Natsuyuki Rendezvous, annunciato l’anime

di Silvia Letizia Commenta

Il sito web ufficiale del manga Natsuyuki Rendezvous scritto e disegnato dalla mangaka Haruka Kawachi mercoledì di questa settimana ha cominciato a diffondere in streaming la sequenza di apertura dell’omonima serie animata tratta dal manga stesso. Il video, della durata di un minuto e trentotto secondi, presenta anche la sigla di apertura interpretata dal cantante Yūya Matsushita e intitolata Mune Kyun-kei no Ballad.

La compagnia Nord Americana di distribuzione di anime Sentai Filmworks ha annunciato, sabato della scorsa settimana l’acquisto della serie, mentre il sito web Crunchyroll ha svelato, venerdì scorso, che avrebbe trasmesso l’anime in streaming non appena fosse stato trasmesso in Giappone.

Kou Matsuo (Kure-nai, Red Garden) dirigerà la serie d’animazione mentre Junichiro Taniguchi (Puella Magi Madoka Magica, Yondemasu yo, Azazel-san) ricoprirà tanto il ruolo di responsabile del character design quanto quello di capo del processo di animazione. Lo studio d’animazione Dogakobo si occuperà della produzione della serie. Aimer (No. 6) canterà la sigla di chiusura della serie animata intitolata Anata ni Deawanakereba ~Natsuyuki Fuyuhana~.

Il manga di Haruka Kawachi è stato pubblicato sulla rivista josei, destinata a un pubblico di giovani donne, della Shodensha Feel Young dal numero pubblicato nel Luglio del 2009 a quello pubblicato nel Gennaio del 2012. Il dramma romantico è stato raccolto in quattro volumetti e racconta del triangolo amoroso tra Ryōsuke Hazuki, un giovane uomo che lavora part-time presso un negozio di fiori, Rokka Shimao, vedova e proprietaria dello stesso negozio di fiori, e il fantasma di Atsushi Shimao, un tempo marito della stessa Rokka. I personaggi saranno doppiati da Yūichi Nakamura che interpreterà Hazuki, Sayaka Ohara, che interpreterà Rokka, e Jun Fukuyama che interpreterà Shimao.

Il primo episodio della serie andrà in onda in una fascia di programmazione notturna il 5 Luglio di quest’anno per l’emittente televisiva giapponese Fuji TV.

[ Fonte | ANN ]
[ Fonte | Wikipedia ]