Manga Taisho Award: i nominati del 2016

di Silvia Letizia Commenta

Lunedì di questa settimana, la commissione esaminatrice della nona edizione del Manga Taisho Award (noto al pubblico internazionale come Cartoon Gran Prize) ha selezionato e annunciato i nomi degli undici finalisti di quest’anno.

Si tratta di

taisho1

Okazaki ni Sasagu (Dedicated to Okazaki) di Saho Yamamoto

taisho2

Koi wa Ameagari no You ni (Love is Like After the Rain) di Jun Mayuzuki

taisho3

Golden Kamuy di Satoru Noda

taisho4

Dungeon Meshi (Dungeon Food) di Ryōko Kui

taisho5

Tokyo Tarareba-jō (Tokyo “What If” Girl) di Akiko Higashimura

taisho6

Tonkatsu DJ Agetarō di Ipyao e Yūjirō Koyama

taisho7

Nami yo Kiite Kure (Waves, Listen to Me) di Hiroaki Samura

taisho8

Hyakumanjō Labyrinth (One Million Tatami Labyrinth) di Takamichi

taisho9

Blue Giant di Shinichi Ishizuka

taisho10

Boku dake ga Inai Machi (The Town Where Only I Am Missing) di Kei Sanbe

taisho11

Machida-kun no Sekai (The World of Machida-kun) di Yuki Andō

La commissione esaminatrice del premio è composta principalmente da proprietari e impiegati di librerie facenti parte del gruppo che ha istituito il premio stesso. Si tratta di esperti del settore che, avendo ben chiara la qualità dei prodotti esposti sui loro scaffali, si fanno promotori dei manga meno famosi e, a loro giudizio, meritevoli di essere letti e apprezzati da un pubblico più vasto.Qualunque manga composto da otto volumi o meno e che si sta stato pubblicato nel corso del 2015 può vincere il premio.

Un secondo round di votazioni porterà alla proclamazione dei vincitori del Manga Taisho Award 2016, che saranno annunciati nel corso della cerimonia di premiazione che avrà luogo il 29 Marzo di quest’anno.

Tra i vincitori delle scorse edizioni ricordiamo Kakukaku Shikajika di Akiko Higashimura, A Bride’s Story di Kaoru Mori, Umimachi Diary di Akimi Yoshida, Silver Spoon di Hiromu Arakawa, March comes in like a lion di Chika Umino, Thermae Romae di Mari Yamazaki, Chihayafuru di Yuki Suetsugu e Gaku – Minna no Yama di Shinichi Ishizuka.

[ Fonte | ANN ]

[ Fonte | Wikipedia ]