Apre il Gundam Front Tokyo

di tappoxxl Commenta

Allora, so che non si iniziano i discorsi con allora, ma ormai il danno è fatto. Che poi ormai siamo nel 2012, le regole grammaticali stanno andando a farsi benedire, quindi non dovrei preoccuparmi di scrivere castronerie lessicali. Che poi mi sono accorto che ho iniziato due frasi con “che poi”, che è sbagliato anche questo, ma va bene lo stesso. Ok, la smetto di tediarvi e passo alla notizia.

Poco tempo fa, avevo parlato della riproduzione a grandezza naturale del Gundam RX-78-2 che è stata riportata a Tokyo e che verrà inaugurata il 19 aprile prossimo(qui potete trovare l’articolo). In questo articolo descrivevo la meraviglia del Mobile Suit giapponese. Vi consiglio di leggerlo per capire bene, o anche solo per ricordarvi, di cosa sto parlando.

Bandai, la società che ha costruito la statua, insieme ad altre 3 aziende ha realizzato una struttura di 2050 metri quadrati dove verrà allestito un mini-parco a tema Gundam. Sito nel DiverCity di Tokyo ad Odaiba, a due passi dalla riproduzione di 18 metri di altezza del Mobile Suit, il parco aprirà i battenti lo stesso giorno in cui verrà inaugurata la statua, che ripeto avverrà il 19 aprile 2012. Il costo del biglietto di ingresso è di 1000 Yen per gli adulti e 800 per i bambini e darà l’accesso ad attrazioni quali: un cinema a cupola emisferica del diametro di 16 metri e dove verranno proiettate immagini dei Gundam e delle serie animate. Ci sarà la possibilità di camminare all’interno di una zona espositiva con reperti esclusivi della serie e real machine che mostreranno al pubblico alcune funzionalità dei Gundam. Non mancheranno negozi dove acquistare i famosi Gunpla, i modellini assemblabili in scala dei Robottoni giapponesi e ci saranno anche delle zone dove farsi delle foto in compagnia dei protagonisti della serie animata. Nel parco a tema sarà presente anche il secondo Gundam Cafè del Giappone(il primo fu inaugurato ad Akihabara nel 2009), ristorante dove mangiare in puro stile Gundam(visto che siamo in tema robot, spero che il menù non comprenda insalate di matematica e libri di cibernetica).

Se in quel periodo doveste trovarvi a Tokyo, fate un salto ad Odaiba ed ammirate l’opera Bandai. Rinnovo il consiglio che avevo dato nell’altro articolo sul Gundam. Visitate la statua di giorno per delle foto spettacolari e poi fateci un salto anche di notte per ammirare le luci che rendono ancora più realistico il Mobile Suit.

 

[fonte – GundamBlog]