Detective Conan in DVD

di Olrac Commenta

Detective Conan in DVDE’ uscito da pochi giorni il primo DVD di Detective Conan della DeAgostini.

L’opera raccoglierà tutti gli episodi in DVD della prima e della seconda serie del piccolo detective, ed avrà cadenza quattordicinale, con sabato come giorno di uscita. Ogni dvd (che potrà comprendere fino a 3 episodi) verrà accompagnato con un fascicolo contenente informazioni e curiosità su Detective Conan, con importanti approfondimenti per ogni episodio che l’opera include. Le uscite dovrebbero essere 51 ad un prezzo 8,99 € l’una (tranne il primo numero a 4,99 €).

DeAgostini ha messo on-line anche un mini-sito dedicato alla serie Detective Conan DVD Collection.

Ma non finisce qua perchè la nota casa editrice, ha contattato i nostri amici della Private Eye Agency, per pubblicare un articolo descrittivo sulla trama e i retroscena dell’opera di Gosho Aoyama.

Articolo che abbiamo deciso di riportare qui per intero:

Un piccolissimo, grandioso detective
Tutti i numeri della serie tv di Detective Conan, dall’esordio alle ultime novità

Il liceale Kudo Shinichi è appassionato di misteri, e siccome non gli mancano né intelligenza né presunzione, si considera, e di fatto è, lo Sherlock Holmes del terzo millennio.

O perlomeno lo era, tanto da essere chiamato ad aiutare la polizia giapponese nei casi più difficili, prima di rimpicciolire e dover modificare la propria identità in quella di Conan Edogawa, prendendo a prestito lo stesso nome dell’inventore del suo idolo Sherlock Holmes, Arthur Conan Doyle, e quello di un famoso giallista giapponese, Edogawa Rampo.

Così, sotto il nome di Detective Conan egli indaga ai casi più disparati presso l’investigatore privato Mouri Logoro, ma punta soprattutto a scoprire chi erano i misteriosi e non meglio identificati uomini in nero che hanno modificato le sue fattezze. Vicende particolari e al limite dell’impossibile lo portano in contatto con storie private particolarmente toccanti, sino all’incontro chiave con colei che ha sintetizzato il farmaco che l’ha fatto rimpicciolire: Shiho Miyano. Anche lei ha subito la stessa sorte del nostro detective, ha preso il nome di Ai Haibara e condivide con Conan una situazione a dir poco paradossale: una mente brillante nel corpo di un bimbo di 7 anni.

Un manga di lunga vita
Il cartone animato di Detective Conan, forte del grande successo del manga nato nel 1994, serie a tutt’oggi in corso, fa il suo esordio nel 1996 e conta quasi 500 episodi, alcuni dei quali tratti dal manga, altri appositamente creati per l’anime.

Autore del manga è Yoshimasa Aoyama, in arte Gosho Aoyama, classe 1963. Amante sin da piccolissimo del kendo, del baseball e soprattutto dei film polizieschi, vi attinge appieno per le sue intricatissime trame ma anche per la regia e i tagli scenici del fumetto.

Molteplici sono anche le ispirazioni tratte dall’ambito romanzesco, evidenti non solo nell’attuazione delle soluzioni criminose, ma anche e soprattutto nella scelta dei nomi di vari personaggi, derivati da romanzieri o da creature letterarie famose: Agasa Hiroshi da Agata Christie, Jouzo Megure da Jules Maigret, Mouri Ran da Maurice Leblanc, per fare qualche nome.

Tutti i numeri della serie tv
La serie tv, pur rientrando appieno nel genere giallo, si arricchisce di contenuti che variano dal genere sportivo a quello romantico, di cui l’autore è un vero maestro di narrazione. È proprio grazie a questi particolari, infatti, che la serie ha conquistato rapidamente anche il pubblico occidentale.

L’anime vanta numeri e firme davvero interessanti: la regia è di Kenji Kodama (famoso per la serie tv di “City Hunter”), e la produzione di Michihiko Suwa (già conosciuto per l’anime “Inuyasha”). A queste credenziali si aggiungono le OST (Original Sound Track) create da Katsuo Ohno, e le meravigliose sigle di apertura e chiusura che si alternano prima e dopo gli episodi: a oggi se ne contano rispettivamente 20 e 27, cantate, come di consueto nel paese del sol levante, dagli artisti più in voga del momento.

Non solo: sono 11 i film che il manga ha ispirato, e un dodicesimo è stato annunciato per il 2008. La casa editrice del manga ha creato inoltre 7 OAV (Original Anime video, ovvero episodi particolari del tutto slegati dalla trama del manga).

La serie tv può inoltre vantare di essere tra le poche ad aver ispirato ben due Live Action, ovvero film con attori in carne e ossa. L’ultimo è uscito nelle sale giapponesi nel dicembre 2007!

Infine, ad arricchire la trama sono le apparizioni di un personaggio precedentemente creato dall’autore Gosho Aoyama: il ladro Kaito Kid. La sua presenza ha generato episodi “crossing over” di particolare interesse per i fan di entrambe le serie. Al contrario, rapide apparizioni di personaggi di Detective Conan sono da annotarsi anche nell’anime “Inuyasha” di Rumino Takahashi, che condivide con Aoyama l’essere considerato la punta di diamante della casa editrice che pubblica i loro manga, la Shonen Jump.

Quello di Detective Conan è dunque un successo planetario, che dopo 11 anni non accenna a diminuire nonostante la trama impegnativa e il fatto che Gosho Aoyama abbia dichiarato di aver già in mente il finale…

Shivan (Membro dello Staff di www.detectiveconan.biz)