Bleach 366 ITA – Recensione Komixjam

di Tou Xi Yang 11

“Alla prossima…!”

Titolo dell’ episodio 366: Storia mutevole, cuore immutato

Recensione: Lo scontro tra Ginjō e Ichigo è segnato da una totale disparità. Ichigo è calmo; Scruta il suo avversario come per studiarlo, cercare di capirlo, come ha sempre fatto in tutti i suoi scontri, ma dai suoi occhi traspare solo sicurezza. Nonostante la verità, Ichigo si finda della Soul Society e lotta contro il suo nemico: I capitani venuti ad’ aiutarlo, dandogli fiducia, visto il responso, lasciano il campo di battaglia, tornando alla Soul Society. Un fendente preciso, e le difese di Ginjō saltano. La sua Zanpakutō si rompe e viene trafitto, e si spegne li, per terra, sotto lo sguardo di Ichigo.

Un tentativo disperato di vendetta, da un morente Tsukishima, viene sventato da Riruka, che spunta fuori da Rukia grazie al suo fullbring. E’ sopravissuto al suo amico, che tanto lo aveva aiutato quando era piccolo, gli ha insegnato a usare i suoi poteri… cosa farà ora? Il suo apprendista Shishigawara lo raccoglie da terra, per aiutarlo, e assieme si allontanano, verso l’ alba.

Nella Soul Society si spargono i dispacci della decisione di Ichigo, assieme alla notizia della sua volontà di parlare direttamente col Generale Comandante Yamamoto. E’ inusuale, ma anche naturale che dopo aver conosciuto la verità, voglia porre domande e avere risposte: La situazione può diventare delicata.

Ichigo entra nella sala del consiglio del Gotei 13, al cospetto dei capitani, vecchi e nuovi, e del Generale Comandante. Hirako e Kensei sono diventati (o ritornati) alle loro cariche di Capitani delle rispettive compagnie. La richiesta di Ichigo è semplice: Vuole il corpo di Ginjō per dargli sepoltura. Non vuole perdonarlo, vuole solo dare dignità alla sua condizione di uomo e sostituto shinigami, condizione che vuole continuare a ricoprire! L’ atmosfera carica di tensione si scioglie subito, e Yamamoto acconsente. Ora Ichigo è libero di tornare alla sua Karakura.

 

Note: Siamo giunti alla fine di questa saga, e di questo anime, anche se credo che tra qualche tempo torneremo a parlarne. Del resto, cerchiamo di capire cosa ci ha insegnato, più che sulla trama, che molti usano criticare, che può piacere o non piacere.

Da parte mia, Buona visione! Alla prossima…!

 

 

 

 

Ringraziamo, come sempre, il Binkanteam per il fansub di questo episodio!


  • ningen

    Saga pi che deludente, ma d’altronde era solo un pretesto per ridare i poteri ad Ichigo. Quest’anime ha alternato momenti eccellenti (la saga della soul society, lo scontro con Grimjow, lo scontro con Ulquiorra, e con Nnoitra) a momenti davvero deludenti (questa saga, o quella dei combattimenti con i primi 3 espada) senza contare le saghe filler, che sono sempre state onnipresenti e di certo non brevi. Io sono contento che sia terminato, si rischiava di finire troppo a ridosso del manga. Speriamo che Tette al Kubo, sappia concludere degnamente la storia, con l’ultima saga.

    • rubel

      io francamente penso sia un semplice arrivederci; tornando ai trascorsi di bleach, la saga del salvataggio di rukia nella ss stata divina e ad oggi la ritengo ancora la migliore. Per quanto concerne invece la saga dei fullbringer, beh nella versione animata venuta meglio rispetto a quella cartacea, e comunque l’intento di questa saga, era quello di far riottenere i poteri a fragolino…l’ultima saga sta venendo su davvero bene

      • ningen

        Si concordo, intendevo infatti questo, non un terminato in senso assoluto, ma con possibilit di continuare.
        Concordo pure che la saga della soul society sia stata la migliore (parlo dell’anime ma suppongo pure nel manga).

    • Cherub

      Ciao Ningen,
      concordo con te, la saga dei Fullbring non ha spessore.
      E’ anche vero che la versione animata probabilmente migliore della versione cartacea nella parte finale, mentre vero il contrario nella parte iniziale.

      Sai che io ho sempre trovato lo scontro con Noitra eccessivamente lungo e sproporzionato? Lo stesso vale per lo scontro con Aporro.

      • ningen

        Quello con Nnoitra mi piace perch c’ Kenpachi, uno dei miei personaggi preferiti di tutto Bleach (forse anche il migliore).

      • Cherub

        Capisco, anche a me piace molto la parte di Kenpachi.
        Quello che mi stufa di quella parte del manga (il combattimento contro gli espada 8 e 5) l’eccessiva durata del combattimento, soprattutto considerato che si tratta di due espada non particolarmente importanti o alti nella gerarchia.

        In particolare nel combattimento di Nnoitra bisogna prima aspetare che Ichigo venga sbattuto, poi c’ la parte di Neliel (che non porta da nessuna parte), poi arriva Kenpachi, poi lo vediamo quasi in difficolt dopo il rilascio, poi finalmente il combattimento finisce.

        Parallelamente assistiamo alla stessa scena con Aporro: Renhi e Ishida in difficolt, Renji e Ishida ancora in difficolt, poi Peshe e Dodonchakka sembrano risolvere la situazione, invece no, ma poi per fortuna arriva Maiuri, ma sembra in difficolt, ah no era uno scherzo e finalmente Aporro muore (in una maniera spaventosa).

        In totale vengono usati una 40ina di capitoli (4 volumi, quasi 1 anno di manga) per combattimenti con espada di livello non troppo alto.
        Ok, Kubo ha voluto creare il momento di climax: tutto perduto ma per fortuna sono arrivati i capitani.
        Per cos tanti capitoli per questo climax a met saga li ho trovati un po’ eccessivi…

        Invece per lo scontro con Stark, l’espada numero 1, verranno impiegati in totale 5, 6 capitoli.
        O idem per il combattimento tra Konamura e Hisagi contro Tousen, risolto in 3-4 capitoli, quando invece la situazione psicologica-combattiva del triangolo poteva essere espansa molto pi.
        Oppure il combattimento tra Kensei e Wonderweiss, ignorato completamente, salvo scoprire che probabilmente Kensei stato sconfitto.

        Questa gestione del tempo non mi proprio piaciuta.
        Mi sembra che Kubo ad un certo punto si sia stufato ed abbia voluto concludere tutto in fretta per far combattere Aizen.

        Qualcosa di simile l’ho provato in Naruto quando vengono usati pi di 2 volumi interi per lo scontro contro il quartetto del suono.

      • ningen

        A questo punto mi chiedo sono troppo lunghi i combattimenti con Nnoitra e Aporro, o sono troppo brevi e deludenti quelli con i primi tre espada? Io propendo per la seconda…

      • rubel

        beh se si parla di lunghezza, nemmeno contro i primi 3 espada si scherza..perch i capitani prima combattono da soli, poi vengo sorretti dai vizard..la questione non tanto la durata dello scontro di kenpachi, perch alla fine nnoitra pur sempre il 5 espada, pi che altro tutti gli scontri contro gli espada sono stati lunghi, forse lo scontro pi corto stato quello di byakuya contro zommari

  • CloudXStrife

    Io sono speranzoso per 2 motivi:
    1.alla fine non ho visto il classico “THE END”(e questo fa ben sperare).
    2.ichigo e rukia hanno fatto chiaramente capire che si rivedranno,dunque sono speranzoso!!

  • luciano

    un capolavoro che non e ancora finito di sicuro la versione animata riprender fra due o tre anni. La chiusura a questo punto stata giusta anche perch l’anime praticamente era ad uno o due capitoli dal manga avrebbero dovuto fra 2 o 3 anni di filler per poi continuare con la trasposizione dall’opera di kubo.

  • shika

    anke gintama e finito :cwy: T_T