Carletto il Principe dei Mostri in 3D

di Silvia Letizia 2

Carletto il Principe dei Mostri

Carletto il Principe dei Mostri è conosciuto ai più come una serie animata degli anni ’60. In molti ricorderanno la sigla italiana cantata dai Mostriciattoli e i quattro personaggi principali: Carletto (in originale Kaibutsu-kun, nome del protagonista e titolo giapponese dell’anime), principe del Regno dei Mostri, e i suoi amici e aiutanti l’Uomo Lupo, Frank e Dracula, rispettivamente un Lupo Mannaro, il mostro di Frankenstein e un Vampiro appassionato più di succo di pomodoro che di sangue.
Le vicende sovrannaturali di Carletto si intrecciavano alla vita quotidiana del suo amico terrestre Hiroshi e di sua sorella Sis (Utako).

Il manga dal quale è stato tratto l’anime porta la firma di Fujiko Fujio autore dell’altrettanto famoso Doraemon.
Carletto è stato recentemente riesumato dal lontano 1968 per essere trasmesso in una veste più moderna. Il leader della band giapponese Arashi, Satoshi Ohno, si è infatti sottoposto a lunghe sedute di make-up per impersonare il principe trasformista e dalle braccia smisurate in una serie di 9 episodi trasmessa dall’emittente televisiva NTV dal 17 aprile 2010 al 12 giugno dello stesso anno.
L’apprezzamento ottenuto presso i bambini e le famiglie ha convinto i produttori a investire 2 miliardi di yen, pari quasi a 18,6 milioni di euro, nella produzione di un film girato in 3D stereoscopico.
Per la pellicola, diretta Yoshihiro Nakamura, è stato confermato l’intero cast della produzione televisiva.
Satoshi Ohno riprenderà il ruolo di Carletto, Yashima Norito, Ueshima Ryuhei e Choi Hong Man saranno rispettivamente Dracula, l’Uomo Lupo e Frank. Umika Kawashima interpreterà Utako e Tatsuomi Hamada sarà Hiroshi.
Non si hanno ancora notizie certe sulla trama.
Le riprese sono cominciate questo mese e qualche scena è stata girata nel sudest asiatico. Probabilmente la storia vedrà le avventure di Carletto e i suoi amici ambientate in un paese immaginario: a questo proposito, è stata assicurata la presenza di nuovi personaggi e di un avversario originale creato appositamente per il film.
La produzione del lungometraggio dovrebbe concludersi a ottobre e, anche se non è stata ancora fissata una data ufficiale, si pensa a una distribuzione nei cinema per il prossimo Natale.

Fonti [comicsblog, tokyograph, wiki.d-addicts]

  • Carletto

    Sar ma i film-live action non mi attirano proprio. Forse l’unica eccezione Yattaman che ho trovato passabile.

    • Hai ragione….passabile sotto un tir