Conflicts War Balloons: Concorso Internazionale di Fumetto per “La storia in piazza”

di Silvia Letizia Commenta

Da una collaborazione tra il Comune di Genova e il Genova Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, rappresentato dal suo Presidente, Antonio Gibelli, Professore di Storia contemporanea all’Università di Genova, nasce, sotto la direzione di Luca Borzani e a cura di Donald Sasson, Professore di Storia Europea Comparata dell’università londinese Queen Mary, la seconda edizione di “La storia in piazza“, che avrà luogo proprio a Genova dal 14 Aprile 2011.

Dopo il successo della prima edizione, il cui tema è stato”La nascita delle nazioni”, quest’anno per quattro giorni, fino al 17 Aprile, storici, scrittori, filosofi e registi provenienti da tutta Europa discuteranno “L’invenzione della guerra”.
Lo sguardo sarà rivolto non solo alle vicende militari o alla trasformazione degli eserciti e delle armi, ma anche a come la guerra abbia segnato, e continui a segnare, la storia collettiva, le culture, le mentalità. Dalle guerre dinastiche alle guerre mondiali del Novecento, fino alle guerre “invisibili” dell’età della globalizzazione. La guerra viene vista come una chiave di lettura dei processi di modernizzazione e analizzata a 360°, fino ad arrivare ai processi di pacificazione, i tribunali contro i genocidi e i crimini di guerra, la progressiva affermazione dei diritti dell’uomo.
Un’iniziativa che attraverso la cultura, l’esperienza dei combattenti, la geopolitica della guerra, ma anche il cinema, la fotografia, la musica, il teatro, le mostre, i laboratori didattici e gli spazi per le scuole, le famiglie, i giochi e la gastronomia vuole offrire oltre 60 eventi che abbraccino passato e presente perché la storia sia accessibile a tutti, per conoscere, attraverso quello che è stato quello che è e quello che potrebbe essere.

In occasione di questa nuova edizione di “La storia in piazza” è stato promosso un Concorso Internazionale di Fumetto dal titolo “Conflicts War Balloons“, da una collaborazione tra la GAI (Associazione Circuito Giovani Artisti Italiani) e la BJCEM (Association Internationale pour la Biennale des Jeunes Créateurs de l’Europe et de la Méditerranée).
Il bando del concorso, scaricabile direttamente dal sito www.palazzoducale.genova.it/storia/, è rivolto a giovani disegnatori, che possono presentarsi come singoli o in gruppo, di età compresa tra i 18 e i 35 anni (nati tra il 1 gennaio 1976 e il 31 dicembre 1992), e ha come soggetto la guerra, in ogni sua manifestazione e senza nessun limite dettato da esigenze di realismo.
Le opere potranno essere realizzate in bianco e nero o a colori e con qualunque tecnica illustrativa, con un limite di 4 tavole formato A4. I testi, quando presenti, potranno essere scritti in qualsiasi lingua, ma dovranno essere tradotti in inglese o in francese.
La Giuria internazionale sarà presieduta dal fumettista Sergio Toppi e composta dalla scrittrice Marina Lewycka (Inghilterra), dall’artista Danna Shamir (Israele), dallo storico David Bidussa, dalla giornalista Niki Tzouda (Grecia), dal fumettista Aleksandar Zograf (Serbia) e dal critico Ferruccio Giromini con mansioni di Segretario.
Attenendosi a criteri di pregnanza contenutistica e originalità espressiva, la Giuria selezionerà, a proprio insindacabile giudizio, le tre opere vincitrici e quelle destinate ad essere esposte in mostra.

Oltre all’esposizione nell’ambito della mostra pubblica che sarà ospitata a Genova in Palazzo Ducale, Sala Dogana, per le prime tre opere classificate è previsto un premio in denaro.
La cerimonia di inaugurazione della mostra e la premiazione avverranno il 14 aprile 2011.

I lavori vanno inviati entro il 14 marzo.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale di “La storia in piazza”.

Fonti [mangaforever, www.palazzoducale.genova.it/storia]