero!! non li!! ma da un’altra parte, cmq esistevo all’epoca!)

        aldil dei significati pi evidenti della caduta del muro, gi descritte da echoes, volevo porre l’attenzione su un’altro aspetto:
        la caduta del muro di berlino, stata per me l’unico esempio di dimostrazione tangibile e non contestabile della morte di un ideologia!!

        infatti ogni governo, movimento politico, ideologia, o anche movimento culturale, pu essere contestato, criticato o altro, ma nella storia dell’uomo, nessuno di essi, ha raggiunto un applicazione pratica, ed ha avuto il tempo di maturare a tal punto da poter dimostrarne effettivamente e senza alibi, che fosse un movimento sbagliato e fallimentare….
        con la caduta del muro si ampiamente dimostrato che il comunismo stato un fallimento! e sono stati gli stessi capi ad ammetterlo…
        illuminismo, fascismo, persino la democrazia, per ognuno di loro, c’ chi a favore, e chi contrario, e per nessuno di loro si pu mettere la parola definitiva del tipo: non valeva niente!! oppure perfetto!! perch manca la controprova!
        per il comunismo si!
        la lotta contro il progresso e contro il capitalismo, ha fatto si che i paesi comunisti, inesorabilmente si impoverissero difronte ai paesi capitalisti, i quali oltre ad essere superiori, rappresentavano anche un modello, per i giovani comunisti, che pian piano, confrontandosi con gli altri, ponevano dubbi e perplessit sulle scelte dei loro governi, al punto di indurre alla rivoluzione (che in parte fu pacifica in quegli anni, in parte no!)(la scissione dell’urss ancora oggi genera guerre)

        infatti la caduta del muro, rappresentava non solo un evento berlinese e tedesco,(vista la vicinanza e il confronto continuo tra i due popoli) ma berlino era il termine di paragone pi impietoso possibile, della superiorit dell’occidente, verso il comunismo!!

        kennedy, a 2 metri dal muro, pronunciava queste parole: chi pensa che il comunismo sia migliore dell’occidente…venga a berlino ovest!!!
        (non era proprio cos, lui fece un discorso di un paio d’ore, qualla frase lo riassume!)

        qualcuno dir: ma il comunismo non morto! perch io voto ancora falce e martello!!
        ti stanno prendendo in giro!! o stai prendendo in giro te tesso!!

      • battax

        Ti assicuro che stavolta non perch sei tu a dirlo che rispondo, anche se fossi stato qualcun altro l’avrei detto lo stesso, e non nemmeno mia intenzione fare flame n continuarne.
        Quel che hai detto parziale e, perdonami il termine, fazioso. Si pu discutere sul “fallimento del comunismo” o sulla” riuscita del nazifascismo” ma semplicemente errato, da qualunque punto di vista, storico, politico, ideologico, od altri, affermare che, mentre il nazifascismo (di cui ricordo l’unanime giudizio di tutto il mondo quale peggior male del XX secolo, tanto da essere bandito come crimine dalla Costituzione sia italiana sia di altri paesi) si pu guardare in modo positivo o negativo, si pu dire che sia riuscito in certe cose e fallito in altre, ci si pu basare su di esso ancora nella societ moderna, il comunismo sia completamente fallito e basta. Ripeto: si pu discutere sulle 2 cose separatamente (anche se sulla prima, come ho gi detto, qualunque individuo democratico, di sinistra, di centro, di destra, non importa, dovrebbe avere una sola opinione, altrimenti non vedo come possa definirsi democratico) ma affermare contemporaneamente quel che hai detto tu sull’una e sull’altra indica che usi un metodo di giudizio diverso per l’una e per l’altra, per te stesso con quel che credi e per gli altri con idee diverse. E non sarebbe la prima volta, anche fuori da quest’ambito…
        Ma se sbagliato quel che hai detto sul nazifascismo per i motivi che ho gi detto sopra (certo, qualunque totalitarismo dittatoriale e liberticida ha fatto cose buone, si potrebbe dire lo stesso anche dei talebani, pensa solo a questo) sbagliata anche la tua considerazione del comunismo come morto. Sai perch? Perch non c’ alcuno stato al mondo che si definisca nazifascista od adotti una politica riconducibile a tale ideologia, mentre ci sono ancora stati al mondo che, in modo diverso da come stato fatto il secolo scorso (e ci tengo a precisarlo: l’ex-URSS e la Cina non erano che dei veri e propri “nazifascismi” mascherati da comunismo, non era il “comunismo” il loro fine, ma un mezzo come un altro, tipo il capitalismo, per il fine dell’espansione imperialistica, ed giusto che siano falliti, anche se ora rimasta un’unica grande egemonia che quella statunitense) eccetto che per Cuba per una serie di motivi, stanno percorrendo la strada indicata da Marx in modo, ripeto, completamente diverso da quello errato di prima: esempi sono il Venezuela e la Bolivia, dove il popolo che ha deciso, che ha votato in massa facendo stravincere i propri presidenti, e non si pu certo parlare di dittature o regimi per questi casi. Infatti, nessuno si chiede come mai non se ne parla mai in televisione n da altre parti? Perch i media hanno tutto l’interesse a non far sapere a noi degli esperimenti sociali che stanno avendo successo in paesi finora del terzo mondo. Certo che, scusatemi ma lo dico, dovremmo proprio vergognarci noi progrediti occidentali di dover prendere esempio dal Sudamerica, di venire superati nel campo del sociale da paesi come il Venezuela e la Bolivia…
        Spero che questo mio messaggio non faccia scoppiare flame perch non era questa la mia intenzione.

      • gcesare89

        Comunque Bartax as onor del vero c’ chi contesta anche le tue affermazioni. E a proposito di Sudamerica ricordiamo che le dittature neofasciste di mezzo secolo salirono al potere con l’appoggio (anche non tacito) dei democraticissimi USA

      • mastrolittorio

        qui non si parla di naruto!!!

        questa una discussione seria!!

        che nonostante le premesse che hai fatto, e che hai smentito dopo solo 4 parole, rappresentano l’ennesimo tentativo di trasformale un confronto civile nella tua solita battaglia personale….

        non sei in grado di portare avanti una discussione di questo tipo!!

        prima di dare del fazioso a questo e a quello, rileggiti il TUO post, dove come al solito, oltre ad interpretare a modo TUO, il mio, e attribuendo al mio, il TUO significato, hai vaneggiato su cavolate varie, che non tengono minimamente in considerazione(come al solito) ne il tema della discussione, ne il contenuto del mio post(tutt’altro di quello che hai indicato tu)

        per colpa tua ho dovuto abbandonare una discussione simile tempo fa….se non sei in grado di rispondere studia, ma non rispondermi, e ignora i miei post, fin quando non imparerai a comportarti in maniera civile e meno vigliacca….grazie!!

        non intento pi rispondere a te o a post simili,(di tuoi fake) e sei pregato di dire la tua, senza citare A TUO PIACIMENTO, i miei post, attribuendogli i TUOI SIGNIFICATI solo per dimostare quanto mastrolittorio stronzo!!!
        e quanto sei bello tu!!

        HAI ROTTO!!!

        per gli altri

        il mio post e li, leggetelo, e il significato e quello che si legge dal mio post, nessun altro, e cio:
        UNA MIA CONSIDERAZIONE SU UN SIGNIFICATO DELLA CADUTA DEL MURO DI BERLINO!!
        NON C’ENTRA NIENTE IL RAZZISMO
        NON CI SONO DI MEZZO GLI EBREI
        I BAMBINI DELL’AFRICA CHE FANNO LA FAME
        I VEGETARIANI
        I GAY
        LA DESTRA
        LA SINISTRA

        COSE DI CUI IL SOTTOSCRITTO SE NE SBATTE ALTAMENTE

        DUE POPOLI, UGUALI!!! SEPARATI DAL FATTO CHE UNO ABBRACCIAVA IL CAPITALISMO, E L’ALTRO LO COMBATTEVA!!! IL SECONDO….HA CAMBIATO IDEA!!

        spero di non aver lasciato spazio ad ulteriori interpretazioni in malafede dei miei post!
        battax, non rispondermi, a meno che tu non voglia prenderti l’ultima parola come i ragazzini di 8 annii!!!

      • battax

        Mi dispiace che il mio messaggio sia stato da te frainteso, per errore o di proposito, a questo punto mi asterr dal commentare ulteriormente il tuo messaggio.
        Per caso anche altri (finora ha scritto solo gcesare89) hanno avuto la stessa impressione che ha avuto lui sul mio messaggio? Vorrei sapere se davvero ho sbagliato io o no… E ripeto: senza voler fare flame con nessuno, almeno da parte mia!

      • Carletto

        In generale battax uno potrebbe essere d’accordo con le tue parole ma bisogna tenere presente che anche in molti paesi dell’ex area comunista nella “costituzione” presente la condanna a quello che fu un vero e proprio regime dittatoriale comunista, nascondersi dietro a parole come nazi-fascismo troppo semplicistico. In quell’epoca era pi un fatto di interessi economici che di vere e proprie convinzioni ideologiche e politiche come lo attualmente con protagonisti diversi. Poi prendere come esempio il Venezuela di Chavez, che non nient’altro che un dittatore-liberticida, non mi pare un grande esempio di democrazia visto quello che successo recentemente semplicemente perch il popolo non ha deciso in quel paese ma stato obbligato. Con ci non voglio entrare in discorsi ideologici perch comunismo, fascismo, nazismo e anarchismo a parer mio sono solo delle mere illusioni di giustizia inapplicabili o applicabili in modo errato come la storia ha dimostrato. Tornando alla caduta del muro di Berlino per la mia generazione di trentenni stata come una rinascita dopo anni vissuti con la paura di una guerra nucleare in cui inesorabilmente saremmo finiti nel mezzo ma fortunatamente ci non mai avvenuto.

      • battax

        Carletto, io ieri avevo scritto per una mezzoretta un messaggio in risposta al tuo per continuare la discussione, ma siccome “era troppo lungo” non stato pubblicato ed ora non ho tempo n voglia per riscriverlo un’altra volta, mi spiace…

  • gcesare89

    caro mastro (e te lo dice uno che vota sx) il fatto che sia caduto il muro non poi cos significativo. Prima di essere coperto di insulti aspettate che spiego (ho fatto la tesina di maturit su questa cosa). Era evidente che il muro non avrebbe retto dalla salita di Gorbaciov al potere, senza l’appoggio dell’est la DDR era destinata a fallire.
    per non diciamo comunismo = arretratezza era vero.
    l’industrializzazione russa l’ha fatta stalin (mi dirai a che prezo!, ok hai ragione resta il fatto che successo cos come Hitler stato un toccasana per l’economia tedesca, a che prezzo, ma lo stato) quindi non stiamo a mischiare etica con economia
    Anche la militarizzazione dell’URSS gli ha permesso di vincere la guerra
    il discorso che hai fatto sul comunismo si potrebbe fare con qualsiasi ideologia totalitaria
    Mussolini, non ha risollevato l’economia (leggere i dati), non aveva reale consenso popolare, ci ha condotto in una guerra che obbiettivamente non avevamo i mezzi per vincere (e per restare in argomento l’armata rossa invece….). prima che ribatti dicendo delle riforme sociali ti dico che per attuarle ha ridotto gli operai alla fame ergo…fatti le conclusioni da solo

  • gcesare89

    AH Ops scusami la crisi del 1929 non stata minimamente sentita in Russia….scusa se poco .
    Quesri sono fatti come fatto che fu una dittatura sanguinaria (come tutte del resto, fascismo incluso)

    • mastrolittorio

      a che prezzo, lo devi tenere in conto, ma non mi riferisco alla dittatura….mi riferisco che il popolo faceva la fame!!!
      le industrie erano un bene per lo zar, la popolazione non traeva vantaggi ne dalla superirit sportiva, ne da quella tecnologica paventata dall’urss, loro erano come stato, potentissimi….ma il popolo era niente! quelli eranosolo specchietti per le allodole….
      e siccome bastava guardare aldil di un muro, per rendersi conto di chi stava meglio, alla fine il popolo si ribellato al comunismo….dichiarandone, nei fatti il fallimento!!
      non faccio demagogia o retorica….parlo di cose molto materiali….la crisi non l’ha sentita l’urss come stato, perch l’urss era fuori da certi meccanismi, ma la gente era povera,prima della crisi, e lo rimasta dopo……mentre gli alti paesi, tra alti e bassi…andavano avanti…
      il mio non un discorso di destra e sinistra…
      un discorso storico di quello che realmente accaduto….
      al comunismo non ci crede pi nessuno!!
      nessuno andr in tv, a dire che il comunismo fallito, (soprattutto in italia) perch c’ ancora gente che sul comunismo ci mangia!
      valuti un governo, in funzione del benessere del suo polpolo, i comunisti andavano sulla luna, ma non erano in grado di garantire un minimo di benessere al loro popolo…..
      crisi o non crisi i berlinesi dell’ovest, erano pi belli, ricchi, in caene, allegri e ottimisti sul futuro, rispetto a quelli dell’est!!

  • gcesare89

    no questa una cavolata, il popolo (purtroppo) ha sempre contato meno di 0 nei regimi (cosa vera e inequivocabile) quindi se fosse stato appoggiato dalla politica URSS la DDR non sarebbe caduta. Credi davvero che il fascismo sarebbe caduto senza guerra mondiale? credi davvero che il nazzismo sarebbe caduto?credi che senza la politica liberista dei Gorbaciov/ Yeltsin in Eussia sarebbe cambiato qualcosa? il popolo non conta nulla nei regimi (gi conta poco in democrazia, figuriamoci). Esempio eclatante n 1 Franco in Spagna. dittatore fascista, non ha partecipato alla guerra (non c’ stato quindi un momento in cui la parte avversaria era in vantaggio, vedasi partigiani in Italia) morto pacificamente e solo dopo tornata la democrazia. Esempio n. 2 La Cina. da decenni che la popolazione tenta di ribellarsi ma il regime regge ancora
    e ce ne sono tanti di esempi.
    Guardiamo la realt: Sono i meccanismi della politica governano il mondo e la popolazione pu fare ben poco (armata o non) quindi piantiamola di credere che davvero possa cambiare qualcosa perch lo vuole IL POPOLO. Non mi piace ma cos.
    PS giusto che si tenti di ribellarsi ai regimi, ma bisognerebbe avere una visione pi ampia

    • mastrolittorio

      non so quanti anni hai, ma in quel caso fu cos!!! io c’ero e mi ricordo!!

      non dico che quello che tu dici non sia vero, vedi la cina….che per sfrutta il vantaggio di aver saputo lavorare a livello estero, al punto di tenere sotto scacco i paesi che potrebbero spingere per ribaltare il regime!! li come dici tu!! il popolo impotente!

      in quel caso tutto part dagli stessi, capi dell’urss, che si aprirono diplomaticamente a certe eventualit, e la gente, non appena sentite certe cose, non fece altro che fare le stesse cose che fece anche in passato, con la differenza, che in passato fu messo tutto a tacere e represso nel sangue, in quel caso, gli stessi soldati,alla cui coscenza era stata affidata la decisione di reprimere o meno la rivolta, non erano convinti di continuare, e si sono lasciati sopraffare pacificamente…..non dimentichiamo che il muro stato il simbolo anche di quello che accadde in quegli anni in romania, cecoslovacchia..ecc….
      e che secondo me, i tedeschi(che ormai parevano rassegnati) trovarono da quegli avvenimenti, nuovo vigore…

      • gcesare89

        si su questo hai ragione ma concordi con me che stata una “congiuntura politica favorevole”

      • mastrolittorio

        si si quella cmq indispensabile!!!

  • Azz…!!!

    • battax

      Echoes-Kun, secondo te il messaggio che ho scritto da considerarsi provocatorio o da troll come ha detto l’utente a cui era rivolto? Se cos chiedo scusa, ma non l’avevo assolutamente scritto con queste intenzioni.

      • B, quello che hai scritto mi sembra il pensiero di una persona qualunque e non rivolto a “provocare” chiss chi…poi non capisco xk tu e Mastrolittorio creiate sempre dei “disordini” su qualunque argomento qua sul forum… :lol: :lol: :lol:

  • YoAfro

    l’associazione cartoni-video mi ha lasciato un po’ perplesso, per sempre giusto ricordare eventi di tale importanza; nonostante io non l’abbia vissuto perch non ancora nato

  • gcesare89

    cmq ho 20 anni come suggerisce il nick :lol:

  • namidakun90

    hah hanno trovato un punto in cui vanno daccordo :whistle:

  • namidakun90

    e comunque mi discosto un po dall’articolo..per dire che la banner di oggi non mi piace :ninja:

  • The Ken Soul

    Ma non mi fa commentare!!! Grrr!!! :angry:

  • pussman

    tema davvero mlt importante il muro spezzava nn sl berlino ma in un certo modo tt il mondo.senza la sua caduta cm sarebbe stato oggi il mondo?comunque servivano tutte quelle scuse per affrontare qst tema?XD

  • ammetto di non poter commentare adeguatamente e di entrare nel dibattito trilaterare tra battax mastro e giuliocesare, dato che ho ancora una valanga di storia da fare per poter entrare per bene a conoscenza dei fatti.. e noto che questo argomento non gettonato..pochissimi commenti.. echoes-kun, mi sa che per creare “audience” devi scegliere argomenti pi “terrra-terra” come si dice a Bari.. il tuo pubblico non abbastanza amturo per certe cose XD a parte gli scherzi spero di poter prendere parte al prossimo dou omoimasuka ^^

    • Echoes-Kun

      Come ho scritto + volte, non faccio articoli per avere commenti…faccio articoli per portare informazioni, un sorriso o quant’altro…se poi l’articolo non va…vab…l’importante per me che almeno una persona recepisca il mio mess…cmq grazie tante per il consiglio…

  • The Ken Soul

    Io avevo preparato una filippica lunga e molto intensa, ma appena clicco “send” non compare, riprovo a mandarla e mi dice “siamo spiacenti, commento duplicato”… che devo fare???

    • battax

      Mi sa che abbiamo lo stesso problema… Credo che ci sia un limite massimo di caratteri per messaggio, tu che hai avuto l’accortezza di copiarlo prima di cliccare “Submit Comment” al contrario di me puoi spezzarlo in 2 parti pi corte, dovrebbe andar bene cos.

  • The Ken Soul

    Il discorso affascinante, gi Friedrich Nietzsche nel tomo “La Gaia Scienza” affermava che Dio morto! Dio resta morto! E noi lo abbiamo ucciso! ; questo stava a significare che non deve esistere giustificazione “divina” all’operato dell’uomo, bens una presa di responsabilit dello stesso nel giudicare le proprie azioni.
    Alcuni filosofi-umanisti associano il “Dio morto” al decadimento dei valori personali, delle credenze e dell’humanitas di ogni individuo, da cui la domanda spontanea: il tuo Dio morto?

    Cosa vuole significare questa mia introduzione presto detto: senza una motivazione forte, ovvero senza qualcosa in cui “credere” pu esistere l’uomo, in quanto soggetto in continua evoluzione? O la sua volont sar portata all’ignavia, al lassismo…alla morte del fisico che segue lo spegnimento delle passioni?

    Questo si associa poi al crollo delle ideologie per associazione diretta, in quanto senza un “credo” forte non si pu sviluppare un’ideologia, o se la stessa gi esistente, cessa di esistere, in quanto non sussistono motivazioni che portino le persone a sposare tale ideologia e quindi a seguirne i lemmi.

    Adesso, e questo un mio personale parere, quindi condivisibile o meno, siamo nel culmine di una crisi colossale di valori, credenze e giudizi (di ordine morale, politico e culturale). Questa crisi si vede nel rilassarsi delle maglie sociali, nella giovent sempre pi rapida e bruciante (e priva spesso di buona educazione e di istinto di accrescimento della cultura), ma soprattutto in politica.

  • The Ken Soul

    Ad oggi sembra scontato e quasi banale il binomio destra=fascismo e sinistra=comunismo, non considerando che gli elementi a destra dell’equivalenza sono, in realt, solamente una parte degli insiemi rappresentati dal nome “destra” e “sinistra” (i quali includono al loro interno altri elementi aventi caratteristiche associabili ad essi). Detto in parole pi semplici ( :wink: ) gli elementi che utilizziamo per definire le ideologie di ognuno dei due schieramenti politici (e vi risparmio la battutaccia sul centro… [anche perch alla fine un punto di compromesso tra i due equilibri] :smile: ) sono vecchi, obsoleti e carichi di significati negativi.
    Cosa implica tutto questo? Che questo sistematico alveare di confusione, che allontana dalla politica la forza portante (vedi Mastrolittorio che Naruto c’entra sempre? :biggrin: [ ovviamente scherzo, mi piaciuto molto il tuo intervento] ) ovvero il POPOLO.

  • The Ken Soul

    La massa per definizione stupida, ignorante e lassista. [ ma per essere precisi e disciplinati ci appoggeremo alla definizione: “MASSA (umana) In senso sociologico il termine indica un rilevante insieme di persone che hanno perduto le fondamentali denotazioni della propria individualit, per lo pi a causa dellaver fatto propria unideologia “totalizzante”. ed anche “IDEOLOGIA Sistema organico di idee basate su principi ed assiomi, che in quanto tali non sono discutibili n sottoponibili a critica o revisione. Essa pu essere di carattere religioso, politico o sociologico e implica una totalizzazione di credenze, di atteggiamenti e di comportamenti per cui lindividualit perde in parte lesercizio delleleuteria, aderendo a ci che non deriva da essa stessa ma dallesterno. Caratteristica di ogni ideologia la mancanza di senso critico e la chiara convinzione di ci che “bene” e di ci che “male”. Ogni dubbio bandito sul piano teorico ed esso riguarda solo i modi di agire e di procedere per il trionfo di essa. I singoli individui in quanto soggetti ideologicizzati e omologati possono (nellinsieme) diventare quella totalit umana a cui viene data spesso la denominazione di “massa”.

  • The Ken Soul

    Quindi nel momento in cui subentra una ideologia forte, essa segue la “corrente” senza porsi troppe domande. Adesso la questione molteplice e suddivisibile in poche domande fondamentali:
    1 – Siamo diventati troppo furbi ( o troppo poco pazienti o troppo rassegnati) per credere a nuove ideologie?
    2 – Forse non esistono ancora ideologie capaci di trovare una nuova spinta da sommare ai concetti portanti degli insiemi “destra” e “sinistra”, o di donare nuovo significato a vecchie ideologie oramai obsolete?
    3 – E forse pi comodo prestarsi al gioco del difetto, che si mantiene nello smantellare lo schieramento rivale, associando ad esso e ai suoi lemmi il ricordo di una dittatura o di una parte fallimentare della sua storia?
    4 – Non esiste pi una figura carismatica capace di attrarre le masse? E’ possibile che ci sia dovuto alla forza dei media, alla loro capacit di dichiarare che il re nudo, oppure di ignorarlo per distruggerlo?

    Ai posteri l’ardua sentenza, spero solo non finisca come prospettava “idiocracy” (un film stupido gi nel nome, ma che conteneva spunti di riflessione interessanti [la scheda, se qualcuno interessato: http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=44723%5D )

    Saluti a tutti!

    Ps. Grazie Battax, avevi ragione! (avevo provato a spezzare in due ma come vedi… una filippica lunghetta!! :devil: )

    • mastrolittorio

      il punto 4 fontamentale!!!
      e influenza anche gli altri 3….
      gli attuali media sono la rovina del mondo.

      oggi tutto incentrato sul consumismo….quindi se ci sono in giro pink floyd…..noi non lo sappiamo….perch la gente viene condizionata da gigi d’alessio….e da uomini e donne….

      e secondo me tutto studiato, per creare una societ come nel film che hai indicato tu….

      la gente pigra, non ha voglia di informarsi, e prende per oro colato tutto quello che sente in giro….la tv, si guadagnata negli anni la fama, di mezzo autorevole di informazione, e adesso venuta meno a questo principio, e nessuno se ne accorge…
      i personaggi di carisma ci sono….ma non gli viene dato spazio….
      di pink floyd e bowie in giro ci sono, ma in tv passano gigi d’alessio e gli u2!!(lo so che a molti gli u2 piacciono…a me no…sono dei commercianti che si spacciano per profeti….)

      gente che parla di fascismo e comunismo, come se fossero squadre di pallone, e come se fossero cose, completamente opposte….molti pensano che la frase: mussolini era socialista! significhi che mussolini votava PSI e votava craxi!! inn realt il marxismo era alla base dell’ideologia di mussolini, che a differenza di molti, per non lo considerava la bibbia!!! ma credeva che la battaglia contro il capitalismo, fosse una mera utopia!!
      e il muro, e la caduta dell’urss, hanno dimostrato questo!!!
      (per quelli in malafede: non che il fascismo deve tornare in italia, ma che inutile contrapporre comunismo e fascismo,perch avevano il medesimo obbiettivo!)
      differenze?
      il capitalismo!!!
      elemento secondo me indispenzabile
      alla base della rivoluzione di quegli anni
      e che oggi purtroppo manca di etica!!
      quell’etiica che permetteva ai berlinesi di est ed ovest, di ascoltare i pink floyd e non gigi d’alessio…(oggi invece gigi e i suoi amici monopolizzano la musica)
      e quell’etica economica, che si poneva l’obbiettivo di arricchire il popolo, e non i soliti magnati parrucconi!!

      non c’ bisogno di ideali nuovi, secondo me, quelli che c’erano erano buoni, non perfetti, da quelli si pu partire, con intelligenza, e realizzare un proggetto unico e condiviso, dove si prende oggettivamente il meglio di tutti….
      oggettivamente, l’urss, custode del marxismo puro, e della lotta al capitalismo, crollata, non perch gli stato impedito di andare avanti, ma perch arrivata fisiologicamente, la sua fine!!!

  • Azzo…. :shocked:

    • mastrolittorio

      ma questo azzo, e l’azz di prima, stanno per:
      1. ma CHE azz state scrivendo????
      2. ma QUANTO azz state scrivendo???

      cos ci regoliamo!!

      • “Ma quanto C***O state scrivendo?????” :wink: :wink: :wink: