Anime&Merchandising, fusione vincente

di Regola Commenta

Anime e manga sono fenomeni di costume sempre più comuni nel mondo occidentale, e hanno indubbiamente influenzato i gusti e le le preferenze del pubblico, nelle abitudini e in determinati acquisti dei giovani: questo fatto è ancora più vero in Giappone, madre patria di questi prodotti, in cui le influenze sui giovani e sul mercato sono indubbiamente più significative. Le notizie che vi presento qui prese singolarmente varrebbero come semplice informazione, insieme possono essere lo specchio di un mondo, una cultura e un mercato che si sta evolvendo e ingegnando, facendoci anche sorridere a volte.

Le prime due curiosità che ho selezionato riguardano entrambe K-ON!, il cui film campione d’incassi è uscito nelle sale giapponesi nel mese di dicembre. La Japan Airlines ha organizzato un pacchetto che prevedeva tappe in Finlandia e Londra, ripercorrendo le zone visitate dalle protagoniste della serie durante il film, tra cui Buckingham Palace. Il viaggio durava 5 giorni, le prenotazioni sono terminate a fine marzo, e in base alle opzioni scelte il biglietto costava tra i 189,000 e 309,900 yen. La seconda curiosità riguardante l’impatto del film di K-ON! è stata rilasciata qualche giorno fa dalla Sankei News, secondo la quale l’aumento delle vendite di chitarre elettriche sarebbe dovuto proprio alla pellicola. A detta dei gestori di negozi di strumenti musicali sarebbero radicalmente aumentate le ragazze a comprare strumenti musicali, sebbene rispetto agli anni passati vengano preferiti strumenti di marchi più economici. Ciò non è comunque strano, pensando che il modello di Gibson usato dalla protagonista dell’anime costi anche più del viaggio di cui sopra citato.

 

Cambiamo anime, ma anche qui l’effetto dell’influenza che possono avere sul pubblico è evidente, anche quando si tratti di una serie di minor successo: Hanasaku Iroha. Durante la trasmissione dell’anime, iniziato nel nell’aprile 2011 e terminato a settembre, l’affluenza di turisti alle terme di Kanazawa è aumentata del 7,4% con picchi notevoli nel mese di agosto (anche 40%). Anche i ristoratori prendono la palla al balzo, e mirano ad attirare clienti presentando loro menù ispirati ad anime, tra tanti ne ho scelti due: l’Animate Cafè in Ikebukuro che dal 1 al 31 marzo presentava un menù ispirato a Durarara!! e il Cure Maid Cafè che offriva un menù basato su Zero no Tsukaima ai suoi clienti nel mese di febbraio. Sempre rimanendo in tema di cibo, la Toei Animation organizzerà tra il 28 aprile e il 6 maggio un tour gastronomico ispirato a Toriko: cibo ma non solo, l’obiettivo dell’evento è fornire un’esperienza divertente del mondo di questo manga, con giochi e missioni.

(Omelette di Louise, da Zero no Tsukaima)

(Un piatto chiamato Magic Circle Pasta)

Persino l’esercito si adatta ai tempi, e la Base Tokushima delle Forze di Difesa Giapponese (JSDF) ha deciso di puntare per la campagna di reclutamento anche quest’anno su un poster in stile anime. Il poster ha anche una storia, i due ragazzi rappresentati sono fidanzati, e lui, arruolato nelle JSDF compare in un servizio telegiornalistico riguardante una missione di salvataggio: i due ragazzi si scambiano degli sms, dal contenuto molto semplice.

 

Semplici curiosità, eppure con qualche spunto di riflessione, qualcuno serio e qualcuno un pò meno, ma si tratta comunque di un fenomeno di costume che non ci riguarda direttamente. Certo, mi sono fermato a pensare anche io a quali trovate o possibili promozioni di prodotti o attività legati ad anime e non direttamente al loro merchandising…telefoni cellulari simili a quelli di Mirai Nikki, un tour guidato a Sengawa e l’Istituto Jindai sono i primi a venirmi in mente, e voi?

(L'avete riconosciuta?)

[Fonti\Anime News Network]