Sakamoto desu ga?: l’ultimo episodio non andrà in onda

di Silvia Letizia Commenta

Venerdì di questa settimana, il regista Shinji Takamatsu ha confermato che il 13esimo e ultimo episodio della serie televisiva d’animazione tratta dal manga di Sakamoto desu ga? di Nami Sano non andrà in onda come previsto. Lo staff dell’anime aveva pianificato di adattare il manga di Sano in una serie di tredici episodi. Tuttavia, a causa del terremoto di Kumamoto il secondo episodio della serie ha subito un ritardo ad Aprile. Come conseguenza, anche tutti gli episodi successivi hanno subito un ritardo di una settimana. Shinji Takamatsi ha aggiunto che lo staff aveva creato il 13esimo episodio della serie pensandolo appositamente come qualcosa da trasmettere in televisione e il fatto che sia stato rimosso dalla programmazione è stato “molto deludente”. Il sito web ufficiale dell’anime di Sakamoto desu ga? ha messo in lista il 13esimo episodio della serie come incluso nel quinto e ultimo Blu-ray e DVD della serie che uscirà in Giappone il 26 Ottobre di quest’anno.

sakamoto

Sakamoto desu ga? è il primo manga di Nami Sano e ha fatto il suo debutto sulla rivista Fellows! edita dalla Enterbrain (la rivista qualche anno fa ha cambiato il suo nome in harta) nel 2012. La storia segue la vicenda dal più figo studente della scuola, Sakamoto. Trasferitosi in un nuovo istituto, il ragazzo finisce con l’attirare le attenzioni non soltanto dei suoi compagni di classe, ma dell’intera scuola e i suoi compagni, gelosi, cominciano a perseguitarlo. Questo, tuttavia, ha un effetto contrario a quello sperato e Sakamoto si ritrova a essere considerato ancora più affascinante.

Shinji Takamatsu (Gintama, Cute High Earth Defense Club LOVE!, School Rumble) è stato il regista dell’anime presso lo Studio DEEN. Atsuko Nakajima(You’re Under Arrest, Ranma ½, Hakuōki) ha adattato i disegni del manga di Nami Sano realizzando il character design per le animazioni, e Yasuhiko Fukuda (Kocchi Muite Miko, Doamaiger D, Kurayami Santa) ha composto la colonna sonora.

[ Fonte | ANN ]

[ Fonte | Wikipedia ]