Batman Arkham City: Recensione Komixjam

di Manuel 12

Ed eccomi qui, in un territorio che non ho mai realmente affrontato.

Perso e solo come in un enorme prigione piena di criminali pronti a tagliarmi la gola o peggio. Dotato solo di buon senso e di un’ottima conoscenza del territorio, devo solo farmi strada e cercare di raccontare con i miei occhi ciò che ho di fronte.

E ciò che ho di fronte è la scritta “Batman Arkham City” che mi suggerisce come io sia arrivato alla fine di questa avventura videoludica…o no?

Questo non è un buon giorno per stuzzicarmi, Victor -Batman a Freeze-

Questo videogioco ideato dal team di sviluppo inglese Rocksteady è il seguito diretto della precedente avventura del crociato di Gotham City, è il risultato di due anni e qualche mese di sviluppo spesato dalla casa di distribuzione Warner Bros e lasciatemelo dire…è UN GRAN CAPOLAVORO!

Tecnicamente questo gioco come il suo precedessore è uno Stealth Game in piena regola e come i suoi più illustri genitori chiamati Splinter Cell (o Metal Gear Solid) è un prodotto in cui il giocatore viene premiato se rimane ed agisce nell’ombra piuttosto che affrontare a muso aperto i numerosi avversari sparpagliati sul territorio (alla Call of Duty per dirne uno). Se l’ambiente offre delle strategie per eliminare lentamente e sistematicamente gli avversari, questo gioco premia chi agisce sfruttandole tutte e scoraggia o addirittura rende impossibile agire diversamente.

Come in Arkham Asylum del 2009, in questo gioco rivestiamo i panni pesanti e corazzati di Batman alias Bruce Wayne, impegnato a districare una trama di inganni e pericoli in una zona che fino al gioco precedente, era una normalissima porzione della città di Gotham City.

Cos’è accaduto in questi 18 mesi e più di vita normale?

Benvenuto all'inferno, Wayne!

La rivolta di Arkham è stata sedata, tutti i criminali eccetto Bane e lo Spaventapasseri sono stati ricondotti in cella e Gotham può dormire ancora notti tranquille, sperando di non essere coinvolti nei teatri di distruzione dei criminali ancora a piede libero.

Su tutti vigila Batman che con i suoi fedelissimi aiutanti e discepoli aiuta la polizia a condurre dietro le sbarre i criminali e supercriminali, purtroppo però dopo l’evasione di Arkham qualcosa è cambiato radicalmente: Quincy Sharp il pomposo direttore del manicomio ha sfruttato la fine delle ostilità per farsi “bello” agli occhi della stampa e aiutato da un “misterioso manovratore” ha ottenuto la carica di Sindaco di Gotham City.

E già qui con un ciccione incapace di controllare gli sfinteri sotto pressione come sindaco, non ci sarebbe da stare allegri purtroppo Sharp ha fatto di più: sempre manovrato alle spalle ha ripulito la città vecchia di Gotham e ne ha recintato i confini, infine ha buttato dentro tutti i criminali, minori e non, dentro le mura ribattezzando la nuova prigione, Arkham City.

A direzione del nuovo centro detentivo è stato messo Hugo Strange, nemico di Batman e sfortunatamente consapevole della doppia identità dell’uomo.

Hai dimostrato che sono superiore a te, Wayne.

Bruce dal canto suo non intende lasciare che un’accozzaglia di criminali si ritrovi insieme in una città praticamente in mano loro e decide di intervenire sia pubblicamente che nell’ombra, Bruce organizza campagna diffamatorie per chiedere un controllo di Arkham City o la sua chiusura, per tutta risposta Strange approfitta di questo per rinchiudere lui e qualche altro “simpatizzante” dentro Arkham City permettendosi così di testare la capacità di sopravvivenza di Batman nel nuovo ecosistema criminale da lui ideato.

Ma c’è di più…!

Ma non starò di certo io a dirvelo!

Tecnicamente Batman Arkham City è un capolavoro di giocabilità e grafica, la città-prigione è resa meravigliosamente, ogni angolo è diverso dall’altro e moltissime strutture diverse rendono il paesaggio stupendo nel suo degrado urbano.

Inizieremo il gioco come Bruce Wayne, saremo costretti a non servirci di gadget dell’uomo-pipistrello ma durerà poco e dopo uno scontro con il Pinguino tra le mura della prigione, Bruce otterrà il costume e il resto dei suoi oggettini, che man mano aumenteranno come in passato, per risolvere ed esplorare tutte le zone presenti.

La giocabilità rimane immutata dal gioco precedente, che sia difetto o pregio resta a voi dirlo, aumentata la lista di combo e di skill sbloccabili e aumentata la difficoltà generale dei criminali di basso livello che vi attaccheranno anche due a due, rendendo più difficile evitare i cazzotti e legnate.

Il numero di ostili su schermo sarà doppio rispetto Arkham Asylum e ci ritroveremo letteralmente sommersi di psicotici armati e pericolosi.

Il cast si riconferma lo stesso del precedente episodio con molte aggiunte (a cui devo la triste assenza di Jonathan Crane alias Spaventapasseri con sommo dispiacere della mia amica Lexxy che spero mi leggerà :P), oltre ai già citati Strange e il Pinguino, Batman si confronterà stavolta con DueFacce, L’enigmista (presente ancora con i suoi stramaledetti trofei ma presente anche in versione fisica), Mr.Freeze, Clayface, Solomon Grundy, Ra’s Al Ghul e figlia oltre che gli immancabili Harley Quinn e Joker che costituirà anche stavolta la vera nemesi e vero architetto alle spalle degli altri.

Non farmi male, parlerò. Ti dirò tutto - Non avevo dubbi!

L’attenzione per ogni dettaglio e per gli immancabili elementi citazionistici non mancano, ogni singola ambientazione comporta una serie di sfide di ricerca e di indagine mica da ridere, resta però lo sconforto di una sfida che anche a livello difficile non permette ai BOSS di diventare ostici da affrontare, se non per merito dei numerosi scagnozzi che potrebbero dargli manforte.

Insomma, vi sarà più difficile incartarvi tra una location e l’altra che con lo scontro finale dei boss presenti.

Come in passato diversi luoghi dovranno essere visti, rivisti e ririvisti per ambire all’agognato 100% di completezza, vi basti pensare che io a storia conclusa, con alcuni trofei dell’enigmista e qualche enigma risolto, ero piazzato al 50% di gioco completato! Fate un po’ voi!

Vera delizia del gioco saranno le numerose missioni secondarie che permetteranno una sorta di indagini/combattimenti ben mischiati, oltre al già citato gioco di intelletto dell’Enigmista avremo a che fare nuovamente con Zsasz che ha rapito i dipendenti della struttura e vi porterà a correre da una parte all’altra della città con il cronometro alla mano, Deadshot che all’interno del carcere sta uccidendo dei prigionieri politici per conto di qualcuno e un misterioso killer(amato dai fan del comics!) che ucciderà e leverà la faccia ad alcuni detenuti per le strade.

Scivolare alle spalle e sistemarne due non ha prezzo.

Non dimentichiamo poi il pedofilo amante dei cappelli: Il Cappellaio Matto Jervis Tetch intraprenderà una campagna verso il 70% del gioco tutta per lui.

Infine sfide a tempo, salvataggio prigionieri politici e comparsate mitiche di Robin, Azrael (e Bane…) che daranno un aiuto e un motivo in più di lavoro al prode cavaliere oscuro.

Ultimo ma non ultimo il secondo personaggio giocabile in modalità storia:  Catwoman alias Selina Kyle, entrata ad Arkham per riprendersi parte di un bottino rubato da DueFacce e manovrabile all’inizio, a metà e a fine del gioco in una storia parallela che la vedrà incontrarsi anche con Poison Ivy.

Cosa c’è di negativo dopo tutto questo? Beh purtroppo la longevità che se siete divoratori di videogiochi si attesta sulle 10 ore (solo per la modalità storia senza contare il resto però) e alcune compenetrazioni di poligoni che vedranno interagine Batman con i nemici minori facendogli trapassare i corpi vivi dei personaggi in maniera assurda.

Il numero di ostili su schermo sarà il doppio rispetto AA

Infine un difetto piuttosto grave che riguarda gli attacchi a due degli avversari: spesso…FIN TROPPO spesso, Batman dovrà contrattaccare due avversari assieme, e sempre troppo spesso i tasti e i controlli non riusciranno a far interagire adeguatamente Bats con i due, il risultato è che contrattaccherete solo 1 dei due nemici e l’altro vi rifilerà un bel ceffone, dopo un paio di volte la cosa sarà frustrante e sarete costretti a colpire uno dei due e contrattaccare l’altro per cavarvela in queste situazioni.

Alcuni tempi di caricamento lunghi (per la versione PC) vi faranno smadonnare ogni tanto, specie quando avverranno durante una planata che si interromperà puntualmente a fine caricamento e vi farà finire magari proprio in bocca a cinque criminali con i fucili spianati.

A differenza di Batman Arkham Asylum che si è rivelato con SORPRESA un brillante gioco, questo Arkham City lo è sicuramente e migliora tutto ciò che di buono c’è stato con il suo antenato.

L’ambientazione e il ritmo della storia non vi deluderanno se siete amanti del noto pipistrellone e le musiche che accompagnano il gioco saranno molto alla Christopher Nolan strizzando l’occhio a chi Batman lo ha conosciuto tramite i suoi ultimi film.

Una cosa però ve la devo rivelare: il finale sarà un cliffhanger! E come in Star Wars dove tra il primo e il secondo film (di entrambe le trilogie) non c’erano collegamenti diretti mentre ce n’erano tra il secondo e il terzo…questo capitolo vi aprirà SICURAMENTE la strada ad un terzo episodio in produzione.

E dopo Asylum e City…perché non chiamarlo Batman Arkham World?

Protocollo 10: In vigore tra 6 ore! -Hugo Strange-

Alla prossima!

[Fonte | Personale]

  • tappoxxl

    credo proprio che per Natale mi comprer tutti e due i Batman!!…DEVO AVERLI!!

  • IORI_17

    “E dopo Asylum e Cityperch non chiamarlo Batman Arkham World?”

    Arrivi tardi Leunam… :biggrin:

    http://gematsu.com/wp-content/uploads/2011/12/Arkham-World-Teaser-400×260.jpg

    Purtroppo solo un rumor per ora, quella foto viene dai VGA.

    • Manuel

      Giustamente! Presumo che sia l’ultimo capitolo della saga il prossimo dato che non penso esister Batman Arkham Univers…o si?

      • tappoxxl

        OMFG!!

    • Principe Oscuro

      Spiacente ma Arkham World una bufala!
      Anch’io pensavo che fosse vero (ho anche postato un video nel threa

      • Principe Oscuro

        Scusate, ho cliccato per sbaglio “commenta” e non ho completato la frase. :tongue:
        Stavo dicendo che la notizia di Arkham World che ha dato Joker a VGA l’avevo postata anch’io nel thread del forum, ma nelle ultime ore ho scoperto che Rocksteady ha annunciato la smentita di questa cosa. Qundi niente Arkham World.
        Comunque gran gioco su Batman, un vero capolavoro. :happy:

      • Majin_Manuel86

        perlomeno non si chiamer Arkham World ma di sicuro ci sar il terzo episodio.

  • Nico1212

    A me sinceramente non ha mai sbagliato un solo contrattacco (se non per colpa mia) ….basta premere il tasto “contrattacco” tante volte quanti sono i nemici …. se lo si preme una sola volta per contrattaccarne 2, sbaglier sempre! … ci tenevo a fare questa precisazione perch molte persone hanno riscontrato questo “problema” ma in realt una cosa che nel tutorial non viene spiegata benissimo…. :ninja: :ninja: comunque recensione fantastica e gioco spettacolare!!
    ROBIN divertentissimo da giocare nelle sfide… (almeno, per me)

    • Manuel

      Ecco ti ringrazio perch questa storia del doppio contrattacco non l’avevo proprio colta!

  • SilverLexxy

    Ma hello!

    Eccomi qui, a lasciare un commentino dei miei per questo capolavoro, che ripeto, fossi stata nella Rocksteady avrei atteso un altro annetto prima di rilasciare… giusto il tempo di sistemare quei poligoni difettosi di cui sopra, e… attendere-l’uscita-di-DKR.
    Ma queste son solo furbe finezze, di quelle che la mia natura dispettosa amerebbe troppo fare.

    E cos’altro amerei? Dunque dunque, vediamo un po’.

    Ah s! Amo le continuazioni di vecchie trame, come il caro vecchio direttore! In BAA lo vediamo impelagarsi con una campagna elettorale fallimentare al 99% (e chiss di chi la colpa? Mumble mumble… vedo qualche jack-in-the-box in giro.).
    Ma rieccolo qui che torna alla carica *__* e finalmente, con la giusta cerchia, la giusta pubblicit ed il giusta calcio in culo (rotante, oserei dire). Il signor Quincy riesce nella sua impresa di diventare sindaco e cosa fa? Ma ovviamente – e come ogni gothamita che si rispetti – casino! E quale casino migliore di mezza citt murata e *regalata* di cuore ai fan numero uno di Gotham?
    Beh certo… un po’ come dare una nuova trombetta alla mascotte della squadra, non fosse stato per loro (i supercriminali, insomma) non avrebbe potuto fregiarsi del titolo di “salvatore di Gotham”, colui che ha trovato una soluzione, e poi un’altra e tutte nella stessa vita, nonch tutte inumane e fallimentari ma xD diamine, questo ci che amo della gotica cittadina *__*.

    Occhei, certo di non eccitarmi troppo _. Andiamo avanti.

    Una seconda cosa che amo… le foto che hai postato nell’articolo xD. La versione fumettistica di Strange sempre qualcosa di prezioso, con quegli occhialetti riflettendi (loveh!), la barbetta in stile cattivo anni ’20 e l’espressione alla dottor Frankenstein. Se mi dici che durante il videogame spara anche qualcuno di quei sorrisi animaleschi tutti denti aguzzi, potrei *quasi* passar sopra al fatto che mi hanno scannato lo Spaventapasseri come un capretto. Quasi.

    E ancora, i miei occhi – per quando io non gradisca la ben nutrita e ben vestita persona del signor Wayne e tu lo sai – hanno brilluccicato a leggere di progressi nel campo della scienza e della tecnica! Nel senso… il fatto che pi il gioco si fa duro, pi aumentano i gadget del pipistrellone. Quanti ricordi! I milleuno nascondigli segreti di Brucey in giro per tutta Gotham, e cribbio… non mi meraviglierei se il caro Batsy abbia piazzato una telecamera nascosta perfino in camera mia. E nella tua anche, so beware _.
    Beh, molto ponderato, In character e sfizioso devo dire *__*!

    Ennesimo punto che ho amato… i nemici. S insomma, la moltiplicazione dei minions e dei goons, la transustansiazione del pane in cazzotti, Brucey carissimo che spezza i criminali e rende grazie ai milioni che hanno reso possibile tutto questo (occhei basta pessime battute semi-cattoliche, non voglio incorrere in eventuali censure xD).
    Dopo aver avuto conferma da te che il signor Wayne tira ancora “cazzotti come macigni”, la prospettiva di qualche sana combo spacca-ossa potrebbe quasi… no. Basta battutacce _. Diciamo solo che le gradisco molto, piccoli errori di programmazione a parte.

    Ora… quasi giunta alla fine, non mi resta che parlare della partecipazione speciale della cara Selina xD. Non la amo, solo tu sai quanto ci sia vero. Il fatto che l’abbiano naturalmente contrapposta a Duefacce per un motivo o l’altro non pu rendermi che felice _.
    E come se non bastasse, affronter anche la piccola Ivy *__* un bel catfight in piena regola ed io sto gongolando! Natale in anticipo per me, potrei quasi pensare abbiano realizzato questo videogame assecondando apposta i miei gusti.

    Se non fosse per Crane… oh. L’hanno fatta fuori dal vaso e non li perdoner mai per questo _. Sinceramente, a parte l’amore morboso che sento per lo psichiatruzzo, vederlo associato o contrapposto a niente po’ po’ di meno che il dottor Strange (come anche spesso avvenuto nei fumetti), sarebbe stata pura meraviglia. Ma no =_= e tutto per regalare uno spuntino pomeridiano allo squamoso Crocodile Dundee. BLASFEMI! Mi hanno fatta piangere _… e desiderare di sventrare il lucertolone come un pescetto.

    Occhei occhei, ora l’ultima parte xD. Che pi un’aggiunta solo per te, comunque: la quarta immagine che hai postato, in combo (per restare in tema) con la scritta in basso apposta, mi ha fatta ridere maleficamente come un gufo.
    Sai, tipo uh-uh-uh-uh!

    Occhei, stavolta ho concluso davvero _ che altro dire? Mi hai convinta. Mi procurer questo gioco e lo finir a tempo di record, perch semplicemente cosa buona e giusta (cattolicesimo? Wow!).

    Grazie per lo stupendo articolo (e per la citazione che i hai riservato xD), hai colorato la mia giornata di gotico, continua sempre cos!

    Alla prossima,
    XxX.SilverLexxy.XxX

    Ps: e come sempre “I believe in Harvey Dent!” :heart:

  • ningen

    Questo un giocone c’ poco da dire.

  • Devo ammettere che Batman non un personaggio che mi entusiasmi pi di tanto…a lui preferisco Capitan America, per ne sento tanto parlare bene di questo gioco…