Curiosità dal Giappone (16)

di tappoxxl Commenta

Bentrovati anche oggi ad un nuovo appuntamento con la rubrica più pazza d’America. Perché d’America? Perché fa figo dirlo!

Inizio subito col presentarvi una strana festa che si svolge il 15 marzo di ogni anno in Giappone e che vuole celebrare la fertilità. Il piccolo villaggio di Komaki, ospita la celebrazione più famosa e, durante la giornata celebrativa, le strade della cittadina si riempiono di persone che vogliono festeggiare anch’essi la fertilità. La manifestazione si svolge nell’arco di una giornata ed inizia alle 10 del mattino con la vendita di cibi e souvenir e una distribuzione di sakè, poi, alle 14, inizia la cerimonia vera e propria che prevede il trasporto a spalla del tempietto dov’è raffigurato un enorme fallo. La processione è accompagnata dalle preghiere Shintoiste dei monaci e della gente. Le sculture, nonostante rappresentino dei falli giganti, non hanno nulla di osceno per i giapponesi, perché auspicano solamente una grande fertilità per tutti. Esse possono arrivare a pesare anche 280 chili ed essere lunghe 2 metri. La cerimonia prende il nome di Hounen Matsouri che letteralmente significa “il festival della raccolta”.

La seconda notizia di oggi riguarda una città giapponese, Izumisano, che ha deciso di mettere in vendita il proprio nome per poter pagare i propri debiti. Siamo in tempo di crisi ed ogni idea per fare soldi è buona cosa. Così, si è pensato bene di vendere i diritti del nome della cittadina per pubblicizzarsi e per avere un’entrata economica cospicua. Ve l’immaginate una città che si chiami “Sony City” o “BigMac Town” o “Coca-Cola Capital”??? Personalmente abiterei a “BigMac Town”.

Ieri, il nostro attuale premier, Mario Monti, era a Tokyo per discutere le collaborazioni commerciali con Yoshihiko Noda, il primo ministro giapponese. Dal loro colloquio è uscita fuori la voglia di espandere le vie commerciali tra Giappone e Italia. Noda ha poi annunciato che il Giappone parteciperà all’Expo Milano 2015. Il capo del governo giapponese ha detto inoltre che il suo paese presenterà delle tecnologie innovative da unire ad un’attenta preparazione del cibo. Chissà cosa vedremo a quella gigantesca esposizione?

 

[fonte – Nippolandia]