Le mille vite di Catwoman (2): Approfondimento KJ

di Manuel 1

Una ragazza come me cade sempre in piedi… –Catwoman (dal film “Catwoman”)

Il successo di Catwoman come personaggio ri-lanciato da Tim Burton porta alla rivalsa anche il personaggio di Selina Kyle nei fumetti ma soprattutto nell’intrattenimento d’animazione.

La prima apparizione della donna-gatto nei cartoon risale al 1968 anno in cui in america veniva lanciato lo show “Superman & Batman Hour” ossia un’ora di avventure animate con protagonisti alternativamente Superman e l’uomo pipistrello, non era concesso molto spazio ovviamente vista la quantità esagerata di villain che lo show poteva permettersi inoltre lo stile della donna era legato principalmente al costumino verde e ai sordidi piani per il furto di questo o quell’altro prezioso perciò, possiamo tranquillamente dimenticarci di quella piccola performance.

La doppiatrice Jane Webb dette la voce a Catwoman in quello show.

Di tutt’altro avviso era lo show del 1970 The New Adventure of Batman della Hanna&Barbera dove appaiono molti villain classici tra cui la famosa ladra che fa la sua comparsata in quattro episodi, stavolta apparendo ben più di una semplice macchietta.

Il vero successo nel campo d’animazione avviene, come detto, solo dal 1992 con il rilancio di Catwoman nel cinema, visto il grande successo delle due pellicole di Burton, la Warner Bros Animation lancia Batman: The animated series basata su alcune storie apparse sulle testate fumettistiche e qualche nuova concepita apposta per lo show.

E’ la prima serie animata completamente legata all’universo DC, vengono menzionati Lanterna Verde e Superman (appartenenti a quel mondo) e sono immancabili i criminali noti e meno noti.

Catwoman e il suo gatto Iside visti nel cartoon '90

Non può dunque mancare Selina Kyle, nell’estetica pesantemente ispirata alla versione di Batman Returns con un completo grigio e meno sadomaso e sempre molto affezionata a gioielli e preziosi altrui, viene introdotto il legame di amore-odio tra gli alter-ego Bruce/Bats e Selina/Catwoman ed in alcuni episodi, la donna si ritrova suo malgrado dalla stessa parte del cavaliere oscuro.

Nel seguito della serie, apparso nel 1997 “The New Batman adventure” Selina appare come un’animalista convinta, attivista per i diritti degli animali e saltuariamente eco-terrorista mascherata.

Come molti dei personaggi presenti nel sequel dello show del 1992, anche Catwoman viene ridisegnata nel costume e nella grafica, rimane immutato però il suo ruolo doppiogiochista sempre a confine fra il bene e il male, l’amore per Bruce (o occasionalmente NightWing) e l’odio per Batman (e più spesso NightWing).

La voce di Catwoman in entrambe le serie è di Adrienne Barbeau.

Un disegno di come appariva Catwoman nel cartoon del 1997

Il suo personaggio scompare nella serie Batman Beyond ma viene citata da Bruce Wayne quando Terry McGinnis (l’erede di Bruce nella serie) gli domanda della sua relazione con una pericolosa criminale.

Ricompare nei discorsi di Bats nella serie Justice League Unlimited del 2005 dove non viene quasi mai chiamata Catwoman ma Selina Kyle, verso la fine della serie la donna sembra entrare nella bat-famiglia in seguito alla relazione con Bruce.

Nella serie The Batman del 2004 la donna si ripresenta nella sua nuova veste grafica adottata anche nei fumetti e come tutti gli altri villains, la sua origine viene leggermente modificata ed adattata ai canoni di “verosimiglianza” che nel frattempo ha illustrato Christopher Nolan nel film Batman Begins, la voce di Selina qui è di Gina Gershon.

Appare anche in sporadiche occasione nella serie animata Batman: The Brave and the Bold ma niente di eclatante, rispetto a quanto visto finora.

Curiosità a parte: in quest’ultima serie Julie Newmar (la prima Catwoman della tivù) dà la voce a Martha Wayne, madre di Bruce mentre Adam West (il primo Batman della tv ma anche il sindaco di Quahog nella famiglia Griffin) dà vita al personaggio di Thomas Wayne.

E nel cinema e nella tv cos’è successo intanto?

Nel 2002 esce in America la serie televisiva dedicata alle Birds Of Prey, le guardiane di New Gotham dopo la scomparsa di Batman, qui Oracolo (Dina Meyer), la Cacciatrice (Ashley Scott) e Dinah Lance (Rachel Skarten) difendono la città da Harley Quinn (Mia Sara) ed i suoi criminali. Nella storia del telefilm la cacciatrica si chiama Helena Kyle ed è la figlia naturale di Selina e Bruce Wayne nata dal rapporto segreto tra i due, la versione che viene mostrata ad ogni inizio episodio è chiaramente ispirata alla versione di Michelle Pfeiffer del 1992 ed è gestita dall’attrice Maggie Baird in queste scene e in un flashblack dove un misterioso assassino (si suppone Joker) uccide Selina davanti agli occhi della figlia Helena.

Del 2004 la versione PEGGIORE di Catwoman interpretata da Halle Berry (che vince un bel Razzie Award per l’interpretazione) sotto la regia del francese Pitof che nonostante i mezzi a disposizione e un cast con grandi stelle come Sharon Stone non convince anzi, delude proprio tutti: critici, fans del fumetto e spettatori occasionali.

Halle Berry nel film di Catwoman del 2004

Eppure nel film veniva presentata una versione autonoma del personaggio, senza Gotham City ne Batman e con un’interessante punto di vista circa l’agilità ed i poteri felini di Catwoman (nel film descritti come un dono ricevuto dalla dea egizia Bastet). In poche parole: poteva dedicarsi meglio. In una sola: Deludente.

E arriviamo quindi alla notizia: è stato annunciato infatti il ritorno al cinema del personaggio grazie agli sforzi di Christopher Nolan che per il suo terzo ed ultimo capitolo dedicato al cavaliere oscuro intende rimettere in scena l’agile ladra con il viso di Anne Hathaway.

The Dark Knight Rises uscirà l’anno prossimo in tutto il mondo e oltre alla Hathaway vedrà l’ingresso in scena di uno dei villain più sottovalutati di Batman (nel cinema e nei cartoon): Bane (interpretato da Tom Hardy).

Nel 2012 vedremo il ritorno di Catwoman al cinema, deluderà le aspettative?

E nei fumetti intanto? Cosa è successo?

Selina inizia durante gli eventi di Batman: Hush inizia una relazione con Bruce Wayne, dopo alcuni episodi e scontri con personaggi come Killer Croc, Joker, Harley Quinn e Poison Ivy, Batman si rivela agli occhi della donna confermando i suoi dubbi e chiedendo una relazione seria e cristallina con la donna.

Dopo la sconfitta di Hush e dell’Enigmista però, Bruce romperà con la donna sospettando che i suoi sentimenti siano stati offuscati dalle macchinazioni macchiavelliche dei due nemici.

Durante il ciclo Batman R.I.P. Selina e Bruce riprendono la relazione per una sola notte di passione, Bruce prosegue il suo destino contro il Guanto Nero mentre Catwoman, alleata con alcuni nemici del crociato, si prende la sua vendetta su Hush lasciandolo sul lastrico e mezzo distrutto (in passato Hush oltre ad attaccare Bruce, aveva pure “rubato” il cuore di Catwoman sfidando il cavaliere a ritrovarlo prima della morte della donna).

Scomparso Bruce Wayne, si allea con Dick Grayson e gli altri detentori dell’eredità Batmaniana per sconfiggere i nemici di Gotham che approfittano provvisoriamente dell’assenza del crociato notturno, rimarrà impressionata quando Tim Drake indosserà il costume nero di Batman e proseguirà poi da sola la sua lotta al crimine quando sarà eletto il nuovo Batman.

Durante gli eventi Return of Bruce Wayne che vedranno il ritorno del miliardario Wayne nel suo tempo, Selina incontrerà una ragazza di nome Kitrina che si dimostrerà eccezionalmente agile e scaltra come ladra, proprio come Catwoman, a fine di quegli eventi infatti Selina condividerà forzatamente la scena con la sua nuova partner: Catgirl.

Catgirl, la nuova generazione di Sidekick

Si conclude qui l’approfondimento KJ dedicato al personaggio di Selina Kyle alias Catwoman, la ladra più affascinante, eccitante e misteriosa del mondo cartaceo.

  • Anne Hathaway….non mi piace per niente…
    A parte che non mi piacciono i film di Nolan su Batman…ma questa la peggior scelta…