Cavacon 2011: 3-4-5 giugno fiera del fumetto a Cava de’ Tirreni (SA)

di shikaku 2

Dopo la prima e positiva esperienza dello scorso anno, il Cavacon, rassegna del fumetto di Cava de’ Tirreni, in provincia di Salerno, ritorna forte dei risultati ottenuto e animato ancora dalla voglia di crescere e di fare. Non più a settembre, ma il 3-4-5 giugno, questa convention del fumetto si fa notare quest’anno soprattutto per un’importante presenza: i Versailles in concerto.

I Versailles -Philharmonic Quintet- sono un famosissimo gruppo metal e visual kei giapponese che come può suggerire lo stesso nome della band fa sfoggio nelle proprie esibizioni di costumi, acconciature e trucchi che richiamano lo stile pomposo e sfarzoso delle corti europee del diciottesimo secolo. Si tratta di un’importante esclusiva che gli organizzatori del Cavacon sono riusciti ad assicurarsi: il tour europeo della band nipponica tocca infatti solo Svezia, Francia e l’Italia appunto con l’unica ed esclusiva data del 4 giugno nell’ambito della rassegna.

Oltre a questa importante novità il Cavacon conferma la formula vincente adottata l’anno scorso con la presenza di ospiti dal mondo del fumetto e del doppiaggio. Partiamo proprio da quest’ultimo ambito che vedrà presenti una buona fetta del cast di One Piece con Nami, Zoro e Sanji, rispettivamente Emanuela Pacotto, Patrizio Prata e Lorenzo Scattorin. I tre terranno una conferenza stampa e saranno coinvolti nell’area palco dove sarà possibile per i fan incontrarli. Sul palco con loro ci sarà un’altra conferma dello scorso anno, ossia Giorgia Vecchini, famosissima cosplayer italiana vincitrice del World Cosplay Summit nel 2005 e apparsa grazie alla sua bravura e bellezza anche su varie riviste fra cui Vogue.

Ricco anche il panorama degli ospiti provenienti dal mondo del fumetto in particolar modo con la presenza di due artisti internazionali come: Marko Djurdjevic e Arantza Sestayo.

L’artista tedesco, ma di origine serba, collabora da qualche anno con la Marvel occupandosi per lo di più character design, oltre ad essere un eccellente illustratore che ha realizzato molte cover per conto della casa editrice statunitense.

L’illustratrice spagnola ha invece realizzato realizzato anche la locandina dell’evento ed è famosa in tutto il mondo per le sue stupende illustrazioni di chiara ispirazione gotica o comunque fantasy che pongono al centro dell’attenzione la figura femminile. L’artista ha realizzato anche il suo primo illustration book, Baci maledetti, edito da Panini Comics.

Gli ospiti non finiscono comunque qui: altri disegnatori saranno presenti come pure esponenti della letteratura fantasy. Ogni altra informazione potete trovarla sul sito della rassegna o sulla relativa pagina Facebook.

Purtroppo Komixjam non sarà presente alla fiera a differenza dell’anno scorso ma se ci sarete vi invitiamo a raccontarci poi come è andata, magari realizzando un vostro articolo. Besterà dircelo qui sotto, con un messaggio privato sul forum, su facebook, segnali di fumi, tutto basta che non siano piccioni viaggiatori: odio i piccioni!

  • Avrei tanto voluto andare ma purtroppo non posso… Adoro i Versailles, una delle migliori band visual kei in circolazione!!!

  • Riuzasan

    Purtroppo sia Venerdi che sabato pomeriggio il cavacon ha subito la peggiore devastazione che un “Con” pu ritrovarsi: poca presenza!
    Io che sono di Cava ero rimasto favorevolmente sorpreso l’anno scorso dell’affluenza alla fiera per via del posizionamento della stessa (lontano dal centro della citt).
    Quest’anno complice anche il tempo incerto, la cronica mancanza seria di visitatori ha portato quei pochi disgraziati che volevano divertirsi u p a puntare tuto sul concerto dei Versailles (l’unica vera nota alta di tutta la manifestazione con una buona presenza e divertimento).
    Ma 3 giorni non possono essere affrontati cos, con buchi di ore tra un evento e l’altro riempito da uno stanco peregrinare per gli stand (buona parte uguali tra loro), una partita a qualche gioco per console e poco altro.
    Meglio concentrare allora il tutto in 2 giorni, prevedere anche eventi che si sovrappongono (karaoke, cosp, competition di disegni, composizione, sessione di autografi e presentazione degli opsiti, invece di abbandonarli ai loro stand … cavolo ne so).
    Insomma, peccato, almeno personalmente l’ho trovato peggiorato rispetto al 2010.