Arashi: dopo l’11 marzo un messaggio di solidarietà

di Silvia Letizia Commenta

Ogni sabato sera alle 22.00 il gruppo jpop giapponese Arashi della Johnny & Associates, uno dei più popolari in patria, conduce una trasmissione televisiva dal titolo Arashi ni Shiyagare. Si tratta di un programma di varietà innovativo, descritto come totalmente privo di buon senso e praticamente affidato al caso. I cinque membri del gruppo, Satoshi Ohno, Jun Mastumoto, Kazunari Ninomiya, Sho Sakurai e Aiba Masaki, senza essere informati preventivamente di chi sia l’ospite della puntata né di quello che dovranno fare col suddetto ospite, si ritrovano a registrare l’episodio della trasmissione affidandosi alle proprie capacità di improvvisazione.

All’inizio della puntata trasmessa sabato 19 marzo, gli Arashi hanno mandato un messaggio a tutte le vittime del terremoto e dello tsunami.

Satoshi Ohno, il primo a prendere la parola, ha porto le condoglianze proprie e dell’intera band a tutti coloro i quali sono stati colpiti dal recente disastro, spiegando che questo è un messaggio che gli Arashi intendeno mandare a coloro i quali stanno guardando il loro show, ma anche a chi non è nelle condizioni di farlo.

Jun Matsumoto si è rivolto a tutti i nonni, le nonne, i padri, le madri, i i fratelli e le sorelle maggiori e minori, e i bambini colpiti dallo tsunami e dal terremoto che stanno facendo tutto il possibile per andare avanti.

Kazunari Ninomiya ha detto che l’unica cosa che loro, gli Arashi, possono fare è impegnarsi al massimo durante lo spettacolo per mostrare i “soliti Arashi”.

Sho Sakurai ha proseguito dicendo che, allo stesso tempo, continueranno a fare del proprio meglio a Tokyo, risparmiando elettricità e continuando a collaborare in prima persona alle iniziative di beneficenza. Ha sottolineato come la somma di tante piccole cose possa fare molto.

Per ultimo, Masaki Aiba, ha detto che in particolare durante questo episodio tutti loro si impegneranno per fare del proprio meglio e cercare di fare sorridere qualcuno con lo spettacolo e le canzoni almeno per un momento.

Questo episodio è stato il primo a essere trasmesso dopo il terremoto dell’11 marzo.

Dopo il messaggio, gli Arashi hanno cantato Hatenai Sora dal loro decimo album Beautiful World.

Alla fine della trasmissione, da ultimo, Satoshi Ohno ha vestito i panni di Kaibutsu-kun (Carletto, il Principe dei Mostri) che ha interpretato sia per la trasposizione televisiva dell’omonimo anime, sia per il lungometraggio in 3D previsto per il prossimo inverno, e ha inviato un messaggio ai fan più piccoli degli Arashi per strappare loro un sorriso.

[Fonte | TokyoHive]
[Fonte | DramaCrazy]
[Fonte | Wikipedia]