Donbura Con L: annunciate le nomination

di Silvia Letizia Commenta

Gli organizzatori del Donbura Con L, che si svolgerà a Shizuoka durante il week-end del tre e del quattro Settembre, hanno annunciato la lista delle opere nominate per i quarantaduesimi Seiun Awards.

Come membri della cinquantesima Convention Nazionale Giapponese di Fantascienza, i partecipanti al Donbura Con L voteranno per quello che non è altro che l’equivalente dell’internazionale Hugo Award.

Lo Science Fiction Achievement Award è un premio per lavori di fantascienza e fantasy assegnato ogni anno durante il World Science Fiction Convention (Worldcon), il congresso mondiale degli appassionati di fantascienza. È più noto come Premio Hugo (Hugo Award) in omaggio a Hugo Gernsback, fondatore nel 1926 della rivista Amazing Stories, la prima rivista di fantascienza del mondo. Durante il Worldcon viene proposta al pubblico una rosa di autori candidati, e il premio viene aggiudicato all’autore più votato dal pubblico presente.

Per il titolo di Best Media Award al Donbura Con L saranno presentati i seguenti titoli:

Section 9

The Tatami Galaxy (Yojō-Han Shinwa Taikei)

Kamen Rider W

Welcome to THE SPACE SHOW

Samurai Sentai Shinkenger

La ragazza che saltava nel tempo (live-action)

Uchū Inu Sakusen

Per quanto riguarda la categoria relativa ai fumetti, i nominati sono:

Fullmetal Alchemist di Hiromu Arakawa

The Lucifer and Biscuit Hammer (Hoshi no Samidare) di Satoshi Mizukami

Natsu no Arashi! di Jin Kobayashi

Wunderkammer di Rosuke Nishikawa

Saru di Daisuke Igarashi

Kick-Ass di Mark Millar (scrittore), John Romita Jr. (disegnatore), Mitsuko Mitsuoka (traduttore)

Bentoraā Bentoraā di Ryōma Nomura

SF Taishō Special Edition: Banbutsu Riron (Perfect Edition) di Miki Tori

Esiste anche una categoria libera per la quale le nomination sono le seguenti:

La sonda Hayabusa, la prima astronave ad aver portato del materiale da un asteroide fin sulla terra.

Il progetto IKAROS (acronimo di Interplanetary Kite-craft Accelerated by Radiation Of the Sun). La sonda spaziale giapponese, progettata con lo scopo principale di testare il funzionamento di un sistema di propulsione a vela solare durante una navigazione interplanetaria fino a Venere,lanciata in nello spazio con successo il 21 maggio 2010.

La mostra ROBOTS and the ARTS: Visual Images in the 20th Century.

L’antologia creata per il cinquantesimo anniversario di SF Magazine.

Il reportage in diretta del ritorno della sonda Hayabusa eseguito dall’Istituto Universitario per l’Educazione Spaziale.

Il lancio dell’iPad in Giappone.

Altri nominati sono stati, per la categoria Long Fiction, l’autore di The Tatami Galaxy Tomihiko Morimi per il suo romanzo Penguin Highway. L’illustratore Naoyuki Kato dello Studio Nue e Masaru Ohishi sono tra i nominati per la categoria relativa all’arte.

I vincitori dell’anno scorso sono stati la serie di romanzi Guin Saga di Kaoru Kurimoto, il lungometraggio d’animazione di Mamoru Hosoda Summer Wars, il manga Pluto di Noaki Urasawa e Osamu Tezuka, la riproduzione in scala 1:1 di Kato di Gundam a opera della Sunrise, e il ricercatore di opere di fantascienza nonché editor Takumi Shibano.

[Fonte | ANN]
[Fonte | Wikipedia]