Death Note, il film sviluppato dal manga è un grande flop!

di Gtuzzi Commenta

Death Note

C’è voluto davvero molto tempo, ma alla fine il film Death Note è stato finalmente svelato. Si può vedere in streaming direttamente sulla piattaforma di Netflix. Si tratta di un vero e proprio adattamento di uno dei più interessanti e fortunati manga degli ultimi anni di Oba e Obata. Questa pellicola ha ricevuto per lungo tempo un gran numero di critiche da parte dei fan, che si sono dimostrati furibondi ben prima che venisse presentato anche il trailer.

Death Note, un disastro annunciato

Uno dei principali problemi legati a Death Note, almeno stando a quanto sostenuto dai fan derivava dal fatto che sia la produzione che la scelta del cast sono state accusate diverse volte di whitewashing. In realtà, però, questo sembra davvero essere uno dei minori difetti di questa pellicola, che potrebbe essere discreta se non fosse l’adattamento di un famosissimo manga.

Sviluppate male le idee del manga

Ebbene, il lungometraggio che è stato proposto da Netflix riprende certamente il concetto e il filo logico del manga di Obata e Oba, ma in realtà non riesce a sviluppare in modo lineare le diverse idee che ne derivano. Le parti secondarie vengono eccessivamente ingrandite e quelle primarie, al contrario, vengono messe troppo poco di frequente in evidenza.