Dead Rising: road to Fortune

di bila Commenta

Salve, di nuovo, a tutti,

Siete pronti per avere un’altra “bollente” novità dal San Diego Comic-con 2011? Sì? No?…( ovviamente le vostre risposte non contano e ve la dirò ugualmente…ahahahah…scherzo, sono sempre interessato alle vostre risposte ).

Quanti di voi hanno posseduto/posseggono una console di nuova generazione o un pc? Credo che la risposta sia una cifra a molti zeri. E quanti di voi amano gli horror? (ma che domande faccio…siamo cresciuti negli anni 90…tutti amano gli horror!!!)

Per tutti quelli che si sentono chiamati in causa dalle precedenti domande, ho una piacevole novità: Frank West è tornato!

Sì, parlo proprio di quel Frank West, l’uomo dalle mille risorse che ci ha tenuto compagnia nei vari Dead Rising, e questa volta torna su…carta inchiostrata!

E’ infatti notizia di un paio di giorni fa che la IDW Publishing ( la stessa di “30 days of night” e “Memorial” ) insieme con la Capcom, hanno annunciato il loro sodalizio per portare a casa di tutti gli appassionati, e non solo, una nuova miniserie a fumetti intitolata: “Dead Rising: Road To Fortune”, che si piazzerà nell’arco temporale che divide Dead Rising da Dead Rising 2. (il titolo del fumetto si riferisce appunto a Fortune, la città, ricordante Las Vegas, in cui si svolge il secondo capitolo della serie)

Scritto da Tom Waltz ( autore che spunta un po’ da per tutto nelle opere IDW ), con disegni di Kenneth Loh (ha lavorato anche sul fumetto di Dungeons & Dragons), il fumetto racconterà cosa è accaduto a Frank West dopo gli eventi di Williamette (città in cui si svolge il primo Dead Rising), la IDW fa sapere che questa è l’unica storia ufficiale su ciò che è successo davvero a Frank West, Chuck Greene, Rebecca Chang e gli altri protagonisti del famoso videogame.

“Quando ho capito che la IDW avrebbe lavorato assieme alla Capcom per creare il fumetto di Dead Rising, mi sono fiondato per avere l’opportunità di scriverlo, ho sempre avuto un debole per la Capcom e tutti i suoi giochi; avere l’opportunità di aggiungere qualcosa di mio ad una storia straordinaria come quella di Dead Rising non mi faceva più stare nella pelle, sia da artista che da fan. Avevamo un mucchio di idee per Frank, Chuck e il resto della banda…non vedo l’ora di sapere il responso del pubblico.” (queste le parole di Waltz)

Intanto Jason Leigh, produttore esecutivo della Capcom di Vancouver, ha commentato:

“Il franchise “Dead Rising” si sposa perfettamente con il mondo dei fumetti e la collaborazione con la IDW non potrà che aumentare l’audience intorno al prodotto.”


Mentre da un lato si rilasciano dichiarazioni sul prodotto che verrà pubblicato, orientativamente, per ottobre, dall’altro la Capcom (sempre al Comi-con di San Diego) regala la possibilità di provare in anteprima: “Dead Rising 2: Off the Record”, il 3° capitolo della serie.

Ancora una volta fumetti e videogiochi si spalleggiano per portare nuovi prodotti ai consumatori di tutto il mondo, la cosa interessante è che: se prima erano  i fumetti a dar vita ai videogame, ora sembra esserci una notevole inversione di tendenza; il che mi fa sorgere un dubbio:

“che siano da ricercare tra i creatori dei videogame i nuovi Stan Lee e Jack Kirby e Steve Ditko?

Mata ne

Bila

[ Fonte | Ign comics ]

[ Fonte | Wikipedia ]