Il Kōhaku Uta Gassen ospiterà uno special stage dedicato a Star Wars

di Silvia Letizia Commenta

Il 23 Dicembre il Kōhaku Uta Gassen (La battaglia delle canzoni tra rossi e bianchi), il più amato programma televisivo musicale giapponese, quest’anno alla sua sessantaseiesima edizione, ha annunciato che gli Arashi porteranno in scena un tributo a Star Wars per quest’edizione dello spettacolo. In scena, infatti, appariranno C-3PO, R2-D2, Darth Vader, gli Stormtrooper e altre icone della serie cinematografica di fantascienza, incluso BB-8, in omaggio al settimo episodio di Star Wars, Star Wars: Il risveglio della Forza. Oltre al tributo a Star Wars, questa edizione del Kōhaku Uta Gassen vedrà anche un tributo alle canzoni della Disney che saranno interpretate da Haruka Ayase e Yoshihiko Inohara, i due presentatori di quest’anno, dalle Perfume, i V-6, e vari personaggi della Disney.

Star_Wars_The_Force_Awakens

Performance di questo tipo sono chiamate special stages, e sono una componente ricorrente del Kōhaku Uta Gassen. Negli anni scorsi questo tipo di performance hanno visto la partecipazione di Guren no Yumiya di L’Attacco dei Giganti e canzoni di Yōkai Watch. Quest’anno, inoltre, la trasmissione ospiterà una sessione dedicata per intero alle serie d’animazione con la partecipazione di Chibi Maruko-chan, Whisper di Yōkai Watch, a altri personaggi famosi del mondo dell’animazione da Astro Boy a Neon Genesis Evangelion.

Il Kōhaku Uta Gassen della NHK è un appuntamento fisso per i telespettatori giapponesi durante la notte di capodanno da quando la prima edizione è andata in onda nel 1951. I partecipanti vengono suddivisi in due squadre che competono l’uno contro l’altro. La squadra rossa è composta da solo donne e la squadra bianca da solo uomini. Al momento, la quadra bianca ha accumulato 36 vittorie contro la squadra rossa che è soltanto a 29. Il programma di solito ospita sia cantanti famosi che hanno segnato la tradizione della musica giapponese degli ultimi decenni, sia artisti più giovani e apprezzati maggiormente dalle nuove generazioni.

[ Fonte | ANN ]

[ Fonte | Wikipedia ]