Anime invernali 2011 – Dettagli e trailers [Parte 2]

di shikaku 2

Riprendiamo il nostro tour panoramico fra gli anime invernali e lo facciamo uscendo per per un attimo dall’ambito televisivo per ricordare che il 7 gennaio dopo i ritardi che vi avevamo segnalato tornerà Black Lagoon con il terzo OAV della terza serie Roberta’s Blood Trail. Continua dunque la vendetta del mastino di Florencia fra le strade di Roanapur. Dopo l’assassinio del suo benefattore della famiglia Lovelace, Roberta giura vendetta e le tracce raccolte la portano nella malfamata isola dove inizierà a lasciarsi dietro una lunga scia di sangue. Tutto questo naturalemente non passa inosservato e tutte le forze criminali vengono coinvolte rischiando quindi lo scoppio di una guerra di proporzioni immani. Per chi si fosse perso le prime due puntate un piccolo trailer della serie.

Sempre il 7 gennaio inizierà su TV Tokyo Gosick, anime tratto dalla serie di light novel scritta da Kazuki Sakuraba e divenuta già un manga con all’attivo 4 volumi. La storia è ambientata nel 1924 in un fittizio paese europeo, Sauville dove un ragazzo giapponese, Kazuya Kujo, si trasferisce andando a studiare presso il prestigioso istituto St. Marguerite Academy. Qui conoscerà una ragazza misteriosa, Victorique de Blois, che passa gran parte del suo tempo in biblioteca. La ragazza è dotata di grande acume e capacità deduttive al punto da aiutare spesso e volentieri il fratello poliziotto nei casi più intricati. Così anche il ragazzo verrà coinvolto nelle indagini sui casi che però immersi in un ambiente gotico avranno a che fare il più delle volte con leggende e racconti del genere. Se vi incuriosisce vedere una ragazzina risolvere casi fumando una pipa godetevi il nuovo lavoro dello Studio Bones (Fullmetal Alchemist, Darker Than Black, Eureka Seven)

Più per dovere di cronaca che per altro segnaliamo la messa in onda l’8 gennaio di Cardfight!! Vanguard. L’anime è stato prodotto in in occasione dell’uscita di un nuovo gioco di carte omonimo che verrà promosso non solo dalla serie televisiva ma anche da un manga. Il gioco prodotto da Bushiroad nasce dalla collaborazione di questa azienda con Satoshi Nakamura, consulente tecnico per Duel Masters, altro gioco di carte collezionabili, e Akira Ito, mangaka autore della serie spin-off “Yu-Gi-Oh R”. A chi fosse interessato eccovi il trailer:

I primi giorni di gennaio sono fitti di novità e così l’8 gennaio ci porta un ulteriore anime: Freezing. Si tratta di un adattamento animato dell’omonimo manga scritto da Lim Dal-Young e disegnato da Kim Kwang-Hyun. Il mondo è stato invaso da un potente razza aliena e l’umanità combatte disperatamente nell’ultimo tentativo di difendere il proprio pianeta. Il protagonista della storia è Kazuya Aoi, un ragazzo che ha perso la sorella durante l’invasione e per vendicarla decide di arruolarsi in un’accademia militare chiamata Genetics. L’addestramento prevede la formazione delle Pandora, ragazze geneticamente modificate e i Limiter, partner maschili dotati del potere freezing, ossia l’abilità di “congelare” appunto i nemici e lasciarli quindi in balia delle Pandora. Nell’accademia il ragazzo conoscerà la più potente delle Pandora, Bridgette L. Satellizer e cercherà in tutti i modi di diventarne il Limiter. Si preannunciano dunque combattimenti spettacolari e una buona dose di ecchi per questo anime prodotto da Media Factory.

Se questa stagione ha spopolato un anime dal titolo impronunciabile come Ore no Im?to ga Konna ni Kawaii Wake ga Nai (Mia sorella non può essere così carina) un anime con protagonista una ragazza otaku appassionata di giochi per adulti quest’anno si va ben oltre con Oniichan no Koto Nanka Zenzen Suki Janain Dakara ne!!. Nato come web manga raccolto poi in tre volumetti la storia abbastanza ecchi (a dir poco) racconta di una ragazza innamorata di Sh?suke, l’unico problema è che si tratta di…suo fratello! Nonostante si tratti di una relazione incestuosa Noa cerca in ogni modo di apparire agli occhi del fratello come una donna e non come una sorella, anzi ad alimentare il suo proposito ci sarà il sospetto che in realtà lei sia stata adottata. L’anime è stato prodotto dallo studio ZEXCS e debutterà  in Giappone l’8 gennaio.

Direttamente da Weekly Shonen Jump arriva l’anime di uno dei manga recenti più apprezzati della rivista: Beelzebub. Protagonista del manga di Ry?hei Tamura è Oga Tatsumi, il più forte fra i giovani teppisti che mentre si trovava in riva ad un fiume trova un bambino, Beel. Il neonato si rivelerà però essere il figlio dei re diavolo e ad Oga è stato affidato il compito di crescerlo, con l’aiuto della cameriera Hilda, proprio perchè è la persona più malvagia e dunque più adatta ad allevare colui che poi da grande avrà il compito di distruggere la Terra. L’esilarante serie è stata realizzata dallo Studio Pierrot (Naruto) ed andrà in onda il 9 gennaio di NTV; se l’idea di uno shonen demenziale vi attira questo anime fa per voi.

Studio Deen (Higurashi no naku koro ni) ci porta un nuovo anime che definire bizzarro è alquanto limitativo: Kore wa Zombie desu ka? (Questo è uno zombie?). Il tutto è iniziato a partire da una serie di light novel scritta da Shinichi Kimura e che ha ispirato ben tre manga e in breve vede arrivare anche l’adattamento animato.
Ayumu Aikawa è uno studente pigro che viene misteriosamente assassinato. La storia però non finisce subito qui perchè viene resuscitato da Y? una ragazza che aveva incontrato proprio poco prima di morire. Ed è qui che viene l’aspetto bizzarro perchè quasi temendo di non azzeccare genere la prima impressione è che si sia fatto un bel minestrone. Il ragazzo è infatti divenuto uno zombie grazie all’intevento della negromante Yu, e il mondo in cui si ritrova è popolato da maho shoujo, (roba tipo Sailor Moon con maghette armate di armi magiche) e vampiri…ninja. L’anime andrà in onda a partire dal 10 gennaio e consisterà di 12 episodi cui si aggiungerà poi un tredicesimo episodio OAV distribuito insieme alla nuova light novel in uscita a giugno 2011.

Vi avevamo già parlato di Level E, adattamento animato del manga di Yoshiro Togashi (Hunter x Hunter, Yu degli spettri). A differenza degli altri due lavori si tratta essenzialmente di un manga comico, in cui un principe alieno si ritrova naufrago sulla Terra perdendo la memoria. In realtà il nostro pianeta è popolato all’insaputa degli uomini da numerosi alieni e Baka (un nome che è tutto un programma), principe di Dogra finirà per divenire coinquilino di un liceale e soprattutto fonte di caos coi suoi piani per passare il tempo. L’anime è stato prodotto dallo Studio Pierrot (Naruto e Beelzebub di cui vi ho parlato in precedenza) e David Production. Come per tutti gli altri anime eccovi il trailer (quello vero e proprio parte dopo circa 1 minuto)

Facciamo un’altra sosta prima dell’ultima parte. Trovato qualcosa di interessante? Oltre al nuovo OAV di Black Lagoon che è un must, l’anime di Beelzebub può essere l’occasione di rimediare al fatto di non aver iniziato a leggere il manga. Anche l’idea di base di Gosick non è male forse è il caso di dargli un’occhiata. Voi che dite?
Se ancora non trovate nulla non disperate che c’è sempre l’ultima parte ad attendervi.

  • Carletto

    Beelzebub assolutamente da seguire, il manga troppo bello. Freezing un manga che seguo da diverso tempo ed, oltre ad essere abbastanza violento ed ecchi, ha dei disegni fantastici quindi spero che anche l’anime possa esserne all’altezza. Cmq la storia non proprio cos semplice come raccontata sopra soprattutto nei volumi successivi al secondo. Sinceramente mi ispirano anche Kore wa Zombie desu ka? e Gosick. Il terzo OAV di Black Lagoon invece lo guarder giusto perch ho seguito tutta la serie animata infatti nel manga questa la parte che trovo pi noiosa, peccato solo che da diverso tempo che non escono nuovi capitoli in Giappone.

  • Haruhiko

    Ma di Shakugan No Shana III non si hanno pi notizie? T_T