Akame ga KILL!, il 15esimo volumetto sarà l’ultimo

di Silvia Letizia Commenta

Lunedì di questa settimana, con la pubblicazione del 14esimo volume del manga di Akame ga KILL! di TakahiroTetsuya Tashiro è stato annunciato che il 15esimo volumetto sarà quello conclusivo. Quest’ultimo dovrebbe uscire nel corso dell’autunno di quest’anno. In aggiunta, lo stesso 14esimo volume di Akame ga KILL! ha anche fatto sapere ai fan della serie che il manga, incluso il suo spinoff Akame ga KILL! Zero al momento conta 3,300,000 copie in circolazione.

akame1

Il manga è entrato nel suo arco narrativo conclusivo col 12esimo volume, pubblicato nel 2014.

In Italia, il manga di Akame ga KILL! è edito dalla casa editrice Panini Comics che ne descrive così la trama sul suo sito ufficiale:

L’obiettivo: estirpare la corruzione che dilaga nell’impero. La missione: costruire un nuovo Stato. Non chiamateli giustizieri: sono assassini! Azione, emozioni e colpi di scena nell’avvincente fantasy a tinte dark di Square Enix che ha ispirato un anime di culto!

Il prequel del manga, Akame ga KILL! Zero, è incentrato sulla vita di Akame come assassina professionista per l’impero.

Già a Giugno di quest’anno era stato annunciato, inoltre, che anche il prequel del manga avrebbe presto raggiunto il suo climax.

akame2

Takahiro e Tashiro hanno cominciato a pubblicare il manga di Akame ga KILL! sulle pagine della rivista Monthly Gangan Joker edita dalla Square Enix nel 2010. L’artista Kei Toru ha poi cominciato a pubblicare Akame ga KILL! Zero sulle pagine di un altra rivista della Square Enix, Monthly Big Gangan nell’Ottobre del 2013. Dal manga di Akame ga KILL! è stata tratta una serie televisiva d’animazione che ha fatto il suo debutto in Giappone a Luglio del 2014.In vari paesi del mondo gli episodi sono stati trasmessi in streaming, in contemporanea col Giappone, da sito web Crunchyroll, mentre la serie è stata concessa in licenza alla Sentai Filmworks in America del Nord, alla Hanabee in Australia e Nuova Zelanda e alla Animatsu in Irlanda e nel Regno Unito.

[ Fonte | ANN ]

[ Fonte | Wikipedia ]