07-Ghost : Approfondimento KJ

di Haru 3

“Ti aspetto all’ultima fermata del sogno”

 

E’ con questa frase che inizia il manga che sto per farvi conoscere. La settimana scorsa sono andata in una fumetteria che hanno aperto da poco e col proprietario mi sono messa a parlottare di manga e del mercato fumettistico locale. Quando ha saputo che sono una blogger, mi ha dato – a titolo gratuito – un manga appena uscito in questo mese. Mi ha detto che ultimamente sono queste tipologie a farla da padrone, almeno per quello che ha potuto vedere. Ma di mercato e di fasce d’utenza non è questa la sede adatta, quindi passiamo al nocciolo della questione. Il manga s’intitola 07-Ghost e già dalla copertina ho potuto notare una certa somiglianza con lo stile di Code Geass. Su di essa ci sono due ragazzi, un tappetto e moro e l’altro alto e biondo messi in una posizione che farebbe strabuzzare gli occhi alle ragazze amanti del genere shonen-ai. Dei leggeri riferimenti allo shonen-ai ci sono più volte durante la storia – almeno del primo volume – quindi non è neanche tanto ingiusto catalogarlo in quel frangente. C’è da dire però che oltre ad una componente “boyxboy”, tocca generi più variegati, fra cui la fantascienza, il fantasy e l’azione.

Partiamo però dalle basi. Le autrici sono Yuki Amemiya e Yukino Ichihara, rispettivamente la sceneggiatrice e la mangaka. È abbastanza recente, visto che è entrato nel mercato solo nel 2005 sulla rivista Monthly Comic Zero Sum e la cui pubblicazione è tutt’ora in corso in madre patria. In Italia invece, è stato curato ed editato dalla Panini Comics, ed essendo uscito proprio questo mese il primo volume, secondo la promozione di quest’anno (quella sul 50esimo anniversario della casa editrice), è stato venduto al prezzo promozionale di 1,99 € nelle librerie aderenti all’iniziativa. In seguito è stato tratto anche un anime prodotto dallo Studio Deen. Le autrici sono semisconosciute e questo è il loro primo tankobon, quindi informazioni più dettagliate sulla Amemiya e sulla Ichihara non ve le posso fornire, ma posso analizzare la trama e lo stile generale.

Continuiamo col presupposto che…non ho capito praticamente nulla! E’ complessa la trama, quindi vi fornisco un riassunto breve del primo volume. Il protagonista della storia è Teito, il ragazzino tappo e moro della copertina, il quale è stato allevato da un esercito e quindi è pronto per fare il soldato. Un soldato speciale, perchè tutti i ragazzi di quell’accademia militare posseggono degli strani poteri. In seguito scopre che uno dei generali dell’esercito, ha ucciso suo padre – re di uno dei regni – e pian piano riesce a ricordarsi il momento dell’uccisione. Accecato dall’ira, tenta di assassinarlo, ma viene bloccato e portato nelle prigioni, da cui fugge insieme all’aiuto del suo migliore amico Mikage. Scappa da solo, lasciandolo lì per proteggerlo dall’accusa di complicità. Incontra dei vescovi, i quali lo accolgono nella loro chiesa consacrata e dove nessuno può entrare. Pare che quella chiesa sia protetta da sette spiriti ( 7 Ghost ) e che ogni spirito in qualche maniera si è incarnato in uno dei vescovi, quindi a coloro che hanno quel compito segreto, mentre sono in battaglia spunta dal braccio una grande falce in grado di eliminare i Kor (delle specie di ombre che tentano l’uomo facendo realizzare tre desideri, ma in cambio vogliono l’anima del prescelto). Un giorno Teito fa la conoscenza con uno di questi Kor, il quale gli concede di vedere suo padre, ma viene prontamente salvato da uno dei Ghost. Poco dopo ritrova anche il suo amico, il quale però è stato privato di metà anima ed è diventato una specie di collegamento fra lui e l’esercito, in modo tale che il generale che lo insegue possa entrare dentro la chiesa, senza però venir eliminato (una specie di cavallo di troia) e, finisce così, con Teito che deve fronteggiare l’amico posseduto. È complessa come storia perchè è troppo concentrata…tutte queste informazioni tutte nel primo volume, diciamo che sono troppe e confusionarie.

Per quanto riguarda lo stile, come ho già detto, somiglia molto a Code Geass. Mi piacciono la cura con cui vengono ritratti i luoghi della chiesa e le sfumature delle illustrazioni. Due pecche vorrei però sottolinearle: l’impaginazione parecchio confusionaria e le scene di azione, se poi unite queste due cose allora diventa tutto un macello senza un filo logico. Le scene di azione sono approssimative, non si capisce bene che cosa stia succedendo, chi combatte chi, ecc. per carità, il senso del movimento c’è tutto, ma non sono riuscita ad apprezzarle a pieno.

Spero vivamente che nel corso dell’opera qualcosa riesca a far luce sui miei dubbi e che la qualità migliori, perchè come storia è originale e sarebbe un peccato buttarla nel gabinetto per queste pecche. Se anche voi avete notato la stessa cosa, non fate i timidi e fatemelo sapere!

  • hinata-chan

    Io ho avuto modo di leggerlo in inglese fino un pezzo avanti (tipo una decina di volumi), la storia diventa sempre pi interessante, intanto che Teito comincia a scoprire la vita di chiesa e gli scheletri dell’esercito, la storia si fa via via pi complessa, anche la componente shounen-ai viene rinforzata e Teito comincia a capire quale sia la sua strada e il suo destino; anche lui ha dei poteri particolari e imparer ad usarli, grazie proprio all’aiuto degli uomini di chiesa. Per in effetti ho riscontrato molto disagio nel leggere il manga. Concordo con te nel dire che le vignette sono difficili da inquadrare.

    Generalmente non mi piace questo genere del tipo “sacro/profano”, per veramente la trama molto interessante, soprattutto per gli sviluppi successivi: il cammino formativo di Teito, un po’ come il passaggio all’et adulta (perch diciamocelo Teito un po’ un pischello) e in questo sar guidato soprattutto da Frau, il vescovo biondo raffigurato insieme a Teito nella copertina del Vol.1.

  • innominato

    anche io ho preso il primo volume, e mi trovo de’accordo con te su alcu i punti, primo fra tutti il fatto che dei combattimenti non si capisce davvero niente, tanto che lo Zaiphon devo ancora capire cosa possa fare xD. per i personaggi sono intriganti, e l’idea dei 7 difensori sacri carina, soprattutto se pensiamo che hanno tutto un esercito da far fuori, quindi di azione e fantasia ce ne un bel po’, e gli spunti per la storia non mancano….staremo a vedere come continua insomma. sperando che i disegni migliorino man mano

  • regola85

    le caratteristiche sono quelle dei josei in tutto e per tutto, ma la mistura sembra interessante, gli dar un’occhiata.