Natsume degli spiriti, annunciata la quinta serie dell’anime

di Silvia Letizia Commenta

Mercoledì di questa settimana, con la pubblicazione del numero di ottobre della rivista Monthly LaLa edita dalla Hakusensha è stato annunciato che Natsume Yūjin-Chō Go, la quinta serie televisiva d’animazione tratta dal manga Natsume degli spiriti di Yuki Midorikawa, farà il suo debutto in Giappone il 4 Ottobre di quest’anno. La rivista ha anche annunciato i nomi degli interpreti della sigla di apertura e di quella di chiusura. Si tratta di Marii Sasano che canterà Takarabako e Aimer che canterà Akane Sasu.

natsume1

La serie televisiva d’animazione andrà in onda per le emittenti televisive TV Tokyo, TV Osaka, TV Aichi, TV Setouchi, TV Hokkaido e TVQ Broadcasting Kyushu.

Lo staff delle precedenti serie del franchise torneranno al lavoro anche per questa quinta stagione. Takahiro Omori (Samurai Flamenco, Princess Jellyfish, Durarara!!) sarà ancora una volta a capo della regista presso lo studio Shuka (Durarara!! ×2 The Third Arc). Kotomi Deai (Silver Spoon, The Rolling Girls), regista di alcuni episodi della quarta serie e dell’OAV Natsume Yūjin-Chō: Nyanko-sensei to Hajimete no Otsukai, sarà il regista. Sadayuki Murai (Knights of Sidonia, Boogiepop Phantom) curerà la composizione della serie, Akira Takata (Hotarubi no Mori e, Haibane Renmei) disegnerà i personaggi, mentre Tatsuo Yamada (Samurai Flamenco, Durarara!!) disegnerà i mostri.

natsume2

Il manga originale di Natsume degli spiriti è pubblicato in Italia dalla Panini Comics che ne descrive così la trama sul suo sito ufficiale:

I nomi hanno potere. Quelli nel taccuino ereditato da Natsume sono speciali, perché appartengono agli spiriti e consentono di soggiogarli. Per questo vanno restituiti, tutti. Un ragazzo e la sua grande avventura, tra i misteri del mondo soprannaturale e quelli del cuore, tra amicizia e solitudine, dolcezza e crudeltà.

La quarta serie dell’anime è uscita nel 2012.

La Hakusensha ha pubblicato il 20esimo volumetto del manga il 5 Aprile di quest’anno in Giappone.

[ Fonte | ANN ]

[ Fonte | Wikipedia ]