Blue Fighter, il manga di Jiro Taniguchi tradotto per la prima volta in Italia

di Gtuzzi Commenta

Blue Fighter

È stato pubblicato in origine nel lontano 1982, ma per la prima volta arriva tradotto in lingua italiana nel nostro paese. Stiamo facendo riferimento a Blue Fighter, un manga esistenziale dedicato al pugilato che è stato scritto da quel grande artista che risponde al nome di Jiro Taniguchi.

Blue Fighter, il manga venne pubblicato nel 1982

Il personaggio principale di tutta la narrazione è il pugile, attorniato da confini a dir poco misteriosi, Reggae. Quest’ultimo può far leva su una forza che non ha praticamente eguali, ma presenta una media di vittorie che lascia davvero a desiderare. Un personaggio davvero particolare, visto che tende a parlare poco, ma arriva agli incontri completamente ubriaco e il suo passato diventa ancora più impossibile da decifrare.

Versione tradotta distribuita in Italia da J-Pop

Quello che potrebbe modificare la sua carriera una volta per tutto è dietro l’angolo, ovvero l’incontro con il promoter americano D’Angelo. Senza ombra di dubbio una delle opere migliori di Jiro Taniguchi, che si dimostra ancora una volta un narratore con pochi eguali. J-Pop lancia in Italia Blue Fighter e presenta un volume davvero molto particolare. Verrà distribuito in tutte le fumetterie e librerie proprio a partire da oggi. Il volume sarà dotato di 290 pagine e si potrà acquistare al prezzo di 15 euro.