Rinne: annunciata la terza serie dell’anime

di Silvia Letizia Commenta

Il 28 Settembre di quest’anno, con la pubblicazione del 44esimo numero di quest’anno della rivista Weekly Shonen Sunday edita dalla Shogakukan, è stato annunciato che dal manga Rinne sarà tratta una terza serie d’animazione che farà il suo debutto nel corso della primavera del 2017. La rivista ha anche pubblicato una prima immagine promozionale della nuova stagione dell’anime con commenti della doppiatrice Marina Inoue (Sakura) e del doppiatore Kaito Ishikawa (Rinne). La serie andrà in onda per l’emittente televisiva NHK-E TV.

rinne

Già con la pubblicazione del 43esimo numero di Weekly Shonen Sunday era stato annunciato che il 44esimo numero avrebbe pubblicato delle “notizie super importanti” per il manga.

La serie televisiva d’animazione è un adattamento dell’omonimo manga di Rumiko Takahashi, già autrice di serie di enorme successo come Ranma 1/2, Lamù, Maison Ikkoku e Inuyasha, edito anche in Italia da parte della casa editrice Star Comics col titolo di Rinne. La casa editrice descrive così la storia del primo volume:

Sakura Mamiya è una ragazza che fin da bambina è in grado di vedere i fantasmi. Rinne Rokudo è un suo misterioso compagno di classe dai capelli rossi che lei crede sia un fantasma, in quanto è la sola in grado di vederlo. In realtà, il ragazzo si rivelerà essere mezzo umano e mezzo shinigami (un dio della morte), con il compito di aiutare le anime smarrite rimaste sulla terra a trasmigrare e trovare finalmente la pace. L’incontro fra i due giovani darà inizio ad una stravagante collaborazione che li porterà in giro ad “acchiappare” gli spiriti. Nuovissima storia partorita dall’instancabile “Principessa del manga”, Rumiko Takahashi, che questa volta ci accompagnerà nel mondo dell’aldilà, dove non mancheranno personaggi degni della sua caleidoscopica immaginazione!

rinne1

La prima serie televisiva d’animazione tratta dal manga di Rinne è andata in onda in Giappone il 4 Aprile dell’anno scorso, per l’emittente televisiva E-Tele, mentre la seconda è andata in onda a partire dal 9 Aprile di quest’anno.

[ Fonte | ANN ]

[Fonte | Wikipedia ]