Analizziamo la Situazione di Spiderman tra Oggi e Domani

di Kaleb 4

24136new_storyimage1207145_fullOggi ero intento a guardare le prossime uscite della Marvel e continuo a pormi sempre più interrogativi su quello che sarà il prossimo futuro del ragno. Infatti Spiderman sta vivendo un periodo particolarmente controverso nel cuore dei suoi fan; in Italia le storie stanno riprendendo appena quota, diciamo che sono ad un livello leggibile dopo lo scandaloso inizio di Brand New Day, mentre negli Usa questo nuovo arrampicamuri è di fatto una realtà consolidata ma questo non significa che la cosa abbia fatto piacere ai fan. Finalmente con “Nuovi Modi di Morire” siamo riusciti ad avere del materiale che valga la pena essere letto ed effettivamente non poco del merito di questo miglioramento è dovuto alla presenza di Norman Osborn che fa sempre la sua figura come cattivo di turno sulle pagine di Amazing Spiderman. Specularmente anche negli Usa Norman sta per tornare nello story arc che ci condurrà al numero seicento della storica testata ragnesca. Prendendo in esame le storie che abbiamo avuto sino ad oggi effettivamente a livello di qualità narrativa la delusione di molti lettori era parecchio giustificata, infatti gli unici veri motivi di interesse erano le sporadiche apparizioni di Jackpot, che probabilmetne rivedremo non prima dell’annual, e la trama legata a Minaccia. Negli Usa invece i due misteri sono già stati svelati ed in effetti “American Son” rappresenta il nuovo motivo di interesse visto che, a parte “l’elezione” di J.J. Jameson come sindaco, c’è ben poco di veramente interessante nella vita di Spidey. A testimonianza di questo c’è anche il preannunciato ritorno di Mary Jane Watson nelle trame del ragno che di per sè costituisce una forzatura visti i patti con Mefisto. Infatti, sebbene sia vero che non sappiamo cosa la rossa ed il demone si siano detti, parte saliente del patto era proprio che il rapporto tra Peter Parker ed M.J. sarebbe stato sacrificato in nome dell’amore per Zia May. A supporto di questa tesi era stata poi aggiunta la presenza nel cast regolare di Carlie Cooper che in un certo senso sembrava destinata a diventare una sorta di nuova fiamma di Peter. Ma sicuramente la cosa non poteva essere digerita di buon grado dai fans che avevano già storto il naso dopo che anni di continuity, e di conseguente fatica nel seguirla e decifrarla, erano stati distrutti. Altro punto di vista potrebbe essere che effettivamente la continuity del ragno era diventata parecchio ingarbugliata e che di conseguenza era difficile gestirne i fili senza contare che sarebbe stata una eredità troppo pesante per qualsiasi scrittore continuare quel filone che aveva cominciato Straczynski e che era legato a doppio filo proprio allo scrittore. Allora se un ritorno allo status precedente senza Stracz è diventato impossibile cosa è almeno ipotizzabile per rendere il ragno ancora amabile dai vecchi lettori? Sebbene io non fossi del tutto contrario ad un riordino della continuity forse qui si è esagerato e tutto ha molto l’aria di essere solo una manovra commerciale per avere nuovi lettori più che un riordino del Marvel Universe legato all’arrampicamuri. Voi cosa suggerite? Cosa ne pensate? Siamo al capolinea della più grossa icona fumettistica della casa delle idee?

See U in CyberSpace

  • Fabius Bile

    Io seguo il ragno,da quando passato nelle mani della Marvel Italia,ed ho recuperato pure tutto il materiale Star comics,quindi penso di poter dire di aver letto tutte o quasi le storie tradotte in italiano di spidey.

    Quindi posso affermare che il Brand New Day la pi grossa porcata che io abbia mai letto,storie stupide (possibile che tutti i supercriminali passino dal centro di accoglienza in cui lavora zia May?),criminali ridicoli ed azzeramento dell’ottimo lavoro compiuto da Stracchino.

    Non per niente i punti di miglioramento della serie citati nell’articolo sono un chiaro ritorno al passato (ritorno di MJ,smascheramento nei vendicatori e vecchi nemici),ed un’implicita ammissione di aver fallito da parte della Marvel.

  • Zeverze

    In effetti spidey ha perso un po’ del suo lustro, anche perch Norman Osborn la fa da padrone…per secondo me non una strategia sbagliata …per il dopo Straczynski lo dovevano gestire meglio… :blink:

  • Ben Reilly

    In effetti BND non ha avuto un inizio entusiasmante, secondo me perch 1) il cast di comprimari resta piuttosto “debole”: cio non sembrano un gruppo ben amalgamato come quando c’erano Gwen, M.J: e Flash…gli incontrisono sporadici e non danno l’idea che siano parte consuetudinaria della vita di Peter. Il che sottrae la dimensione “di gruppo-famiglia” tipica di Spidey.
    2) Flash thompson? Qualcuno sa dove sia finito? dopo il secondo numero di BND scomparso! O Quasi, se non lo si utilizza perch ripescarlo?
    3) Il serial killer delle ragnospie: ne sentiamo solo parlare ma non si mai visto in azione nel vero senso della parola: marginale e inutile a mio avviso.
    4) TRAME IN SOSPESO O MOLTO SONNOLENTE: TESTA DI MARTELLO? LA SAGA DEL MAGGIA SULL’ EMO-VIRUS?kILLER DELLE RAGNO SPIE? DEXTER BENNETT? jACKPOT? TRAME PRIVE DI MOTILITA’ DELL’ INTERESSE. Rimpiango Hobgoblin…lui s che era davvero cattivo!
    Spero sul serioc che le cose migliorino!

  • con Straczynski sono stati introdotti tanti cambiamenti, alcuni interessanti altri no ma sono il genere di lettore che preferisce le evoluzioni (che siano logiche) ed il rispetto dei cambiamenti. rimpiango ancora di piu il cambio di gestione visto a cosa siamo andati incontro, un reset orribile ed insensato con molte storie pessime…
    ho gia espresso anche il mio disappunto sull’uso di Osborn…un pazzoide ossessionato ormai solo dal Ragno potrebbe pure riuscire a macchinare un qualcosa per ottenere il potere ma sempre finalizzato ad andare contro Peter…ormai appunto un ossessione…per colpa di quello riuscito varie volte a perdere praticamente tutto e farsi pure arrestare…ed invece ha provato una sola volta come capo dei Tbolts a fargli la pelle e poi basta…