Code Geass: Akito the Exiled, il quinto episodio uscirà il 6 Febbraio

di Silvia Letizia Commenta

Venerdì di questa settimana, il sito web ufficiale di Code Geass: Akito the Exiled ha cominciato a diffondere in streaming il trailer di Itoshiki Mono-tachi e (Ai miei amati), il quinto e ultimo episodio della serie. Il trailer ha offerto un’anteprima della storia.

akito1

L’ultimo episodio di Code Geass: Akito the Exiled uscirà in 36 cinema giapponesi il 6 Febbraio dell’anno prossimo, dopo essere stato posticipato rispetto alla data iniziale di distribuzione fissata inizialmente per l’autunno di quest’anno. Il sito web, inoltre, ha pubblicato on-line una nuova immagine promozionale dell’episodio. La tagline recita “Per poter vivere in questo mondo, devo continuare a combattere.”

Il quarto episodio, intitolato Nikushimi no Kioku Kara (Dalle memorie dell’odio) è uscito il 4 Luglio di quest’anno. Il secondo episodio di Code Geass: Akito the Exiled è uscito a settembre del 2013, e il terzo, che sarebbe dovuto essere distribuito nel corso della primavera dell’anno scorso, è stato posposto fino al 2 maggio di quest’anno.

akitotheexiled2

Code Geass: Akito the Exiled (Bōkoku no Akito) racconta una storia parallela ambientata nello stesso periodo in cui Lelouch assume l’identità di Zero e comincia a mettere insieme l’armata di ribelli dei Cavalieri Neri. La storia racconta dell’invasione dell’Euro Universe da parte del Sacro Impero di Britannia e della divisione speciale di Wyvern Knightmare. La divisione speciale è composta interamente da adolescenti giapponesi ed è comandata da Layla Malkal , un’ex aristocratica della Britannia. La storia segue il protagonista, Akito Hyuuga quando lui e gli altri Wyvern si ritrovano in un campo di battaglia con solo il 5% di possibilità di sopravvivere.

L’anime originale di Code Geass: Lelouch of the Rebellion ha fatto il suo debutto in Giappone nel 2006 e la sua seconda stagione, intitolata Code Geass: Lelouch of the Rebellion R2, è andata in onda nel 2008. Tra il 2009 e il 2010 la Dynit ha pubblicato in Italia entrambe le serie.

[ Fonte | ANN ]

[ Fonte | Wikipedia ]